Torino, il Sassuolo è la vittima preferita di Belotti. E le rovesciate sono indimenticabili

Torino, il Sassuolo è la vittima preferita di Belotti. E le rovesciate sono indimenticabili

Focus on / La squadra emiliana è la più colpita dal Gallo, e quelle due rovesciate…

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

Alle 18:00 i granata saranno di scena al Mapei Stadium: la squadra di Mazzarri cercherà sicuramente di portare a casa i 3 punti. L’imperativo è continuare la striscia positiva di questo inizio 2020. Ancora una volta, il peso del reparto offensivo sarà quasi certamente sulle spalle di Andrea Belotti. Il rapporto tra il Gallo e il Sassuolo poi è di quelli che non possono che far sorridere il Toro. Per la punta classe 1993, il primo incrocio con gli emiliani si ebbe nella stagione 2014/2015: all’epoca Belotti indossava ancora la casacca del Palermo. Entrò in campo al posto di Enzo Maresca al 90′ e tre minuti dopo, il suo gol fu decisivo per la vittoria dei rosanero sui sassolesi, tra le cui fila per altro, militava Simone Zaza. Da quel 13 dicembre 2014, il Gallo ha segnato al Sassuolo almeno una volta tra il girone di andata e quello di ritorno. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio il rendimento di Belotti contro gli emiliani, ai quali è stato riservato in più di un’occasione un trattamento particolare.

I NUMERI – Come detto, il primo incrocio tra la punta ed il Sassuolo si ebbe nel dicembre del 2014, il primo precedente in maglia granata è invece datato 20 gennaio 2016: finì 1-1 e la risposta di Acerbi equilibrò la marcatura del Gallo. Da allora Belotti ha incontrato altre 9 volte i neroverdi. In tutto, il bottino fin ora è stato di 5 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta. Il Sassuolo poi è ad oggi la squadra più colpita dalla punta: 8 gol, di cui 2 al Mapei Stadium. In generale comunque, il Gallo è sempre andato a rete negli scontri con gli emiliani dal 28 maggio 2017. In quel vittorioso 5-3, fornì anche l’assist per il momentaneo 2-1 granata firmato Baselli. Nel confronto più recente invece, il 2-1 nella prima giornata della stagione in corso, Belotti ha siglato il raddoppio del Toro pochi minuti minuti prima della rete di Caputo. Sicuramente però, i gol più noti del Gallo contro i neroverdi sono due.

ACROBAZIA – Sarebbe difficile infatti dimenticarsi delle rovesciate da manuale rifilate ai sassolesi. Due gol fotocopia, entrambi all’Olimpico Grande Torino, a distanza di quasi due anni l’uno dall’altro. Il primo è datato 27 agosto 2017. Nel 3-0 finale che vide prevalere i granata, Belotti sfruttò al meglio il cross pennellato di De Silvestri dalla destra: coordinazione perfetta e destro sul secondo palo, Consigli rimase immobile. La punta classe 1993 ha poi pescato il secondo jolly lo scorso 12 maggio: al secondo tentativo, ha firmato il gol vittoria nel 3-2 del Toro a 10 minuti dalla fine. Il copione seguito è stato lo stesso. Grande traversone di De Silvestri e tempismo perfetto del Gallo. Questa volta Consigli ha intuito, ma il risultato non è cambiato. L’augurio di tutto l’ambiente Toro quindi è sicuramente che Belotti possa risultare decisivo anche nella gara di questa sera, magari proprio con un’altra rovesciata.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy