Toro, l’Inter è la seconda miglior difesa: Skriniar il valore aggiunto

La difesa avversaria / L’ex Sampdoria ha preso in mano la retroguardia nerazzurra, che sinora ha subito solamente 8 gol

di Redazione Toro News

Seconda miglior difesa del campionato (con 8 gol subiti) e una forma fisica invidiabile da mezza Europa: l’Inter arriva alla sfida contro il Torino nel miglior momento possibile, dopo ben 9 vittorie in 11 partite e il secondo posto in classifica in solitaria. Un bottino niente male per i nerazzurri, che hanno proprio nella ritrovata solidità difensiva uno dei loro punti più forti. Una solidità arrivata per merito di Spalletti, certo, ma anche grazie al mercato.

LEGGI: Il Toro punta l’Inter dei record. E San Siro sarà una bolgia

Milan Skriniar è sicuramente uno dei fattori vincenti di questa nuova Inter: arrivato in estate dalla Sampdoria per 8 milioni più il cartellino di Caprari, il difensore classe ’95 sta dimostrando in queste prime 11 giornate la bontà dell’investimento nerazzurro su di lui. Fortissimo di testa e bravo con entrambi i piedi, con Miranda (ormai alla terza stagione all’Inter) forma una coppia di centrali solida e completa – e titolarissima, visto che Spalletti non ha praticamente mai rinunciato al duo in questo campionato.

Altro grande protagonista (e lui no, non è una new entry) della difesa nerazzurra è sicuramente Samir Handanovic: anche lui sempre presente, il portiere sloveno rimane tra i più forti del campionato. Punto debole della difesa nerazzurra, possono essere considerate le fasce laterali: nonostante il mercato abbia regalato a Spalletti due grandi nomi come Dalbert e Cancelo, il tecnico (anche a causa di qualche problema fisico) continua ad affidarsi alla “storica” coppia di terzini NagatomoD’Ambrosio, e i risultati non sono sempre esaltanti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy