Toro, ecco Spalletti: allenatore fresco di rinnovo che medita il cambio di modulo

Toro, ecco Spalletti: allenatore fresco di rinnovo che medita il cambio di modulo

Focus on / Domenica sera i granata troveranno sulla propria strada il tecnico toscano, che ha da poco rinnovato il proprio contratto con i nerazzurri

di Alberto Giulini, @albigiulini

Domenica sera, a San Siro, il Toro troverà sulla sua strada l’Inter di Luciano Spalletti. Nonostante le veementi proteste nel finale della partita contro il Sassuolo, ci sarà infatti l’allenatore di Certaldo a guidare dalla panchina i nerazzurri.

TREQUARTISTA ATIPICO Il tecnico toscano, nella gara contro i granata, sembrerebbe intenzionato a scostarsi da quello che a lungo è stato il modulo da lui maggiormente impiegato e preferito: il 4-2-3-1. Elemento fondamentale nelle squadre disegnate da Spalletti è il trequartista, ruolo che solitamente affida ad un centrocampista più che ad un calciatore dalle spiccate doti offensive. E così, nell’attuale undici tipo dell’Inter, l’uomo deputato a giocare alle spalle di Icardi è Radja Nainggolan: un giocatore sì in grado di colpire con tiri da fuori ed inserimenti, ma soprattutto dedito ad un immediato recupero palla. E in attesa di scoprire se il ninja sarà a disposizione domenica, Spalletti sta iniziando a lavorare su un modulo alternativo, un 3-4-2-1 che garantisca maggior solidità difensiva.

I temi tattici di Inter-Torino: difesa, contropiede e palle inattive le armi di Mazzarri

CONTRATTO RINNOVATO Al termine di una stagione caratterizzata da alti e bassi, Spalletti è riuscito a riportare l’Inter in Champions League all’ultimo respiro. Dopo un inizio di campionato in cui sembrava addirittura poter dire la sua nella corsa Scudetto, la formazione nerazzurra è poi crollata nel periodo invernale, riuscendo a conquistare il quarto posto solamente negli ultimi minuti dell’ultima giornata in uno scontro diretto con la Lazio. I risultati conseguiti hanno così indotto la dirigenza a confermare la propria fiducia nel tecnico, con un rinnovo contrattuale fino al 2021. La fiducia nei confronti dell’allenatore è stata ribadita inoltre sul mercato, con importanti investimenti per consegnare a Spalletti una rosa di assoluto valore. La parola passa dunque al tecnico, chiamato a soddisfare sul campo le importanti aspettative della piazza.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BeuoGranata03 - 2 anni fa

    Non c’è paragone, Mazzarri molto meglio di Spalletti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy