Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Toro, Acquah rilancia il ballottaggio con Baselli

MILAN, ITALY - OCTOBER 26:  (L-R) Afriyie Acquah of FC Torino competes for the ball with Marcelo Brozovic of FC Internazionale during the Serie A match between FC Internazionale and FC Torino at Stadio Giuseppe Meazza on October 26, 2016 in Milan, Italy.  (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

Verso Fiorentina-Torino / Il ghanese di ritorno dalla Coppa d'Africa ha avuto a disposizione solo 36' col Pescara

Redazione Toro News

"Afriyie Acquah quest’anno non sta trovando molto spazio nel centrocampo di Mihajlovic, che spesso preferisce le doti più offensive di Baselli ed Obi alla fisicità del ghanese, il quale però non smette di cercare un maggior minutaggio. Con le ultime e rivedibili prestazioni di Baselli e l’infortunio di Joel Obi, Acquah deve convincere il tecnico serbo ad affidargli una maglia da titolare.

"UN INVERNO DIFFICILE – L’ultima maglia da titolare di Afriyie Acquah risale alla gara d’andata con l’Inter a San Siro il 26 ottobre. Da lì in poi solo ingressi a partita in corso e alcune panchine. Gennaio il centrocampista lo ha passato interamente in Africa con la sua nazionale, la quale è stata eliminata in semifinale contro il Camerun per 2-0. Tornato in Italia, Acquah ha trovato un Toro in sofferenza con grossi problemi sia in difesa che a centrocampo, ma nonostante ciò Mihajlovic, nelle due partite in cui lo ha avuto a disposizione, ha deciso di adoperare il suo centrocampista solamente per 36’ nella vittoria sul Pescara.

"IL DURO LAVORO COME PASS - E’ risaputo che i ritmi della Coppa d’Africa incidano molto sul rientro degli atleti ai rispettivi club, ma il ghanese in queste settimane sta provando a convincere Sinisa allenandosi duramente, senza mai risparmiarsi. Date le ultime prestazioni di Baselli, decisamente non brillanti, Mihajlovic potrebbe essere persuaso dallo stakanovismo di Acquah. Le sue doti sicuramente offrono meno qualità alla manovra della squadra, ma sicuramente il classe '92 può apportare quella rude grinta e atletismo di cui la mediana granata ha fortemente bisogno, soprattutto per affrontare un centrocampo tecnico e frizzante come quello della Fiorentina. Insomma, Acquah lavora per rientrare a pieno regime nei piani di Mihajlovic e, anche se la sua presenza nell’undici iniziale rimane solo un'idea, il ghanese farà di tutto per far salire le sue chanches per Firenze e non solo.

Potresti esserti perso