Toro, il 19 aprile che brutti ricordi…

Toro, il 19 aprile che brutti ricordi…

Precedenti poco confortanti in questa data, ma con la Lazio è l’occasione giusta per ribaltare la tradizione

di Matteo Senatore

Una data da dimenticare. E’ questo, in tempi recenti il 19 aprile per il Toro. Nel nuovo millennio i granata sono scesi in campo in questa data solo due volte, entrambe in serie A ed entrambe con esisti nefasti.

La prima è nel 2003, 29a giornata: la stagione è allucinante, il Toro è già praticamente con un piede in B dopo 7 partite, il proseguio del campionato è un calvario continuo, attraverso cambi di allenatore e una maxi squalifica del campo con partita persa a tavolino per gli incidenti contro il Milan. Il 19 aprile i granata sono di scena a Parma e affondano 1-0 con il gol di Mutu; è la terza sconfitta in fila per una squadra che a fine torneo arriva, massimo dell’umiliazione, ultima, scavalcata anche dal Como.

Sei anni dopo la data è sempre quella e l’esito di partita e campionato anche: il Toro di Cairo è allo sbando, è da poco tornato Camolese per sostituire Novellino, ma l’ennesima retrocessione in serie B è unj timore sempre più reale. A Milano contro i rossoneri fare risultato è difficile, ma il Toro ”si supera” e affonda 5-1, tripletta di Inzaghi e strada verso la retrocessione spianata.

Quest’anno per fortuna è tutto diverso a partire dalla posizione in classifica. Il Toro con la Lazio si gioca una fetta di Europa, e non c’è miglior motivazione di questa per invertire un trend fatto di sconfitte e delusioni…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy