Torino: problemi per Murru e Verdi. E i quattro positivi sono ancora out

Report / Continua la preparazione dei granata in vista del derby in programma sabato pomeriggio

di Redazione Toro News

Continua la preparazione del Torino in vista della stracittadina di sabato pomeriggio (ore 18) all’Allianz Stadium. Questo pomeriggio i granata hanno svolto una seduta tecnico-tattica al Filadelfia sotto gli occhi di Giampaolo, guarito dal Covid: da segnalare un probabile problema muscolare per Murru che ha dovuto terminare anzitempo l’allenamento. Verdi invece ha svolto solo terapie a causa di un risentimento all’adduttore destro: il numero 24 granata era da poco rientrato proprio dopo una distrazione muscolare all’adduttore della medesima coscia. Le condizioni di entrambi i giocatori verranno valutate domani prima dell’allenamento di rifinitura pomeridiano per vedere se saranno a disposizione di Giampaolo per il derby di sabato pomeriggio. Anche Millico non si è allenato con il gruppo: l’attaccante sta cercando di smaltire un affaticamento muscolare. Notizie non belle anche per quanto riguarda i quattro giocatori positivi, che sono ancora tali dopo gli ultimi controlli effettuati ieri: nessuno di loro è ancora tornato in gruppo.

 

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CiHannoRubatoIlToro - 2 mesi fa

    “Anche Millico non si è allenato con il gruppo: l’attaccante sta cercando di smaltire un affaticamento muscolare”. A buon intenditor…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pulster - 2 mesi fa

    Sicuramente Giampaolo se la gioca, non con il freno a mano come qualche suo predecessore, poi magari è la partita della svolta e diamo agli strisciati 2 schiaffi educativi e a casa, loro diranno che ce l’hanno regalata, ma stavolta non andrà così!!! Venderemo cara la pelle, ne sono certo; abbiamo tanto da perdere, ma prima o poi dobbiamo svoltare!!! Sono anche giunto ad una conclusione: se mai dovesse venire esonerato Giampaolo, mi spiace ragazzi ma finiamo in B…. spero non accada e cmq dovesse capitare, ho il Toro nel cuore, calcisticamente parlando, e non lo cambierei per nulla al mondo.
    Cerchiamo di creare positività per aiutare la nostra squadra, il nostro compito è questo; sinceramente inveire verso il presidente o staff,non mi interessa; mi interessa che il Toro vinca e l’unico mezzo a nostra disposizione e spingerlo con il nostro tifo verso la porta avversaria.
    Sarò un romanticone, ma voglio pensarla così!! Un abbraccio a tutti i compagni di sventura e non abbattiamoci, qualcosa di bello si vede all’orizzonte; come nella vita!! Crediamoci sempre!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. olivia - 2 mesi fa

    Con Giampaolo e’ arrivata anche la sfiga .Giampaolo e’ il più sfigato allenatore di serieA noi gia’ la sfiga l abbiamo di nostro.Cairo continua sempre a darsi la zappa sui coglioni.Oppure dato che e’ un furbone vuole prendere i soldi per la retrocessione vendere i migliori e lasciare.Ricordatevi che Cairo ci ha presi in B e ci lasciera’ in SERIE B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. drino-san - 2 mesi fa

    Lo sanno tutti che prima delle partite difficili i test vanno fatti ad Avellino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. extremoduro - 2 mesi fa

      Non capisco la battuta, che é successo ad avellino? Io non ricordo gniende, baciamo le mani

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 2 mesi fa

    Forza Toro:
    Sono d’accordo con lei!
    Tutti sappiamo che partiamo sfavoriti, ma “bisogna” crederci, comunque!
    Inutile tirarci la iella da soli: “dobbiamo” crederci noi per primi, altrimenti veramente non ci saranno più speranze..
    E sono d’accordo anche sul fatto che una piazza troppo esigente ed ipercritica come la nostra spesso non permette ai giocatori di esprimersi al meglio, anzi..
    Li rende insicuri e talvolta, purtroppo, favorisce in loro un processo di regressione!
    Credo che “giocare a Torino e nel Toro”, subire attacchi e critiche e persino insulti alla prima flessione, al primo momento di crisi, a volte anche solo al primo errore, destabilizzi i giocatori, amareggi i caratteri forti, e spaventi i ragazzi con un carattere più sensibile ed influenzabile.
    Purtroppo i tifosi granata, per il troppo amore, talvolta fanno del male a se stessi, ai loro beniamini e al Toro.
    Il Natale si avvicina: proviamo a credere nel miracolo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. myriam.patty_10554218 - 2 mesi fa

    Grande fvcg così si deve fare una botta di positività perché adda fini a nuttata diceva Totò e da sabato tornerà il sereno forza ragazzi fateci un bel regalo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Fvcg - 2 mesi fa

    Quando si gioca contro gli innominabili non ce cairo non ce vagnati e compagnia cantante..ce un mondo contro un altro mondo ..e il nostro mondo e quello che crede che il lavoro e il sudore prima o poi pagano..il mondo di quelli che finche ce battito si combatte..il mondo toro e basta!!! Quindi vediamo di crederci che nella vita prima o poi deve girare cazzo che a noi quando ci danno morti risorgiamo!! Secondo me da sabato inizia il nostro campionato e andiamo a vincere!!dai toro mio! Dai toro nostro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Forza Toro - 2 mesi fa

    Merda, su Verdi ci contavo, anche se voi continuate tafazzianamente a dargli del brocco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bordeauxgranata - 2 mesi fa

      Quante partite deve ancora steccare mr 25 milioni per essere riinviato al mittente?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

        Una curiosità: abiti a Bordeaux? perché anch’io, sai…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. bordeauxgranata - 2 mesi fa

          Eh certo mon ami!allora ho trovato qualcuno qui nel sud ouest per non bestemmiare tutto solo davanti alle partite!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

            Chiedo alla redazione il tuo indirizzo mail, credo che sia possibile, cosa ci mettiamo in contatto.

            Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

      Perché È un brocco; quel che è peggio è che pensa di non esserlo. Poi, da noi anche ai brocchi vogliamo bene, messi male come siamo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Forza Toro - 2 mesi fa

        È un giocatore molto forte e molto fragile a livello mentale. Se prende fiducia può fare la differenza; se si demoralizza diventa un simil brocco. La demolizione sistematica a cui lo sottoponete sparandovi nelle palle contribuisce in maniera significativa al blocco che ha davanti alla porta. Ti sei mai chiesto perché tanti giocatori arrivano al Toro e diventano improvvisamente scarsi? Continuiamo così: facciamoci del male

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. bordeauxgranata - 2 mesi fa

          Che sia in questo momento fragile é chiaro, certo é che se un giocatore sbaglia passaggi a ripetizione e tocchi sotto porta,allora inizio a dubitare sul suo valore

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Il_Principe_della_Zolla - 2 mesi fa

          “Ti sei mai chiesto perché tanti giocatori arrivano al Toro e diventano improvvisamente scarsi?”. Certo, e ho anche la risposta. Perché “sono” scarsi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Kieft+Bresciani - 2 mesi fa

    Una curiosità: Michel Adopo, chr secondo Wikipedia ed anche secondo Tranfertmarkt fa parte della rosa del Toro, dov’è finito??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

    Piove sul bagnato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese Granata - 2 mesi fa

      Come sempre. E come sempre siamo senza ombrello.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy