Toro, partita di allenamento sotto gli occhi di Cairo: personalizzato per Ansaldi

Toro, partita di allenamento sotto gli occhi di Cairo: personalizzato per Ansaldi

Il report / Sessione pomeridiana per i granata, ancora lavoro a parte per l’argentino

di Redazione Toro News

Allenamento pomeridiano per il Toro, che è sceso in campo allo Stadio per lavorare in vista della ripresa del campionato. Dopo un’iniziale fase di riscaldamento, Moreno Longo ha diretto una partita di allenamento cui ha assistito anche il presidente Urbano Cairo. Non ha lavorato con il resto dei compagni Cristian Ansaldi: per l’argentino ancora un programma personalizzato. Assente ovviamente anche Daniele Baselli, alle prese con un infortunio al ginocchio per cui bisognerà decidere se intervenire chirurgicamente o meno (Qui le sue condizioni).

LEGGI: Torino, per Baselli altro stop: i numeri di una stagione da dimenticare

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bertu62 - 4 mesi fa

    E’ evidente che a Gennaio c’erano altri problemi, primo fra tutti CHI si sarebbe seduto in panchina: da una parte credo che l’intenzione di Cairo fosse quella di tenere Mazzarri dando fiducia a Lui ed al gruppo-squadra, dall’altra però c’era si la contestazione che montava anziché scemare sia la classifica che cominciava davvero a farsi preoccupante e la sostituzione dell’allenatore diventava sempre più una possibilità vera, ma a quel punto la domanda era? Chi prendere? Per farlo allenare da chi?
    A posteriori (quasi) tutti siam capaci di dire “bastava fare così..”, prendere questo, tenere quest’altro, motivare questi altri qui, il difficile è assumersi le proprie responsabilità: Mazzarri, sciogliendo consensualmente il contratto, l’ha fatto rinunciando alla parte restante dell’ingaggio, ad esempio, mentre invece altri (che guarda caso sono poi quelli che scendono in campo) no, “giocando” magari sul fatto che la società non è così “forte” da imporsi e mugugnando su SOLDI (tanto per cambiare) che si sarebbero “meritati” (e se son quelli della partecipazione all’EL beh allora dobbiamo metterci d’accordo una volta per tutte: partecipare perché “presi al posto di..” vale, sì o no? Perché SE vale allora anche quando andammo al posto del Parma fu meritata, anche se non ci arrivammo per la classifica, esattamente come stavolta…)….Ma poi, alla fin fine, mica ci siamo andati ai gironi, o sbaglio?
    Dato che alla fine più o meno tutti (sia noi tifosi che “gli esperti di calcio”..) concordano che il valore della rosa non è rispecchiato dalla classifica, e dato che rispetto all’anno scorso non è cambiato nulla né a livello di avversari né a livello di allenatore (Mazzarri c’era l’anno scorso proprio come c’era quest’anno..) l’unica cosa “cambiata” era nella testa di alcuni: che la mettano a posto, sennò andranno a picco assieme alla barca (parole di Vagnati..)….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

      Sicuramente N’kolou Izzo Sirigu Belotti in caso di retrocessione scenderanno in serie B. Credici l’ha detto Cairo!! Ma sicuramente non andremo in serie B visto che come più volte lei signor Bertu62 ha scritto a gennaio ci siamo rinforzati mandando via e non sostituendo 3 calciatori di cui 2 nazionali.
      Per cui lei giustifica Cairo in quanto non avendo chiaro se cambiare l’allenatore non ha rinforzato la squadra, però non ha esitato a cedere e non sostituire 3 calciatori della rosa della prima squadra.
      Inoltre in una delle sue filipiche lei sosteneva che Laxalt ha voluto tornare al Milan per cui il povero Cairo ha subito questa decisione essendo il calciatore in prestito. Bhe signor Bertu62 visto che lei spesso cita i periferici di Torino le ricordo che hanno acquistato dall’atalanta Kuluzeski e lo volevano alle loro dipendenze già a gennaio… Ma il parma nelle cui fila attualmente gioca in prestito ha semplicemente detto ai due contraenti “il ragazzo ha un contratto con noi e rimane qui fino a fine campionato” e così è stato, anzi giocherà proprio contro il nostro nutrito centrocampo proprio alla ripresa del campionato.
      L’asino che è in me la saluta cordialmente.
      Alla sua prossima arrampicata sui vetri per difendere l’indifendibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. christian85 - 4 mesi fa

    Dai Bacigalupo, vorrei tanto pure io contianuare fino allo sfinimento a contestarli tutti.. ma non serve a nulla
    Cerchiamo di dare tutto il nostro supporto.. per quanto possibile!!

    A fine stagione poi Belotti e Sirigu devono spiegarci un bel po’ di cose.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

      Guarda Christian chi legge da un po’ i miei post sa che il mio sostegno alla squadra è massimo i miei vecchi mi hanno insegnato che il TORO non si fischia.
      Altro è farsi prendere per il naso dopo il mercato di gennaio dove senza i 4 ragazzi della primavera non si arriverebbe a 22.
      Non è Belotti a dover dare risposte, ma il nostro amato presidente le cui scelte ci stanno facendo rischiare la B.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 4 mesi fa

        nono Bacigalupo, credimi
        Ok che e’ Cairo a dare delle risposte, ma siccome ormai lo conosci da 15 anni orsono che si lava sempre il culo a modo suo trovando scuse su scuse, Belotti e Sirigu invece ci devono spiegare perche’ abbiamo dovuto pagare noi tifosi con la vergogna e lo schifo di aver visto prendere 7 gol in casa e 4 a Lecce, in modo vergognoso.

        Non prendiamoci in giro fratello Bacigalupo, perche’ fino al primo tempo contro l’Hellas le cose stavano piu’ o meno riprendendosi, poi abbiamo perso in quel modo contro l’Atalanta per poi sfiorare la vittoria in Coppa contro il Milan e poi di nuovo a fare figuracce a Lecce ?

        No, mi dispiace ma questa e’ stata una cosa voluta da loro!!!!!
        E ci aggiugno anche le 7 sconfitte consecutive, nemmeno il peggior Toro del 2003 oppure quello di Vidulich del 99-2000 arrivo’ cosi a tanto.

        Che Cairo sia un porco lo sappiamo da 15 anni, ma che Belotti e Sirigu debbano spiegarci molte cose ne sono sempre piu’ che convinto!!!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

          La squadra era allo sbando, tutti contro tutti e questo è colpa fi Cairo che non ha sostituito Petrachi, non ha dato potere a Bava nei confronti della squadra, non ha gestito la questione premi,ha lasciato solo Mazzarri, ha chiamato Longo facendogli un contratto che lo ha subito depotenziato agli occhi della squadra e infatti le sconfitte rimediate sono li a testimoniarlo.
          I calciatori sono sicuramente colpevoli, ma senza società i risultati sono questi in qualsiasi campo anche su un campo di calcio.
          La chiamata di Vagnati testimonia che sta cercando di mettere una toppa, speriamo basti insieme ai 27 punti messi insieme da Mazzarri.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. christian85 - 4 mesi fa

            Hai ragione Bacigalupo, ma infatti lo sappiamo benissimo che il principale colpevole e’ Cairo.
            Ma comunque parliamo di giocatori professionisti, a noi del Toro se perdiamo 7 partite consecutive ma la squadra sputa sangue, non ce ne frega nulla.
            Non siamo i tifosi della JUve che dopo 20 vittorie se perde una si lamentano e fanno piagnistei.

            Se avessimo perso quelle 7 partite giocandole, provandole, non avrei avuto da dire nulla.

            Invece no! Hanno fatto apposta a fare schifo!

            Mi piace Non mi piace
  3. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

    Sono riusciti a fare 11 contro 11 o hanno giocato con i portieri volanti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy