Toro, Acquah rilancia il ballottaggio con Baselli

Verso Fiorentina-Torino / Il ghanese di ritorno dalla Coppa d’Africa ha avuto a disposizione solo 36′ col Pescara

di Redazione Toro News

Afriyie Acquah quest’anno non sta trovando molto spazio nel centrocampo di Mihajlovic, che spesso preferisce le doti più offensive di Baselli ed Obi alla fisicità del ghanese, il quale però non smette di cercare un maggior minutaggio. Con le ultime e rivedibili prestazioni di Baselli e l’infortunio di Joel Obi, Acquah deve convincere il tecnico serbo ad affidargli una maglia da titolare.

UN INVERNO DIFFICILE – L’ultima maglia da titolare di Afriyie Acquah risale alla gara d’andata con l’Inter a San Siro il 26 ottobre. Da lì in poi solo ingressi a partita in corso e alcune panchine. Gennaio il centrocampista lo ha passato interamente in Africa con la sua nazionale, la quale è stata eliminata in semifinale contro il Camerun per 2-0. Tornato in Italia, Acquah ha trovato un Toro in sofferenza con grossi problemi sia in difesa che a centrocampo, ma nonostante ciò Mihajlovic, nelle due partite in cui lo ha avuto a disposizione, ha deciso di adoperare il suo centrocampista solamente per 36’ nella vittoria sul Pescara.

IL DURO LAVORO COME PASS – E’ risaputo che i ritmi della Coppa d’Africa incidano molto sul rientro degli atleti ai rispettivi club, ma il ghanese in queste settimane sta provando a convincere Sinisa allenandosi duramente, senza mai risparmiarsi. Date le ultime prestazioni di Baselli, decisamente non brillanti, Mihajlovic potrebbe essere persuaso dallo stakanovismo di Acquah. Le sue doti sicuramente offrono meno qualità alla manovra della squadra, ma sicuramente il classe ’92 può apportare quella rude grinta e atletismo di cui la mediana granata ha fortemente bisogno, soprattutto per affrontare un centrocampo tecnico e frizzante come quello della Fiorentina. Insomma, Acquah lavora per rientrare a pieno regime nei piani di Mihajlovic e, anche se la sua presenza nell’undici iniziale rimane solo un’idea, il ghanese farà di tutto per far salire le sue chanches per Firenze e non solo.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Athletic - 4 anni fa

    Massì a noi i giocatori che sanno giocare a calcio non piacciono mica… meglio gente che corre e ha dei ferri da stiro al posto dei piedi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bertu62 - 4 anni fa

    OT: La Viola aveva vinto 1 – 0 in Germania ed era in vantaggio per 2-0 stasera in casa….ne ha beccate 4! ZITTI e A CASA! Andate un po a vedere COME SONO CONTENTI i fratelli Viola!!! CHI E’ che diceva “Perché non possiamo essere come la Fiorentina? Guarda che ottimo lavoro hanno fatto i Della Valle!..”…Beh, andate appunto a leggere i commenti dei Viola, eppoi vediamo QUANTI e COME sono contenti!!! 🙂 …
    FVCG!
    SEMPRE!
    E COMUNQUE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 4 anni fa

      L’Europa League non bisogna vincerla a tutti i costi : l’importante è parteciparvi, loro possono, Noi NO !
      Sembra quasi che Godi per il Tonfo che hanno fatto ieri sera i nostri “fratelli” Viola!
      Pensi che a Noi Cairo non voglia farcela fare per evitare queste brutte figuracce ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. KanYasuda - 4 anni fa

        Ti è rimasta da vedere solo la Tua Rubentus (così la chiami?..non ricordo o..Gobbentus?)
        Loro si che possono giocare in undici contro dieci per una partita intera !!!
        I TERRONI e Sporchi Napoletani meglio che escano il prima possibile anche Loro…meglio così ?…vero?…
        Continuiamo a credere che certe competizioni le possano fare solo le “Grandi” !
        P.S.
        …perché poi ci sono anche le “Grandi” di serie A e le “Grandi” di serie B !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 4 anni fa

    C’è poco da decidere, se giochiamo con la mediana a 3 deve giocare acquah, in quella a 4 Baselli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy