ToroPreview, verso Torino-Atalanta: “Cosa manca a questo Toro?”

Istruzioni per l’uso / Ogni settimana alcune domande sul prossimo match a tre dei nostri giornalisti, che ci dicono la loro sul momento del Toro

di Redazione Toro News

Quattro domande, tre pareri in merito. I nostri pareri, a volte concordi e a volte discordanti tra di loro. Ecco ToroPreview: prima della partita, tre dei nostri giornalisti risponderanno alle domande della redazione, dicendo la loro sull’impegno che attende la squadra e in generale sul momento dei granata. Opinioni personali a volte agli antipodi, per cercare di dare una visione più completa possibile al lettore sull’argomento trattato. Questa settimana, dall’altra parte del microfono ecco i nostri Andrea Marchello, Luca Sardo e Roberto Ugliono.

Il Torino torna in campo dopo la sconfitta all’esordio contro la Fiorentina, l’Atalanta invece scende in campo per la prima volta in Serie A quest’anno. Giampaolo ha dichiarato che è il momento giusto per affrontare la squadra di Gasperini. Siete d’accordo?

Marchello – Di sicuro meglio ad inizio stagione, quando gli equilibri sono da assestare, che nel mezzo, quando obiettivi, automatismi e gerarchie sono consolidati. Le prime gare sono sempre imprevedibili, e Giampaolo lo sa bene. Per cui mi trovo d’accordo con quanto detto dal tecnico.

Sardo – Secondo me ha ragione Giampaolo. Nonostante l’Atalanta ormai sia una squadra consolidata, ad inizio stagione la condizione fisica può non essere delle migliori e per la squadra nerazzurra questo è un fattore determinante. Dovrà essere bravo il Torino a sfruttare al meglio eventuali cali della squadra di Gasperini.

Ugliono – Di solito l’Atalanta a inizio campionato è meno in palla. Questa stagione, però, è totalmente diversa dalle altre, quindi non saprei. Di sicuro la squadra di Gasperini ha molti giocatori indisponibili, su tutti Josip Ilicic e questo è un bene. La cosa più importante è che sarà un test probante e servirà ai granata per crescere ulteriormente.

C’è la sensazione che a questo Torino manchi ancora qualcosa: quanti giocatori occorrono secondo voi dal mercato per completare la squadra?

Marchello – Il nodo da sciogliere per primo è senza dubbio quello del regista, darebbe compiutezza al mercato granata. Male non farebbe neanche un rinforzo in attacco, con caratteristiche complementari a quelle del Gallo, per dare più qualità al reparto offensivo.

Sardo – A mio parere la priorità è il regista, uno che prenda le redini del centrocampo e sia in grado di impostare la manovra granata. Trovato il regista, poi prenderei un trequartista in grado di giocare dietro alle due punte. Non sarà facile poichè il tempo stringe e il calciomercato termina il 5 ottobre, ma Vagnati dovrà necessariamente consegnare a Giampaolo ancora qualche rinforzo.

Ugliono – Almeno 3 e sono tutti titolari. Innanzitutto il regista. Giampaolo ha detto che ci sono giocatori che toccano palla 40 volte al posto di 80. Mi sembra un chiaro riferimento a Rincon. Poi manca il trequartista, uno che leghi il centrocampo e l’attacco e che sappia accelerare la manovra con movimenti e giocate sulla trequarti. Poi serve una seconda punta dinamica da affiancare a Belotti. Per me servirebbe anche un quarto, ovvero un secondo regista, da poter alternare al titolare. Ma diciamo che prima di tutto serve pensare alla prima scelta in quel ruolo.

Vi aspettate qualche cambio di formazione da parte del Torino dopo l’1-0 dell’esordio contro la Fiorentina? Se sì, quale?

Marchello – Senza dubbio penso che Giampaolo abbia voglia di mettere in campo dal 1′ qualcuno che contro la Fiorentina è partito dalla panchina. Penso anzitutto a Vojvoda, certo, ma anche a Verdi, che potrebbe trovare spazio dall’inizio.

Sardo – A mio avviso le novità saranno sugli esterni. A destra potrebbe giocare Vojvoda dal 1′, a discapito di Izzo, mentre a sinistra potrebbe fare il suo esordio con la maglia granata Nicola Murru, con Ansaldi che partirebbe dalla panchina.

Ugliono – Quella contro l’Atalanta non è la partita per Izzo e Ansaldi come terzini, quindi mi aspetto l’impiego dal primo minuto di Vojvoda e Murru. Poi non mi sorprenderebbe una sorpresa a metà campo. Lukic mi sembra più adatto a questa partita rispetto a Meité, perché il serbo è più dinamico del francese. Non nascondo che vorrei vedere titolare Segre, un ragazzo che per me è da Serie A.

Lo scorso anno Gasperini rifilò al Torino di Mazzarri uno 0-7 che tutt’oggi è il risultato più pesante mai subito dal Torino in casa nella propria storia. Secondo voi, c’è il rischio che possa ripetersi anche oggi una debacle di queste dimensioni?

Marchello – Con quel risultato no. L’esito delle partite è imprevedibile, ma un risultato così rotondo, sopratutto oggi, non lo vedo possibile. L’Atalanta è una squadra ostica come sempre, ma il Torino ha fatto molti passi in avanti negli ultimi mesi.

Sardo – Non credo. L’Atalanta è all’esordio in questa stagione e a livello fisico non sarò sicuramente al meglio come lo era quando rifilò quel 0-7 al Grande Torino. Per il nuovo Toro di Giampaolo non sarà facile contro la squadra di Gasperini che ormai gioca a memoria, ma che dovrà fare a meno di Josip Ilicic, un giocatore che fa la differenza.

Ugliono – Mi aspetto una debacle. Difficile possa ricapitare uno 0-7, più facile uno 0-3. Non me l’aspetto perché poco convinto del lavoro di Giampaolo, ma perché la sua squadra è ancora in una fase embrionale, mentre i bergamaschi sono ormai consolidati e potrebbero giocare bendati.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea63 - 4 settimane fa

    Molto probabilmente un PRESIDENTE… non un buffone che spara minchiate!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bacigalupo1967 - 4 settimane fa

    Forse facciamo prima a scrivere cosa c’è…
    Un portiere e un centravanti.
    Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BiriLLo - 4 settimane fa

    I giornalisti.. Qui al max prenderanno 1200 pippi…toh 1500 il senior.. Quindi costretti. Solidale ma provare a fare il vostro lavoro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. grulp_420 - 4 settimane fa

    Oggettivamente mi sembra un articolo scritto per irritare una tifoseria che già è preda di una crisi nervosa….
    Tutti sappiamo cosa manca… Lo sappiamo noi tifosi ,lo sa Giampaolo,lo cassonetto Urbano,lo sapete anche voi giornalisti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. extremoduro - 4 settimane fa

    Un presidente serio, un regista basso, una mezzala, un regista alto e una mezzapunta. Ma dico io, ci prendete per il culo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Calogero - 4 settimane fa

    Cosa manca? Un regista titolare e una giovane speranza per sostituirlo, 2 con i piedi buoni, rapidi, forti, esplosivi. Gente come Ansaldi e Rincon servono per fare legna e per un discorso di età non si può pensare di adoperarli a tempo pieno. A mio avviso manca anche una seconda punta, Zaza sembra poco dinamico e troppo falloso e anche il suo fiuto per il goal non sembra così irresistibile. Manca condizione generale, manca fiducia per i risultati che stentano ad arrivare. Speriamo che la condizione dei ragazzi di Gasperini non sia ancora ottimale, altrimenti penso che sarà difficile ottenere un risultato positivo pur giocando in casa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BiriLLo - 4 settimane fa

    Comi-Cairo.
    Nomi da non scrivere durante i pasti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 4 settimane fa

      perche’ Comi lo mangia?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BiriLLo - 4 settimane fa
        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BiriLLo - 4 settimane fa

          Simile

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. robert - 4 settimane fa

    Cosa manca a questo Toro ?Tutto.Manca uno stadio,un Presidente,un DS,un allenatore valido e giocatori con le palle.Bisogna mandare tutti a casa e ricostruire tutto da capo.La conferma sarà anche quest’anno , zero punti dopo le prime tre partite di campionato e sarà una bella lotta per non retrocedere fra Benevento,Spezia,Crotone e Toro.Auguri……e lasciamo ai giornalisti di dire la loro senza rancore !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. TOROPERDUTO - 4 settimane fa

    E’inutile girarci attorno manca un presidente il resto sono cose trite e ritrite.
    A proposito di presidenti commisso vorrebbe buttare giù lo stadio per rifarlo ex novo, si è preso la ramanzina dal FAI.
    Poi però non lamentiamoci se in Italia nessuno viene più ad investire in qualcosa.
    Follia pura.
    Che il FAI si preoccupi di preservare con le giuste misure i veri monumenti non che ci debba leggere sopra sempre “minchia savbbbbbri ti amo”

    E dai su cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. oscarfc - 4 settimane fa

      I veri monumenti, hai detto poco, credi che per i Romani del tempo il Colosseo fosse un monumento?
      Nel Medioevo venne smantellato in parte e il travertino ottenuto venne usato per costruire i palazzi di qualche cardinale e nobili romani.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 4 settimane fa

        E quindi?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. toro52anni - 4 settimane fa

    cosa manca ?
    Tutto il centrocampo manca.
    Salvo Linetty che mi pare discreto ma il resto sarebbe tutto da cambiare a centrocampo.
    E poi basta con i 2 centravanti.O gioca il Gallo o gioca Zaza , insieme sono deleteri e a Zaza toccano compiti che non gli competono.
    Zaza centravanti son sicuro che renderebbe bene e segnerebbe, non come Belotti ma vicino perchè il suo ruolo è quello.
    Quindi una seconda punta che sia una seconda punta servirebbe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. miele - 4 settimane fa

    Cos’è? Una domanda provocatoria?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. rolandinho9 - 4 settimane fa

    Le palle, ci mancano le palle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Toro 8 Scudetti - 4 settimane fa

    Mancano programmmazione e competenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. granata69 - 4 settimane fa

    La situazione del nostro mercato è gravissima. A parte che almeno il regista sarebbe dovuto arrivare tipo entro fine agosto, per fare un po’ di preparazione, ma a questo punto è chiaro anche ai muri ( lo dicono tutti, non solo noi tifosi, che magari non capiamo) che mancano almeno , minimo 03 titolari per avere un squadra decente, con le caratteristiche per l’allenatore, e invece siamo in alto mare, a soli 09-10 giorni dalla chiusura. E mica puoi aspettare il 05 ottobre per comprare. E’ chiaro a tutti, ci vogliono almeno un regista, la seconda punta, e il tre-quartista. SE non puoi comprare prova a prendere uno svincolato, cerca il prestito senza obbligo di riscatto. Ci vogliono giocatori pronti, per affrontare questa stagione, poi al futuro ci penseremo. Se fossi in Cairo ( braccino) rifletterei su una questione, se fai un altro campionato orribile come l’ultimo, la squadra e tutti i giocatori si svalutano. Per non parlare della possibilita’ di finire in B, rischiata pesantemente quest’anno. Che sarebbe si una tragedia per noi tifosi, ma anche per Cairo, spero che capisca che investire quest’anno è fondamentale, per noi ma anche per lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. eurotoro - 4 settimane fa

    ..e perche’ ansaldi in panchina? mettiamolo mezzala e ci guadagnamo a centrocampo no?..e mettiamo verdi seconda punta no?..ancora coi 2 centravanti e rivedere sti gol mancati ?…basta solo il gallo x buttarla dentro..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-15014553 - 4 settimane fa

    È arriverà poco o nulla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-15014553 - 4 settimane fa

    Nn che serva il mio giudizio ma regista menala punta seria e difensore forte quanto meno ma servirebbe anche un centrocampista in più come interno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. MASSIMO64 - 4 settimane fa

    Un presidente?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BiriLLo - 4 settimane fa

      Mi hai anticipato

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy