Toro, Ljajic e quei big match ancora indigesti: Napoli appuntamento da non perdere

Toro, Ljajic e quei big match ancora indigesti: Napoli appuntamento da non perdere

Focus On / Il serbo è un giocatore fondamentale per i granata. Contro i partenopei dovrà riscattare la scialba prestazione del derby

di Daniele Delbene

Ormai archiviata la sconfitta subita contro la Juventus nella stracittadina di domenica scorsa, per il Torino è tempo di pensare a una nuova sfida. Questo week-end la formazione granata dovrà affrontare una nuova difficile e importante sfida al “San Paolo” contro il Napoli, con i partenopei il Toro cercherà di rimediare alle sconfitte subite contro Sampdoria e Juventus per poter ritrovare la fiducia e riprendere la corsa all’Europa League. Queste due sfide hanno avuto un comune denominatore: ovvero la scialba prestazione di un giocatore fondamentale come Adem Ljajic. Nella gara della scorsa domenica il serbo è apparso spesso fuori dal gioco, non entusiasmando il pubblico, come invece ha fatto in altre gare con giocate che hanno spaccato la partita. Gare, però, non definibili veri e propri big match: il giocatore, infatti, ha deciso sì molte partite, ma contro avversari di secondo livello; quando si tratta, invece, di sfida d’alta quota, Ljajic – che dovrebbe essere l’uomo che per primo fa la differenza – si defila.

Il giocatore serbo è stato fortemente voluto da Mihajlovic nello scorso mercato estivo e dopo un breve infortunio, una volta ritornato è risultato essere spesso decisivo; in particolare contro Lazio, Palermo e Udinese dove è stato fondamentale ai fini del risultato finale. Nelle ultime gare però le prestazioni dell’estroso ex Roma sono calate notevolmente, il suo genio si è acceso ad intermittenza e inevitabilmente la squadra ha patito molto di questa sua flessione. Ljajic è il giocatore di maggior talento all’interno della formazione granata e dai suoi piedi passano la maggior parte delle azioni offensive costruite dal Torino, quindi è inevitabile che una sua flessione porti a un calo delle prestazioni dell’intera squadra.

Nella gara di domenica, l’apporto che potrà dare Ljajic sarà fondamentale. Nelle sue esperienze passate spesso il giocatore si è rilevato discontinuo, ma al Torino ha finalmente trovato un’ambiente che ha piena fiducia in lui; contro il Napoli ha già realizzato una rete lo scorso anno, quando indossava la maglia dell’Inter e i granata sperano che il serbo riesca a ripetersi anche quest’anno. Se Ljajic disputerà una partita di grande livello, il Toro potrà uscire vincitore dalla sfida del San Paolo.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio sala 68 - 4 anni fa

    Vincere con questo Napoli a Napoli sarebbe un’impresa, chiaro che Adem può dare valore aggiunto , però non credo sia un giocatore che vince da solo le partite. Penso che in molti stiano perdendo il senso della realtà, l’Europa si guadagnerà anche se le altre pretendenti perderanno colpi, in questo momento se si guarda la classifica ci sono più squadre allo stesso livello rispetto ai posti previsti per la EL.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 4 anni fa

    Eh, Adem Adem,, tu tornassi a casa tua..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 4 anni fa

    Io suggerirei al mister di schierare 6 punte, sia mai che passassimo per troppo accorti… 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fabio1906 - 4 anni fa

    Servirebbero 22 con la testa di Belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy