Toro, Darmian è già lui: sulla fascia sempre padrone

Toro, Darmian è già lui: sulla fascia sempre padrone

Torino – Brommapojkarna 4-0 / L’esterno della Nazionale dimostra di essere già a posto fisicamente, dopo soli venti giorni di preparazione, e va a segno per la seconda volta in granata

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Matteo Darmian è già pronto: la fascia destra del Toro ha di nuovo il suo padrone. E’ questo un altro spunto che ha regalato la partita contro il Brommapojkarna: l’esterno del Toro e della Nazionale, appena una ventina di giorni dopo il suo ritorno dalle ferie, dimostra di essere già in palla dal punto di fisico, gestendo la partita nelle due fasi senza il minimo problema.

Certo, è evidente a tutti l’immensa differenza di livello tra Darmian e i suoi dirimpettai svedesi. Il terzino destro del Toro infatti ha potuto giocare in costante proiezione offensiva, giocando molto spesso quasi in linea con le punte, trovando enormi spazi a causa delle rivedibili “coperture” sulle fasce della squadra svedese che gli hanno permesso di proporre numerosi cross (tra cui quello da cui è scaturito il suo secondo goal granata di sempre). E, nonostante questo, non ha mai neanche lontanamente sofferto su quella fascia, controllando tranquillamente gli sporadici tentativi svedesi: normale amministrazione, quasi come un padre che porta a scuola i figli.

In ogni caso, i segnali dal punto di vista della preparazione fisica dell’esterno sono più che buoni. Unitosi alla squadra solo a ritiro di Riscone inoltrato, il beniamino dei tifosi Darmian (contro il Bromma il più applaudito dopo Quagliarella) è già pronto per essere protagonista, e ora pensa già ad “arare” la fascia destra del campo di Spalato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy