Toro 2011/’12: il migliore (in Serie B) di sempre?

Toro 2011/’12: il migliore (in Serie B) di sempre?

Quando Urbano Cairo si sbilanciò, lo scorso anno, parlando del “miglior Toro degli ultimi cinque anni”, non avrebbe potuto scegliere stagione peggiore. Anzi, numeri alla mano, delle ormai numerose annate trascorse dai granata in cadetteria nel corso della loro storia (questa é la 12°) solo una é risultata peggiore rispetto alla scorsa, ed é ovviamente la 1996-’97 di Sandreani: appena 50 punti contro i 58 di Lerda…

di Redazione Toro News

Quando Urbano Cairo si sbilanciò, lo scorso anno, parlando del “miglior Toro degli ultimi cinque anni”, non avrebbe potuto scegliere stagione peggiore. Anzi, numeri alla mano, delle ormai numerose annate trascorse dai granata in cadetteria nel corso della loro storia (questa é la 12°) solo una é risultata peggiore rispetto alla scorsa, ed é ovviamente la 1996-’97 di Sandreani: appena 50 punti contro i 58 di Lerda ma con 4 gare in meno (campionato a 20 squadre e non a 22 com’é ora), leggermente superiore la media realizzativa della brutta squadra anni ’90 ma peggiore la quantità di reti subite.

Ragionando sulle precedenti esperienze di B, si scopre come quello di Ventura potrà difficilmente candidarsi a “miglior Toro in seconda serie di sempre”, ma al podio certamente sì. Calcolando i 3 punti per vittoria, e soprattutto la media-punti per adeguare i confronti al diverso numero di contendenti in gioco, si scopre che in vetta c’é un indiretto quanto appassionante testa-a-testa che vede vincere al fotofinish la squadra 2000-2011 di Camolese su quella 1989-’90 di Fascetti: 74 punti contro (al netto dei suddetti ricalcoli) 73. Cravero e compagnia ebbero però migliori score sia in quanto a gol segnati che subiti, e infatti quello di “Camola” viene ricordato spesso come un “mulo”, un gruppo che otteneva vittorie di misura, ma instancabile. Da ricordare però anche come il mister di San Mauro prese la squadra a stagione iniziata, con un grave handicap iniziale.

Il Toro di Ventura viaggia finora all’impressionante media di 2 punti a partita, media che, se mantenuta, sarebbe record granata di tutti i tempi: 84 (il record assoluto -in compartecipazione fra Juventus e Chievo- é 85). E’ una squadra che non segna moltissimo, con i suoi 1,45 gol a partita viene superata giusto da quella (comunque vincitrice del campionato) della prima B, la 1959-’60 post-Talmone (media 1,15); un undici, quello di Bearzot e Ferrini, che però in difesa era una muraglia (media gol subiti: 0,55 a partita!).

Due punti a partita: una media da sogno, che per il Toro di Ventura (foto N.Campo) é realtà. Vorrebbe dire primo posto certo in campionato, e soprattutto Serie A; riusciranno Bianchi e soci a mantenerla? Le prossime otto partite e mezza diranno la verità. Di sicuro, é meglio provarci dal momento che ogni tabella indica come insufficiente quella quota 80 che l’anno scorso nessuno riuscì neppure a toccare; c’é stato un solo campionato simile per i punteggi tanto elevati delle compagini di testa, il 2007-’08 in cui al Lecce non bastarono 83 punti per evitare terzo posto e play-off (poi comunque vinti), e l’attuale stagione sembra incanalarsi su una strada molto simile.

 

Queste le migliori stagioni in B della storia granata:

 

2000-2001 (Simoni – Camolese)
punti: 73;   media punti: 1,92
media gol segnati: 1,26
media gol subiti: 0,86

1989-1990 (Fascetti)
punti: 72*;   media punti: 1,89
media gol segnati: 1,65
media gol subiti: 0,63

2005-2006 (De Biasi)
punti: 76;   media punti: 1,8
media gol segnati: 1,21
media gol subiti: 0,73

2004-2005 (Rossi – Zaccarelli)
punti: 74;   media punti: 1,76
media gol segnati: 1,71
media gol subiti: 1,04

1959-1960 (Senkey – Ellena)
punti: 67*;   media punti: 1,76
media gol segnati: 1,15
media gol subiti: 0,55

 

Questo l’attuale score del Toro:

2011-2012 (Ventura)
punti: 66;   media punti: 2
media gol segnati: 1,45
media gol subiti: 0,69

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy