Torino, Simone Verdi: un ex “a metà”

Torino, Simone Verdi: un ex “a metà”

Verso Empoli-Torino / Il trequartista classe ’92 è in comproprietà tra Torino e Milan e sta stupendo tutti ad Empoli. Molti lo rivorrebbero in granata già a gennaio, ma tutto si risolverà a giugno

di Cristina Raviola, @CriCuoreToro

Lunedì sera andrà in scena ad Empoli il posticipo di Serie A tra i padroni di casa e i granata di Ventura. Tra gli uomini di Sarri, ecco una vecchia, anzi più che attuale, conoscenza: Simone Verdi, un ex “a metà”.

LA SITUAZIONE – Simone Verdi può essere considerato un giocatore del Torino, ma solo a metà. Il cartellino del giocatore, infatti, è in comproprietà tra Torino e Milan; le due società hanno deciso di mandarlo in prestito in quel di Empoli, per farlo crescere in una piazza che gli permetta di vestire la maglia da titolare, giocando con la continuità che a Torino e a Milano avrebbe più fatica a trovare.

ALA O TREQUARTISTA? DESTRO O MANCINO? – Ciò che sorprende maggiormente del giovane bianco-blù è la duttilità tattica e tecnica. Cresciuto come esterno offensivo, con Sarri il suo ruolo è diventato definitivamente quello del trequartista: lo scorso anno, alla prima stagione ad Empoli, il classe ’92 ha siglato ben 5 gol in 39 presenze in Serie B e la scorsa domenica è arrivata la prima marcatura anche in Serie A, quella del momentaneo vantaggio contro il Napoli. Il duttile centrocampista, inoltre, è mancino naturale, ma non disdegna il piede destro, dimostrando in diverse occasioni l’equivalente capacità ad usare entrambi i piedi.

FUTURO – Ad Empoli, il ragazzo sta crescendo a vista d’occhio, e molti tifosi granata vorrebbero un suo rientro alla base già durante la finestra di gennaio. La comproprietà tra Milan e Toro, però, verrà risolta solamente in estate, quando non sarà più possibile rinnovare la compartecipazione del cartellino del giocatore e una delle due compagini se lo aggiudicherà in toto, decidendo in seguito se rinnovare il prestito all’Empoli o promuoverlo in squadra.

Staremo a vedere, intanto ci si augura che Verdi continui in questo importante percorso di crescita, e che quello di Napoli sia solo il primo di molti gol. Ovviamente, però, speriamo che lunedì non si ripeta, e tenga da parte le marcature per le sfide successive.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy