Toro, a Roma con la mente libera ma non in gita

Verso Roma – Torino / I granata non devono fare da vittime sacrificali: hanno le possibilità per fare male ai giallorossi

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

 

Una sfida difficilissima, quella che vedrà impegnati i granata allo Stadio Olimpico stasera alle 20.45. La Roma è la seconda forza del campionato, conta su giocatori fenomenali e in casa fa paura, vantando dei numeri notevolissimi: su 14 partite giocate sin qui tra le mura amiche, i giallorossi hanno ottenuto 11 vittorie e 3 pareggi, con 34 reti segnate e solo 4 reti subite. Insomma, la strada è senza dubbio in salita per i granata, che dovranno fare i conti con una squadra di livello maggiore che vorrà conquistare tre punti per fare contenti i propri tifosi e blindare il secondo posto (il margine di sei punti dal Napoli è rassicurante ma non dà alcuna certezza).

APPROCCIO FONDAMENTALE – I granata dovranno fare molta attenzione a scendere in campo con l’approccio giusto, in previsione di una partenza forte da parte di una squadra che vanta davanti delle bocche da fuoco come Gervinho, Totti e Destro. Senza la massima concentrazione e cattiveria i granata non otterranno nulla dalla partita di stasera. Anche se la mente è libera e non ci sono pressioni di alcun tipo dal punto di vista della classifica, vista la salvezza già conquistata, i granata non dovranno cadere in errori già visti contro le grandi squadre di questo campionato.

POSSIBILITA’ E MOTIVAZIONI – Il Toro, infatti, non deve e non può passare da vittima sacrificale questa sera, come fatto ad esempio in casa di Napoli e Inter. I granata devono avere la consapevolezza di avere le armi giuste per creare grattacapi alla Roma, se ci sono riuscite formazioni inferiori a loro come Cagliari e Sassuolo, perdipiù se in difesa giocheranno giovani di valore ma un po’ inesperti come Toloi e Romagnoli. Inoltre, anche se la classifica è tranquilla, i giocatori granata hanno motivazioni a livello personale: c’è un Mondiale da conquistare per giocatori come Cerci, Immobile e Darmian e c’è una conferma in granata da meritare per tanti altri elementi a disposizione di Ventura, come ad esempio Kurtic ed El Kaddouri.

Insomma, a Roma non si va in gita, anche se con la mente sgombra: i granata devono anzi sfruttare l’occasione per divertirsi e divertire anche i tifosi, che aspettano da tempo una vera soddisfazione contro una grande squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy