Toro, occhi aperti su Higuain

Verso Torino-Napoli / Gonzalo Higuain, portafortuna degli azzurri: quando segna, il Napoli non perde. E’ già a quota 13 in campionato, e contro il Toro vuole incrementare il bottino. La difesa granata è avvisata

di Federico Lanza, @LanzaFederico

C’è un proverbio che, più o meno, dice: “Tutti sono utili, nessuno è indispensabile”. Calcisticamente parlando, un fondo di verità c’è eccome, ma non può mancare nemmeno l’eccezione che conferma la regola. L’eccezione si chiama Gonzalo Higuain. Il mercato estivo ha portato nella città che fu di un certo Maradona, un altro argentino, un altro attaccante. Uno dei più forti e completi. Non sarà Messi, Cristiano Ronaldo o  Ibrahimovic, ma quando un attaccante la mette dentro, è bravo. Stop.

Su 27 partite di campionato, il giocatore nato a Brest ma argentino di sangue, ne ha disputate addirittura 25 saltando, ironia della sorte, il doppio confronto con il Livorno. Il destino del Napoli è nei piedi dell’argentino: quando l’ex Real Madrid segna, la squadra non perde mai e vince quasi sempre (13 vittorie e 3 pareggi in totale). E in fatto a gol se ne intende: 21 reti in 40 presenze tra Serie A, Champions League, Europa League, Coppa Italia e Nazionale. E’ quando sente la dolce musica europea, che Higuain si esalta: nella sua bacheca, figurano gli scalpi di Borussia Dortmund, Arsenal e Marsiglia, nonché quelli di Lazio e Roma, castigate in Coppa Italia. Insomma, un buon biglietto da visita per Padelli e la difesa granata, chiamata ad un compito molto impegnativo. Higuain vuole segnare ancora, per soffiare il secondo posto alla Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy