Toro, il campo lo conferma: ecco perchè il 4-3-1-2 è una buona idea

Toro, il campo lo conferma: ecco perchè il 4-3-1-2 è una buona idea

Approfondimento / Le ultime uscite di campionato hanno messo in evidenza come i granata cambino passo con lo spostamento del serbo in posizione più accentrata

di Nicolò Muggianu

E’ vero: spesso i moduli lasciano il tempo che trovano con molti giocatori che – nel calcio moderno – amano spaziare a tutto campo, preferendo la libertà tattica alla “prigionia” del modulo statico. Il Toro però – dal canto suo – che da inizio anno ha sempre giocato con il 4-3-3, ha dimostrato nelle ultime uscite di non essere tanto efficace quanto al principio di questa stagione. Le ali titolari Ljajic e Iago Falque si sono spenti con l’andare del tempo diventando di giornata in giornata sempre più opachi e meno pericolosi. Anche le avversarie – che sono solite studiare l’avversario dal punto di vista tattico prima dei match – arrivano preparate alla partita contro il Torino riuscendo spesso a imbrigliare gioco e idee sugli out offensivi.

TURIN, ITALY - APRIL 02: FC Torino head coach Sinisa Mihajlovic shouts to his players during the Serie A match between FC Torino and Udinese Calcio at Stadio Olimpico di Torino on April 2, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – APRIL 02: FC Torino head coach Sinisa Mihajlovic shouts to his players during the Serie A match between FC Torino and Udinese Calcio at Stadio Olimpico di Torino on April 2, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Per svoltare potrà dunque essere utile una mini-rivoluzione tattica. E’ vero, la classifica non è delle migliori ma questo tipo di “esperimenti” potrebbero risultare utili non solo nel presente ma anche e soprattutto in futuro. Con Iago Falque in evidente calo e Maxi Lopez in netta ascesa ecco allora che Mihajlovic potrebbe pensare a un 4-3-1-2 con Ljajic spostato al centro della trequarti. Lo stesso serbo ha ammesso di trovarsi bene in quella posizione: A me piace spaziare a tutto campo e avere, giocare in un ruolo dove ho la possibilità di andare sia a destra che a sinistra e puntare gli avversari“. L’assenza di esterni puri favorirebbe poi anche le sgroppate dei due terzini offensivi che hanno nelle loro corde una spiccata vena offensiva. Zappacosta e Barreca – in particolar modo – potrebbero così scatenare tutto il loro potenziale di spinta non trovando le corsie intasate dai compagni. La concentrazione delle attenzioni difensive nella fase centrale del campo aprirebbe poi spazi interessanti in cui i due terzini potrebbero inserirsi con facilità e continuità.

EMPOLI, ITALY - FEBRUARY 05: Adem Ljajic of FC Torino reacts during the Serie A match between Empoli FC and FC Torino at Stadio Carlo Castellani on February 5, 2017 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
EMPOLI, ITALY – FEBRUARY 05: Adem Ljajic of FC Torino reacts during the Serie A match between Empoli FC and FC Torino at Stadio Carlo Castellani on February 5, 2017 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Lo stesso Maxi Lopez poi – parso in ottima forma nelle ultime apparizioni – ha dimostrato di meritare una chance da protagonista e un duetto offensivo con Belotti potrebbe diventare un’arma molto efficace, anche e soprattutto per il Gallo. L’argentino, infatti è molto abile nel focalizzare su di sè le attenzioni della difesa avversaria offrendo poi sponde ai compagni pronti a inserirsi negli spazi aperti. Anche il centrocampo potrebbe poi contare di fatto su un componente in più con Ljajic che all’occorrenza potrebbe abbassarsi e impostare sgravando così dal compito i compagni di reparto spesso pressati fino allo sfinimento. Anche il tecnico granata Sinisa Mihajlovic ha confermato di aver pensato a un cambio di modulo: Il 4-3-1-2? Sì ci ho pensato: ma finchè Maxi Lopez era fuori forma non ho potuto adottarlo” ha dichiarato il serbo, non fugando del tutto i legittimi dubbi per cui il cambio modulo non si è tentato ancora, nonostante da febbraio la squadra non abbia più obiettivi di classifica. E’ vero non sempre il cambiamento porta miglioramenti ma, almeno a questo punto del campionato – vista anche la classifica – un tentativo non potrebbe che giovare ai granata: e chissà che imboccare una nuova strada non possa portare a esiti oltre le aspettative, anche in ottica della prossima stagione.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 3 anni fa

    Se Ljaic ha questo passo non potrà mai giocare da esterno… in quel ruolo serve spunto e velocità per arrivare a superare l’uomo e concretizzare l’azione. L’unico che in parte ci è riuscito finora è stato Iago Falque, ma giusto nel suo migliore periodo di forma. Se si gioca con i due esterni a fianco di Belotti, bisogna che questi corrano come forsennati, altrimenti non serve a nulla. Tanto vale giocare con Ljaic dietro alle due punte Belotti-Maxi, con Molinaro e Zappacosta a fare gli esterni in fase offensiva, a mio avviso più imprevedibili e redditizi, proprio perchè non hanno il marcatore fisso.
    Poi qui si parla di 4-5-6 punte… ma mi sembra abbastanza evidente che oggi di attaccanti veri e propri abbiamo solo Maxi e Belotti, con 3 trequartisti (Ljaic, Boye e Baselli) e 2 ali destre (Iago e Iturbe).
    Certo che se avessimo tenuto la coppia Immobile-Belotti… pure se ci andavo io a fare il trequartista si sarebbero vinte le partite!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gaphi - 3 anni fa

    hart / zappa-castan-moretti-barreca / benassi-lukic-acquah / Baselli o ljajic / boye o lopez-belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rokko110768 - 3 anni fa

    Il 4312 è praticabile eccome, a prescindere da Maxi. Con Ljajic trequartista o pure Baselli. Adem può anche fare la seconda punta. Se il tempo degli esperimenti è quello odierno, è imperativo riprovare il 4312 nelle prossime partite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Filadelfia - 3 anni fa

    4-3-1-2 : HART – ZAPPACOSTA MORETTI CASTAN MOLINARO – ACQUAH LUKIC BASELLI(GUSTAFSON) – LJAJIC (BASELLI) – BELOTTI MAXI LOPEZ –

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 3 anni fa

    Eh magari ora che avete pure scritto un articolo Miha cambia.
    4-3-3 che ha stupito 3/4 squadre, in quella striscia positiva che ha portato l’ambiente a parlare di Europa, da li in poi, il vuoto.

    Tutte le squadre hanno bloccato il ‘gioco’ di Miha mettendo un paio di giocatori tra i 3 centrocampisti e i 3 attaccanti, a bloccare ogni azione.

    Ljacic se non fosse solo un bel bamboccio l’avrebbe capito da solo di andarsi a pescare le palle al centro, non venitemi a dire che Miha lo punirebbe per quello.

    Miha che per lui la tattica e’ sei attaccanti o muerte, butta palla avanti che Gallo segna e facciamo mischia in area insiste con le sue idee e non cambia mai.

    Ma perche’ non fare tutta una partita cosi’, con un regista (Baselli o Ljacic) dietro le punte? In trasferta farei giocare Baselli, offrendo piu’ copertura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 3 anni fa

      Tra l’altro quella striscia positiva a cui ti riferisci l’abbiamo giocata senza Ljajic guarda caso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawn - 3 anni fa

        Non ci avevo pensato.. Stikazz

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Filadelfia - 3 anni fa

    Ma guarda un po’ che novità! E’ da novembre che cercano di farlo capire al mister ma lui, forse, se ne accorge solo ad aprile. Ci vuole Guidolin da giugno o anticipare il rientro di Moreno Longo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy