Toro, contro il Club Brugge urge migliorare la fase offensiva

Toro, contro il Club Brugge urge migliorare la fase offensiva

Le statistiche di TN / Solo un único gol di El Kaddouri (su rigore) sulle ultime quattro partite. Nell’esordio nel girone d’Europa League la squadra deve cambiare trend 

di Mario Gago

L’inizio di campionato ha confermato i sospetti dei tifosi più pessimisti: il cambio di attacco rispetto al anno scorso si vede e si sente. Escluso il doppio confronto contro il Brommapojkarna, la squadra è riuscita a segnare un solo un gol (su rigore) contro il RNK Spalato. In campionato, si può parlare di ‘allarme siccità’ in zona reti. 

I tiri in porta sono in calo

Tutto il mondo sa che per fare gol bisogna tirare in porta. Di testa, di piede o qualsiasi altra parte del corpo: non fa differenza, quel che è certo e che bisogna tirare a rete, centrando la porta. Ecco allora che si ha un primo dato che spiega come mai i granata fatichino a segnare. Contro la Sampdoria, la squadra di Ventura ha calciato per ben 6 volte, senza mai trovare (neppure lontanamente) lo specchio difeso da Vivano.

 

La trasferta a Genova è stata una delle peggiori del ciclo venturiano, con un Toro irriconoscibile, troppo brutto per essere vero. Detto ciò, la scarsa concretezza sotto rete, potrebbe non essere casuale, se si osservano i numeri: 7 tiri in porta nella trasferta contro lo Split, solamente 3 nella sfida di ritorno in casa, addirittura 2 contro l’Inter e infine 0 contro la Samp.

Dunque, con il passare delle settimane – e delle partite – il numero delle conclusioni a rete è andato progressivamente scemando. Arrivando così allo zero: il famigerato punto di non ritorno. Peggio di così non si può fare ed è per questo che – come ci insegna la scienza statistica – d’ora in avanti il dato non portà che migliorare. Un trend che andrà per forza invertendosi, a partire da questa sera contro il Club Brugge.

 

Il Brugge, una squadra che segna più di quanto tira. Anche da posizioni impossibili…

Se analizamo l’attacco rivale si vede subito che la squadra belga ha una statistica molto diversa rispetto al Torino, in relazione ai gol segnati: 5 gol nelle ultime quattro, più di 1 per partita. Ma un dato statistico che richiama l’attenzione è che pur non tirando tanto in porta (sebbene l’abbia fatto più del Torino) riesce spesso a segnare. Come nel pareggio contro l’Anderlecht, dove i belgi che con solo un tiro in porta sono riusciti a fare 2 gol.

 

Insomma, in questa prima giornata del girone d’Europa League, Ventura avrá bisogno del miglior apporto possibile, nella fase offensiva. Così da cominciare questo cammino europeo, con un altro trend rispetto al campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy