Toro, è un Mazzarri soddisfatto a metà: certe leggerezze non sono più ammissibili

Toro, è un Mazzarri soddisfatto a metà: certe leggerezze non sono più ammissibili

Focus on / La squadra non può permettersi certi cali di tensione, soprattutto in vista dello spareggio con il Wolverhampton

di Alberto Giulini, @albigiulini

Una vittoria larga e meritata, niente di più vero, ma certe leggerezze non si possono commettere. Si potrebbe sintetizzare in questo modo il pensiero di Walter Mazzarri, soddisfatto per il successo contro lo Shakhtyor ma non fino in fondo.

Toro, dalle luci sulla squadra alle ombre sul mercato

ALTRO RILASSAMENTO – Già, perché con il 5-0 ottenuto in casa il Toro ha praticamente la qualificazione in tasca, ma i granata sono nuovamente incappati in qualche disattenzione di troppo. Perché se Rybak non avesse clamorosamente sprecato un’occasione colossale, la partita avrebbe potuto prendere tutta un’altra piega. Ed il Toro, in quell’occasione, si è fatto sorprendere a difesa schierata. Un momento di rilassamento comprensibile per una gara subito in discesa, ma assolutamente da evitare per il prosieguo di stagione.

PROSSIMO TURNO – Perché sarà anche vero che anche contro il Debrecen la squadra ha mollato qualcosa a risultato pienamente acquisito, ma il Toro deve assolutamente abituarsi a tenere alta la tensione per l’intera durata dell’incontro. Nel prossimo turno, presumibilmente contro il Wolverhampton, certe leggerezze potrebbero costare carissime. Per questo Mazzarri si è molto arrabbiato, perché non sempre il Toro potrà permettersi di staccare la spina per 15-20 minuti. Perché per centrare i gironi, contro gli inglesi, sarà necessaria una partita senza sbavature per tutti e centottanta i minuti totali di gioco.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 2 settimane fa

    Mai soddisfatti, avanti cosi’, mentalita’ vincente, alzare la barra ad ogni partita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata - 2 settimane fa

    Più che della singola svista difensiva, mi preoccuperei di segnare dei gol agli inglesi, di pressarli alti e contrastarli a centrocampo. Temo una formula troppo rinunciataria, per andare avanti in EL bisogna saper imporre il proprio gioco, non subire quello degli avversari, sperando nel golletto in contropiede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 2 settimane fa

      Siamo stati una delle squadre che pressava più alta in campionato. Abbiamo un recupero palla feroce, immediato e organizzatissimo. La nostra difesa è una delle più alte e concede sempre l’uno contro uno. Non confondere la mancanza di trame offensive fluide e spettacolari con il contropiede. Non siamo una squadra che gioca prioritariamente in contropiede.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GlennGould - 2 settimane fa

    Credo che, alla vigilia del match con gli inglesi, il mister avrà da risolvere il problema contrario. Ossia, smorzare la tensione per quello che si presenterà come uno dei match più sentiti del 2019, se non il più sentito per la posta in palio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. eurotoro - 2 settimane fa

    La sfida col wolves chiarira’ di che pasta siamo!…io incrocio le dita e non solo x arrivarci con ansaldi lollo e aina in formissima…non riesco a darmi una spiegazione sul perche’ da un anno ne abbiamo solo 3 di ruolo!..proprio non voglio piu vedere parigini e berenguer tutta fascia!…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 2 settimane fa

      Secondo me abbiamo il 45% di possibilità di passare euro toro. Ma non deve essere una cartina di tornasole la gara con gli inglesi. Anche vincendo e passando o andando fuori qualcuno dovrà arrivare ugualmente(terzino e trequartista/esterno).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 2 settimane fa

        ..ciao bischero concordo..ancora non mi capacito come un mister cosi maniacale nei dettagli possa pensare di avere come rincalzi tutta fascia due ali offensive come parigini e berenguer…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Garnet Bull - 2 settimane fa

    Grande mazzarri, esamina e prende in considerazione ogni minimo dettaglio per cercare di migliorarlo oltre che riesce a mantenere la tensione pregara e la concentrazione in praticamente ogni occasione…. Che mister completo abbiamo raga?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 settimane fa

      Ciao Garnet@ giovane tifoso dal cuore granata grande come la maratona!
      Giovedì cosa hai provato cantando “ce ne andiamo in Inghilterra c’è ne andiamo in Inghilterra”
      Io ero seduto al fianco di un anziano tifoso che insieme al figlio e al nipote lo cantava a squarciagola!!!
      Questo è essere granata!!
      Il passaggio del testimone e di valori tra generazioni!
      Non perdere mai la tua fede e la tua identità!!!
      Fvcg

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Garnet Bull - 2 settimane fa

        Grazie mille Baci

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maxx72 - 2 settimane fa

      Bravo Garnet! Ce ne vogliono di ragazzi come te!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mimmo75 - 2 settimane fa

    Io non sono preoccupato. Ci sta il calo di tensione, è fisiologico quando sei andato facilmente in vantaggio e in campo hai la netta percezione della pochezza dell’avversario. Non ci puoi far nulla, molli un po ma poi, appena ti accorgi che l’avversario la sta facendo fuori dal vaso ti svegli e lo seppellisci. Non sarebbe accaduto e non accadrà con squadre forti. Mazzarri ha fatto bene a rimarcare la cosa ma lui per primo sa che va così. Questo Toro ha ormai dimostrato di avere qualità morali e professionali importanti. Prima ancora di costruire una rosa forte bisogna essere bravi a costruire un gruppo forte. Questa è la cosa più difficile. Questo Toro è squadra di uomini, amici, professionisti. Questo Toro è una famiglia. Cairo, Petrachi e Mazzarri meritano una statua per queste fondamenta solide che sono riusciti a costruire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 2 settimane fa

      concordo in generale,non sono affatto sicuro che un rilassamento non potrà esserci contro squadre forti,è già accaduto e probabilmente succederà purtroppo,anche perchè al di la delle parole è praticamente impossibile mantenere sempre la stessa concentrazione per tutta la partita,succede anche alle altre squadre,ma più che bene fa Mazzarri ad insistere su questo tasto,come dici tu…..è un grande punto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 2 settimane fa

        Si, può capitare anche in un match importante ma credo che durerebbe il tempo di rendersene conto. L’adrenalina aiuta a tenere alta la tensione. Normalmente si tende a rilassarsi quando non si ha una percezione di pericolo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy