Tanti auguri Antonio Barreca: e forse oggi al Torino servirebbe

Il tema / Laxalt a gennaio non è stato rimpiazzato e nella rosa di Longo c’è un buco sulla corsia di sinistra

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

In principio si pensò che lo scambio alla pari tra Soualiho Meitè e Antonio Barreca fosse stato un affarone del Torino. Dopo più di un anno qualcosa è cambiato e, se il mediano francese non ha finora rispettato le promesse, ora ai granata il terzino sinistro cresciuto nella Primavera  – che proprio oggi compie 25 anni: tanti auguri – probabilmente servirebbe. A prescindere dalle valutazioni che si possono fare a posteriori sullo scambio fatto nel giugno 2018 con Barreca (ceduto al Monaco con un ulteriore conguaglio per il cartellino del francese). Non che il percorso del canterano da quando ha lasciato il Toro sia stato entusiasmante, ma sicuramente Longo non disdegnerebbe avere un terzino sinistro in più visto che dopo la partenza di Diego Laxalt non è arrivato un sostituto. E di certo – ma stiamo parlando di scenari per ora molto teorici – non gli dispiacerebbe se questo fosse Barreca, giocatore che l’attuale tecnico granata valorizzò molto ai tempi della Primavera granata.

LEGGI: La top 11 delle giovanili nell’era Cairo

PRESTAZIONI C’è da dire che le prestazioni del terzino classe ’95 torinese non sono state di grande livello da quando ha lasciato il granata (Walter Mazzarri non lo giudicava idoneo al suo progetto). Arrivato al Monaco, dopo essere partito come titolare, si è pian piano accomodato in panchina e a gennaio è passato al Newcastle, dove trovò ancora meno spazio. Con i Magpies ha giocato poco più di quattro minuti, subentrando al 41′ della ripresa per Matt Ritchie nella partita contro il Tottenham.  La sua prima stagione terminò con 10 partite giocate tra Monaco e Newcastle, un bottino misero insomma. In estate è passato al Genoa per ritrovare continuità. Fino al 25 gennaio è riuscito a trovarla, o quanto meno a scendere in campo di più rispetto all’annata precedente (tra l’altro, ha giocato anche nella gara di Coppa Italia disputata a gennaio proprio in casa del Torino). Con il mercato, però, Barreca è scivolato nelle gerarchie di Davide Nicola. Il neo allenatore, infatti, con l’arrivo di Soumaoro e Masiello ha ridisegnato la difesa, spostando Criscito sulla corsia di sinistra. Così, dopo quattro partite da titolare, il terzino uscito dalla Primavera del Torino ha perso il posto da titolare.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14280108 - 8 mesi fa

    Non gioca neanche nel Genia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 8 mesi fa

    Col Genoa ci sono vari affari di mercato aperti e magari può ritornare: il Toro deve essere dei Longo, Edera, Millico, Segre, Fiordaliso, dei Barreca e dei Parigini anche! Di gente cresciuta a pane e Toro che suda la maglia ed ha il granata cucito addosso

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy