Torino, cercasi hotel per il ritiro: si pensa a una struttura in zona Lingotto

Torino, cercasi hotel per il ritiro: si pensa a una struttura in zona Lingotto

Approfondimento / Se il Toro dovesse ritrovarsi con un caso di positività in squadra, servirebbe un hotel per il ritiro: il punto della situazione

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il calcio ai tempi del Coronavirus. In questo periodo di forte incertezza a causa del Covid-19, la Serie A prova a ripartire sul modello della Germania, che è tornata in campo lo scorso weekend in un contesto quasi surreale. Per prepararsi alla ripresa del campionato, la FIGC e la Lega Serie A stanno ultimando un protocollo che permetta la massima sicurezza per i giocatori, evitando altri contagi. Tra le precauzioni del caso, ci sarà anche il ritiro forzato in caso di una nuova positività.

Torino, altro giro di tamponi per tutti. Da domani via agli allenamenti di squadra

HOTEL – Se un calciatore di una squadra di Serie A dovesse essere trovato positivo al Coronavirus (prima o dopo la ripresa del campionato), la suddetta formazione dovrà andare in ritiro per evitare di contagiare altre persone. In quel caso servirebbe una struttura in grado di garantire un letto ai giocatori e anche di permettere loro di mangiare. Come già analizzato su queste colonne nelle scorse settimane, il Toro non dispone di un posto idoneo per queste esigenze (LEGGI QUI): in particolare perché lo Stadio Filadelfia non è dotato né posti letto né di una mensa. Di conseguenza serve pensare a una soluzione esterna: gli Hotel.

Toro, la novità di Vagnati: un direttore social. Con Cairo c’è affinità

TRATTATIVE – Anche se al momento non si tratta di una scelta imminente, la società granata si guarda attorno per cercare di trovare l’albergo adatto alle proprie necessità. Ovviamente il Toro sta cercando una struttura nei dintorni dello Stadio Filadelfia, possibilmente in zona Lingotto e da cui si possa accedere facilmente allo stadio in cui si allenano Belotti e compagni. L’opzione che pare più valida al momento è quella del Double Tree Hilton, in Via Giacomo Mattè Trucco. Però, come è ovvio, il Torino dovrebbe monopolizzare la struttura e un albergo prestigioso come quello sopracitato potrebbe non gradire particolarmente l’impossibilità di affittare altre camere oltre a quelle dedicate ai giocatori e allo staff granata. Le due parti, dunque, starebbero contrattando per trovare un accordo in caso di futura necessità. Anche perchè la società granata non può permettersi di farsi trovare impreparata.

LEGGI ANCHE:

FIGC, Gravina replica all’AIC: “Paradossale pensare ad uno sciopero”

Serie A, le linee guida per la ripresa: dal divieto di proteste alle sale stampa chiuse

Il comunicato dell’AIC: “Stortura sugli stipendi, serve un accordo”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    Lo” Stadio Filadelfia” non è dotato di posti letto e neppure di una mensa…..Qui mi fermo.Urbano Cairo non prova un minimo d’imbarazzo per non aver dotato Torino fc di quello standard minimo,sotto il profilo logistico\strutturale occorrente ad una Società professionistica per svolgere la propria attività? Lasciamo perdere COVID19 che ha solo evidenziato una situazione nota che per “captatio benevolentiae” nei confronti del Patron da parte degli organi d’informazione si è sempre cercato di “sminuire ovvero d’ignorare da parte degli inossidabili sostenitori del Pres.”Oggi Vagnati verrà ufficialmente presentato ma onestamente cosa potrà dire in relazione ad un contesto dove l’unico elemento certo è l’incertezza a 360°?.Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy