Toro, Damato rovina la festa

Toro, Damato rovina la festa

Torino-Parma 1-1, commento finale / Padelli para il rigore ma la ribattuta di Biabiany è letale. Appuntamento con la festa rimandato a settimana prossima?

di Manolo Chirico, @ManoloChirico

La delusione è cocente. Il rammarico, tanto, per non essere riusciti a chiudere già oggi il discorso qualificazione all’Europa League. Finisce 1-1 a Torino, sotto un sole caldo primaverile che ha riscaldato (e tanto) gli animi in campo. In alcuni frangenti, l’arbitro Damato è stato bravo a condurre la partita, in altri se l’è lasciata sfuggire. Questo 1-1 non serve a nessuno e, alla fine, per quanto visto in campo, sembra il risultato più giusto. Ma ancora una volta, il Torino inciampa sulle decisioni arbitrali. Il Parma entra in campo con tutt’altro piglio e si capisce sin dal primo minuto che non sarà semplice mantenere il vantaggio. I ducali sfiorano più volte il pari, ma ci vuole una cavalcata di Acquah (migliore in campo per i ducali) per spezzare la situazione di vantaggio costruita dal Torino. Glik, un po’ irruento, atterra il centrocampista: Damato decreta il rigore. Padelli si supera respingendo con la gamba il penalty di Cassano, ma nulla può sulla ribattuta facile facile di Biabiany. E poi l’espulsione di Immobile. La domanda è: perchè? Perchè ammonirlo? Non era rigore, ma nemmeno simulazione. Il capocannoniere del Toro e del campionato termina così la sua stagione. In anticipo. Con due cartellini gialli che lasciano molto amaro in bocca e faranno molto, molto discutere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy