Urbano Cairo: “Noi avremmo meritato l’Europa, è importante tenere i conti in ordine”

Urbano Cairo: “Noi avremmo meritato l’Europa, è importante tenere i conti in ordine”

Le parole / Il presidente granata, intervenuto a Tutti Convocati, dice la sua sulla questione Europa

di Redazione Toro News

SENTENZA MILAN

 

Urbano Cairo è stato ospite del programma di Radio 24 “Tutti convocati“, il presidente del Torino commenta così la situazione del Milan: “Su questa cose non mi esprimo mai, perché sono questioni su cui non ho alcun tipo di impatto. Noi abbiamo fatto un sicuramente campionato importante con 63 punti. Negli ultimi 15 anni non è mai successo che una squadra che ha fatto tutti questi punti non sia andata in Europa. Quest’anno è successo perché la Lazio ha vinto la Coppa Italia, quindi bravi loro. E noi abbiamo fatto un grande campionato e avremmo meritato di andarci. Se dovessimo andarci, noi siamo pronti e faremo tutto quello che serve per ben figurare. Non voglio dire nulla perché non voglio sembrare uno che aspetta sentenze che svantaggino altri”. Poi Pierluigi Pardo chiede a Urbano Cairo come è riuscito a creare questa sinergia tra risultati sportivi e bilanci sempre in ordine: “E’ una buona cosa coniugare queste due cose, perché il Toro ha finanze minori rispetto a Juventus, Napoli e Milan. Riuscire a competere con loro fa piacere e per farlo bisogna riuscire a fare una programmazione a medio-breve periodo, sviluppando tutte le attività che possano portare risultati positivi: dai giocatori del settore giovanile a quelli presi attraverso lo scouting, passando dagli allenatori sia del settore giovanile che quello della Prima squadra. Siamo migliorati dal quel Toro di 6-7 anni fa. Abbiamo avuto una crescita continua”. 

50 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 1 mese fa

    X meritare l’Europa bisognava arrivare sesti o vincere la Coppa Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Innav - 1 mese fa

    E va be, dopo 14 anni di NULLA, investendo NULLA, dove sta il problema? Abbiamo fatto il record di punti, che non serve a una mazza, fatto il record di presenze allo stadio, questo si serve al nano. Altra supposta ed andremo al 15 di NIENTE. E ma il nano è un super manager, si x prendere x il culo i tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 1 mese fa

      @Innav, Riguardo al contenuto del tuo post, nulla da obiettare.
      E’ la forma caro Vanni che non quadra con il luogo in cui scrivi.
      Postando commenti come questo, te le cerchi o meglio la butti in caciara a preventivo.
      Ovvio che poi chi la pensa in maniera diversa ti attacchi pesantemente.
      Io farei lo stesso se fossi ( ancora) un sostenitore del Presidente.
      Ti chiedo scusa se mi sono permesso, ma visto che qualche volta abbiamo scambiato pareri dall’altra parte e considerato che la pensiamo allo stesso modo , mi auguro che non te la prenda.
      Un saluto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawda - 1 mese fa

    Cairo come quasi sempre capita, riesce a dividere la tifoseria e questo e’ comunque la si veda negativo; in ogni caso ha raccontato solo un lato della medaglia, quello che gli fa comodo.
    Il Torino e’ migliorato in questi ultimi 6/7 anni non per politiche gestionali miracolose, non per uno scuting che non c’e’, non per giovani arrivati dalle squadre giovanili, non per programmazioni strepitose ma solamente perche ha beneficiato di entrate che prima si sognava; infatti solo dal ritorno in serie a anche il Torino ha beneficiato del decreto Melandri e quindi di una contrattazione non piu’ individuale, come era prima di tornare per tre anni in serie b, ma collettiva, che pur con ancora evidenti limiti di equita’ garantira’ al Torino nel prossimo campionato oltre 60M di entrate.
    Sul discorso risorse e’ vero che sarebbe auspicabile un miglioramento nella ripartizione dei diritti televisivi in senso piu’ equo, ma non va dimenticato che si e’ passati da un rapporto di 10 a 1 prima della Melandri, ad un 5 a 1 con la Melandri e con l’ultima modifica legislativa siamo a 3 a 1; non e’ ancora il 1,5 a 1 del campionato inglese ma e’ sostanzialmente in linea con le ripartizioni in Francia, Spagna e Germania. Detto questo Cairo sembra dimenticare sempre che una societa’ cresce, si sviluppa, riesce a progredire, vince la concorrenza soprattutto grazie agli investimenti; purtroppo di investimenti propri al Torino si e’ ancora in attesa.
    Infine le societa’ di calcio sono giudicate sulla base dei risultati sportivi che conseguono, non di quelli economici; se questi sono oggettivamente mediocri come quelli di questi 14 anni, l’aver dei bilanci in attivo non e’ una ragione di vanto ma semmai un titolo di demerito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke90 - 1 mese fa

      Il tuo è un punto di vista, quello più critico. Io posso a provare a proporne un altro. Quando il Toro torna dalla B tutte le altre squadre di A godono già da alcuni anni della Melandri… il Toro possiamo dire sia, in quel contesto , l’ultimo arrivato? Ebbene partiamo tutti più o meno dalla stessa situazione, noi forse un po’ meno?..possiamo dirlo? … Cairo negli anni da Ventura in poi quei soldi li ha fatti fruttare come forse altri non hanno fatto, o non sono più riusciti a fare, detto che la società è sua e dei soldi ci fa quel vuole, piaccia o meno. Ha fatto plusvalenze come tutti… Napoli, Atalanta, Roma chi più chi meno… tutti.. ma ci scandalizziamo solo delle nostre plusvalenze .. quanti soldi ha investito Lotito nella Lazio (su Lazio Channel è ben spiegato) … e quanto De Laurentis…chi ha venduto il Napoli in quegli anni (prova a dire che vuoi vendere Belotti.. manco fosse Cavani .. lo dico con il massimo rispetto ma voglio che sia chiaro il concetto); lo stesso Percassi che qui sotto è citato … non passa da un 13esimo posto al quarto perché ha fatto campagne acquisti sontuose o ha triplicato gli ingaggi o ha fatto chissà che investimenti o perché ha lo stadio…. le stesse squadre (quelle di fascia più bassa) che qui sotto vengono citate quanti investimenti hanno fatto …? Guardate invece la rosa a disposizione in quegli anni di alcune squadre (ma viene da sorridere se penso all’Udinese e i rapporti commerciali intrapresi)… guardate i giocatori (dove giocano oggi) … non ci sono giocatori, all’epoca pagati milioni di euro, … ci sono giocatori da milioni di plusvalenze… e poi…???
      Ho letto di Chievo e Samp.. vanno in CL (il Chievo se ricordo ben grazie alle sentenza di calciopoli) e l’anno dopo in B… per carita grande soddisfazione … ma finisce lì…il Palermo che nella seconda metà del 2000 scommette bene su certi giocatori… ma poi … e adesso…. come quello, i che si fa il mazzo in palestra, fa dieta, perché vuole uscire con la vicina figa e, raggiunto lo scopo, ritorna quello che era prima…
      Vero 14 anni senza nulla può essere frustrante … io mi consolo contestualizzando questi anni nella intera via del Toro che, tolto gli anni 40…, non è che ci hanno dato tantissimi elementi di paragone.. ma adesso va meglio.. non è perfetto ovvio … ma nessuno è felice… forse contentino ( sono due cose diverse)
      Può darsi che sia per di diritti tv ma, ripeto, quelli li prendono tutti…sta a qualcuno, non ti piace il temine investire (detto che i soldi non sono nostri) .. ok… usarli bene…
      Personalmente credo li abbiano usati male in questi anni, è questa la critica che muovo, .. leggo di chi vorrebbe giocatori da 20/25 milioni(senza pensare al resto)… guardate quanto sono costati i giocatori della Dea.. quanto i Kuolibaly, i mertens, i Callejon, i Milinkovic, i Luis Alberto, potrei continuare a citare giocatori sotto i 10mil… e vedrete che non conta il costo (e noi in due anni lo abbiamo visto)…o non solo…
      Quindi ognuno vede quel che vuole vedere, rispettabilissimo finché non insulti; … io rispetto a 25 anni fa e ancor prima, per certi versi, ci vedo un miglioramento… che fa ben sperare. Tenendo conto, anche, di come le regole del gioco (finanziario) siamo cambiate in tutti questi anni. Basta vedere chi ha abbandonato… p

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 1 mese fa

        Ognuno ha le proprie opinioni questo e’ ovvio ma vi sono dei fatti che non possono essere negati:
        – la crescita del Torino e’ la conseguenza dei maggiori ricavi dovuti alla Melandri e non e’ vero che partiamo tutti dalla stessa situazione perche’ il Torino e’ la ottava societa’ per incassi. Questo lo dicono in modo chiaro i bilanci.
        – i risultati sportivi sono oggettivamente mediocri ma non c’e’ nulla di consolante ed anche in questo caso sono i numeri e non le opinioni ad affermarlo; prendendo l’attuale presidenza come riferimento, nessun periodo di 14 anni della storia del Torino e’ stato peggiore come risultati sportivi. Io direi che dire che non sia perfetto sia un eufemismo.
        – non e’ che non mi piaccia il termine investire, semplicemente non si puo’ usare riferito al Torino; utilizzo di parte dei ricavi e’ sicuramente piu’ corretto.
        Come non e’ vero che altri non investano, lo ha fatto in passato la Fiorentina, lo stesso Napoli, lo fa regolarmente il Sassuolo il cui presidente e’ main sponsor con una quota di 20M; potrebbe farlo anche il nostro, avremmo i ricavi subito in decisa crescita e quindi ampie disponibilita’ per aumentare i costi per ingaggio o le quote di ammortamento.
        Avere un progetto significa fare come l’Atalanta che in una citta’ che ha un bacino d’utenza nemmeno paragonabile al nostro, sta investendo 35M nella costruzione dello stadio di proprieta’; questa e’ pianificazione e guardare non solo a domani.
        Infine per quanto riguarda le opinioni personali io vedo un campionato italiano che non puo’ nemmeno essere avvicinato come livello a quello di 15/20 anni fa, vedo societa’ in profonda crisi economica e con grosse difficolta’ a risollevarsi, vedo una opportunita’ da almeno 4/5 anni di entrare in un circolo virtuoso da un punto di vista sportivo che potrebbe portare il Torino nelle prime quattro squadre, ma non vedo la volonta’ di raggiungerlo, non ho mai avuto la sensazione in questi 14 anni che gli obiettivi sportivi fossero al primo posto, anzi semmai il contrario.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Luke90 - 1 mese fa

          Mi spiace per l’ennesimo commento fiume ma non ho il dono della sintesi..
          La crescita del Toro parte dal 2005, diciamo, con i su e i giù, con le scelte sbagliate e quelle giuste, è tutta una conseguenza e non si può vedere un anno separato dal precedente.
          E permettimi, i soldi della Melandri li prendono tutti; li prendessimo solo noi e va bene, abbiamo un vantaggio oggettivo ma non è così. Se poi questo serve per dire che Cairo non mette soldi, è vero, io questo l’ho capito da anni oramai e me ne sono fatto una ragione; non sto a battere i piedi per terra è così, come è così in altre squadre.
          E non è che ripeterlo sempre cambia la questione…
          Ma la gestione sta migliorando anno per anno; possiamo dirlo? magari con qualche anno di ritardo.
          Questo non sappiamo dove ci porterà ma sicuramente sembra un buon viatico; poi se si vuole vedere tutto “bianco o nero” … ripeto, ognuno vede quello che vuole.
          Certo, ti darei ragione se navigassimo sempre tra il 14esimo e il 17esimo posto, con tutti prestiti, giocatori pagati poco, acquisti sballati, cambi di allenatore ogni 2×3, ecc. ecc., che era quello che lamentavo con il primo Cairo…
          Degli incassi, non so se ti riferisci al botteghino; qui, chi la pensa come te, quando dicevo che la gente non va allo stadio mi “insegnava” che sono incassi insignificanti.
          Ma poi ottavi siamo e ottavi, settimi, noni arriviamo; se quella è la misura… banalizzo.
          Che il Mapei ci metta dei soldi (che scaricherà a bilancio, metti di qua togli di là) come sponsor, sono soldi non della proprietà, ma dell’azienda se capisco.. non sono un contabile. Certo potrebbe farlo anche Cairo ma credo ci siano dei vincoli di qualche natura, penso al Manchester. Ma non vuole essere una scusa perchè non sono informato.
          Il Napoli, e anche questo l’ho appreso da diverse fonti, DeLaurentiss ha messo 16mil in conto capitale (che si è pure ripreso) e il Napoli lo ha comprato con soldi Unicredit rimborsati a rate.
          La fortuna del Napoli dipende dal tesoretto accumulato nelle serie minori, con bilanci sempre a posto, tant’è che anche i tifosi si lamentavano dello scudetto del bilancio… (analogie?!) e poi si chiama Cavani Higuain Lavezzi (ripeto, prova a dire di vendere Belotti) ecc. e un introito da stadio e diritti diversi dai nostri conquistati negli anni.
          Ma poi, quando il Napoli arriva al 6 posto, per la prima volta, guarda chi c’era in squadra, Cavani (preso con un prestito), Lavezzi, Hamsik ecc. ecc. e guarda chi era l’allenatore..
          Lotito sempre da quello che leggo ha messo Zero Euri!. Fonte Lazio Channel.
          L’Atalanta oggi rifà/ammoderna uno stadio preso all’asta a 8,5 credo, ai danni dell’Albinoleffe, con un tentativo di procedimento giudiziale a carico (non so come sia finita).
          Magari a Torino ci fosse stato solo il Toro ci andava meglio, ma Torino non è Bergamo .. e la storia la conosciamo tutti..
          MA poi e lo ripeto, la DEA passa dal 13esimo posto al 4 l’anno dopo. questo non è progetto o meglio è un progetto che ha visto tutti gli astri allinearsi in un momento favorevole; a noi anche quando la squadra era migliore dell’Atalanta, fino al 2015 ci era sempre dietro (quando eravamo in A), abbiamo avuto sempre problemi: chiamali giocatori che ciccano rigori o partite, allenatori sopravvalutati, acquisti del cavolo (voglio dire i numeri se sono quelli su cui basiamo tutto ci mettono o mettevano davanti alla DEA.. ma evidentemente non sono tutto), gente che passeggia per il campo ecc.
          L’unica eccezione è la Fiorentina che inizia il suo percorso in discesa quando investe in Gomez che praticamente, sportivamente, non ha reso nulla.
          Ma la Viola faceva già parte delle cosiddette sette sorelle… prima ancora di Cairo.
          Poi che gli anni della presidenza Cairo siano i peggiori non lo so …Abbiamo 113 anni di storia (come mi ha fatto notare un ragazzino di 14anni) se ti guardi indietro ne trovi di periodi peggiori (ma se vuoi rompere il capello e confrontare anni di presidenza ma per me è una forzatura). Per me, il peggior periodo, rimane sicuramente il periodo dopo l’ultima Coppa Italia dove, aldilà dei risultati sportivi, terra di conquista e speculazione, praticamente potevamo anche scomparire e “non avrebbe fregato a nessuno”.
          Ricordo sempre, come alcuni spesso sottolineano, che il Toro valeva Zero, Zero euri, gratis e non si è fatto avanti nessuno tranne i due noti, vogliamo dire uno peggio dell’altro?!.. tanto…
          Neppure nessuno di noi tifosi che qui scriviamo tanto; io, almeno, ho spiegato perchè non l’ho fatto (zero euri ce li avevo, ne avevo un sacco pieno) .. e il perchè o lo si spiega, e ce la diciamo tutta su sta favola del Toro che vale Zero, o ci pigliamo per i fondelli o semplicemente (finti) ingenui o siamo solo ipocriti
          La volontà non credo che non ci sia; abbiamo fatto le stesse cose che, ad esempio, Non puoi dire in tutta onestà che loro abbiano fatto più di noi, non è vero. E lo stadio .. abbiamo già spiegato i punti di vista commentando altri articoli.
          Loro sono stati bravi come noi a vendere e a fare plusvalenze ma molto più bravi ad acquistare giocatori e allenatore. E noi inneggiavamo a Miha… con tutto il rispetto…, detto che, quello dell’Atalanta, ad alcuni di noi, faceva storcere il naso (mentre invece adesso..) e anche queste cose sarebbe ora di superarle.
          Poi che l’erba del vicino sia sempre più verde… è verità consolidata da secoli.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. prawda - 1 mese fa

            Non condivido le tue opinioni ma ovviamente le rispetto e se 90 e’ l’anno di nascita capisco che di Torino ne hai visto poco e con risultati molto scarsi.
            Due precisazioni perche’ probabilmente non sono stato chiaro ma non sono opinioni sono fatti:
            – se si prende in considerazione qualsiasi periodo della storia del Torino lungo quanto la presidenza Cairo, non ne troviamo uno peggiore, tradotto per essere certo di essere chiaro, mai si era ottenuto solo un misero settimo posto come miglior risultato in un periodo di 14 anni. Ora si puo’ anche essere ottimisti e vedere il bicchiere mezzo pieno ma questi sono al momento i risultati e senza tenere conto che mai il livello del campionato era stato cosi’ basso.
            – i diritti televisivi li prendono tutti ma non tutti con lo stesso importo, il Torino e’ sin da quando e’ ritornata in serie a l’ottava squadra per incassi. Il Sassuole ne prende circa 20M in meno, l’Atalanta ne prendeva circa una decina in meno. Quello che e’ evidente e’ che la svolta ed il cambio di gestione e’ unicamente una conseguenza dei diritti televisivi e quindi di maggiori entrate. Nessuna folgorazione, nessuna programmazione, solo forse l’aver compreso che il Torino oltre ad essere un formidabile veicolo promozionale e di visibilita’, poteva anche diventare estremamente conveniente anche da un punto di vista economico.
            L’Atalanta, che non deve essere un termine di paragone per le enormi differenze di storia, di bacino di utenza, di numero di tifosi, ha fatto negli ultimi tre anni, 4 posto, 7 posto, 3 posto, una volta in semifinale ed una in finale di coppa Italia; lo stadio lo ha preso a 8,5M ma con la ristrutturazione ne andra’ a spendere oltre 35M. Mi sembra non siano nemmeno da avvicinare considerando che risultati sportivi a parte, per il Torino sembra una impresa titanica spendere 3M per il Robaldo in concessione comunale.

            Mi piace Non mi piace
  4. eurotoro - 1 mese fa

    …a me quello che mi fa’ rosicare…e’ avere la classifica avulsa degli scontri diretti a favore con atalanta inter e milan e non andare in europa …rosico…ah come rosico…non ci posso credere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. PaoloSWE - 1 mese fa

    Fermo restando che si dovrebbe seguire il modello virtuoso dell’Atalanta a cui non mi sembra che siamo molto distanti, ma loro oltre a qualche piazzamento e una finale di coppa persa (forse immeritatamente) non mi pare abbiano raccolto molti più trofei di noi ultimamente. A me pare che negli ultimi 15 anni in Italia solo 3 forse 4 società tutte con giocatori ultrapagati rispetto a noi siano le uniche ad aver vinto qualcosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 1 mese fa

      Buongiorno Paolo, credo tu scriva il giusto riguardo ai trofei degli ultimi 15 anni.
      Però’ mi risulta ci siano molte più di 3 o 4 squadre che abbiano partecipato a competizioni internazionali , ergo coppe europee, credo di non sbagliarmi ….
      Il nostro Toro tolta la stagione del subentro al Parma , purtroppo latita.
      O no ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

        Gobbi Napoli romane e milanesi e sono 6 posti che sono stabiliti o quasi da fatturati e peso politico, aiuti e mancato rispetto delle regole.
        Ne resta uno per gli altri sfigati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alberto Fava - 1 mese fa

          In effetti erano le 7 sorelle di cui ho buona memoria .
          Ma mi pare che negli ultimi tre lustri : Udinese, Samp, Parma, Palermo e pure ( forse) il Chievo hanno partecipato alle coppe europee.
          Magari quella che conta di meno, ma ci sono stati e noi no.
          Solo questo intendevo.
          Poi al Fratello Paolo confermo quanto scrive sull’Atalanta che pure non è più così distante da noi.
          Ma anche qui sottolineo la figura di Percassi ( mio coscritto ) e del suo CV orobico.
          Ciao

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. rokko110768 - 1 mese fa

          Triste leggerlo ma hai ragione e si è visto anche quest’anno, compreso lo scempio della finale di Coppa Italia.
          gobba, 2 milanesi, 2 romane, Napoli. Sempre 6 posti in qualche modo assegnati; il resto è la competizione, quest’anno l’Atalanta con merito in CL.
          Dispiace soprattutto che vincano fatturati e pesi specifici oltre a modalità di investimenti e bilancio talvolta ‘troppo avanzate’. Spero che col Milan sia presa una decisione seria (anche se questa non comportasse il ns ripescaggio) ma temo non sarà così

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. FORZA TORO - 1 mese fa

          esatto,per arrivare in Europa bisogna praticamente arrivare primi nel campionato dei poveri se fai secondo sei fuori

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

            Nel campionato degli onesti direi

            Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 1 mese fa

      Ciao.

      Le squadre sono 6 … le solite tutte hanno vinto qualcosa. laziojuvemilanromainternapoli … altre hanno partecipato a coppe europee fiorentinaudinesechievopalermo … a noi è successo una sola volta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Alberto Fava - 1 mese fa

    Quanto ma quanto mi piacerebbe un Presidente Tifoso, o al peggio anche un Mecenate bisognoso di trionfi sportivi.
    Ovviamente il Signor Cairo non lo è .
    Spero che ormai sia palese per noi tutti.
    Magari ha altre caratteristiche da Manager , o anche di più da SuperManager, ma che finora non ci hanno fatto vincere nulla, e peggio ancora non ci hanno mai aiutato ad entrare nel calcio che conta : le coppe europee, fatto salvo il crack del Parma e forse quest’anno quello parziale milanista, ancora tutto da verificare.
    Questi sono i fatti, ahimè .
    Mai una chiara affermazione legittimata da risultati guadagnati sul campo.
    In 15 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fabertoro - 1 mese fa

      ma piantala

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 1 mese fa

        Scusa?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Fabertoro - 1 mese fa

          smettetela di fare i sapientoni senza arte ne parte …. tradotto .. piantala ….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marchese del Grillo - 1 mese fa

      Capisco lo scoramento, ho sofferto tanto anche io negli ultimi anni di mediocrità. Quest’anno, però, è successo qualcosa di nuovo, di diverso. E non solo perché io ho visto per la prima volta una partita al Grande Torino 🙂 (scherzo!).
      Si respira nell’aria…un’aria nuova e bella. Certo occorrerà confutare con i fatti. Io voglio crederci ed essere positivo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 1 mese fa

        Questo che scrivi è vero Marchese, e mi auguro che sia un’alba, magari un po’ in ritardo ma meglio che il niente visto finora.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

          Il niente….
          Passare da Dolly Menga e PADELLI A N’kolou e Sirigu secondo me non è il nulla.
          La crescita in termini qualitativi della rosa è evidente così come il valore ed il monte ingaggi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 1 mese fa

            Intendevo il niente inteso come mera partecipazione al campionato di massima serie, senza mai qualificarci per un posto al sole.
            Tutto qui e senza polemica, a meno che tu non voglia cercarla a tutti i costi.
            In questo caso non posso farci niente, ciao.

            Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 1 mese fa

      Alberto , anche se abbiamo avuto degli screzi in passato e per i quali mi scuso ,
      la penso esattamente come te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 1 mese fa

        Ciao davide, il passato è sepolto.
        Scuse più che accettate ( anche se non era il caso) e contento di rileggerti .
        Ma forse allora ero io a sbagliare, anzi senza il forse.
        Avevi ragione tu.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 1 mese fa

          A quanto vedo dai ‘meno’ che ricevi non sembra proprio .

          E comunque quì non cambia nulla , anzi…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 1 mese fa

            Ma sai , dei meno mi importa nulla.
            Qui è tanto che manco ed ho voluto farmi un giro, per leggere il feeling.
            Percepisco tanto entusiasmo, che devo ammettere mi contagia abbastanza, anche se mi rimane quel retrogusto amaro e ormai sistematico di arrivare a Roma senza vedere il Papa.
            Insomma il classico deja vu.
            Ciò non toglie che aldilà di ogni pensiero cattivo, quest’anno abbiamo fatto faville in termini di risultati e piazzamento finale, anche se un po’ la sfiga cronica, un po’ gli episodi sia andata così : sperare nelle altrui manchevolezze e/o disgrazie.
            Pazienza, essere Tifoso del Toro qualche volta mi fa sentire come un malato cronico

            Mi piace Non mi piace
    4. Fabertoro - 1 mese fa

      smettetela di fare i sapientoni senza arte ne parte …. tradotto .. piantala ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 1 mese fa

        Ricevuto, adesso puoi stare tranquillo .
        Risposati e rilassati che forse ne hai bisogno visto i toni aggressivi , ok ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Fabertoro - 1 mese fa

          toni aggressivi ? per un PIANTALA ? se l’hai presa cosi mi spiace … volevo solo sottolineare che avete sempre qualcosa da ridire ,e non vi sta mai bene nulla neanche il PALESE grande miglioramento del TORO … riposati tu ….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 1 mese fa

            Boh , sai che mi fai sorridere? Mi sembri alterato e rissoso.
            Io ho le mie idee come Tifoso ( che ovviamente sono variabili a seconda delle situazioni e dei risultati).
            Non vengo qui per attaccare, vilipendere o peggio insultare nessuno, al contrario scrivo tranquillamente il mio pensiero, e devo leggere te che mi imponi di piantarla ?
            Ci conosciamo ? Abbiamo mai pranzato o cenato o meglio visto e commentato una partita insieme ?
            Allora che vuoi ? Se ti spiegassi meglio potrei anche risponderti motivando il mio pensiero.
            Ma se mi scrivi “ piantala” al primo commento che pubblico dopo più di un’anno, allora ti rinnovo l’invito a rilassarti.
            Ciao

            Mi piace Non mi piace
        2. Fabertoro - 1 mese fa

          e allora fatti delle domande …. ciaone … FVCG sempre e comunque …e io sparo sentenze ? MA SENTI UN PO DA DOVE ARRIVA LA PREDICA … cmq no non abbiamo mai mangiato insieme, quindi ? devo per forza darti ragione ? NON CREDO PROPRIO … accetta il mio piantala come una sintesi del mio pensiero contrario al tuo … e non sono aggressivo te lo assicuro .. solo diretto e schietto …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 1 mese fa

            Vedo, vedo anzi leggo

            Mi piace Non mi piace
    5. malva - 1 mese fa

      Scusa ma sai fare un nome di club calcistico con un presidente tifoso al giorno d’oggi???
      Io non credo ce ne siano..non più di quanto lo è Cairo perlomeno.
      Nel calcio moderno le società sportive vengono amministrate come una qualsiasi azienda, che ci piaccia oppure no.
      Concludo dicendo che se anche arrivasse una figura del genere,non è detto che sarebbe una cosa buona, a meno che non abbia miliardi da spendere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 1 mese fa

        Percassi dell’Atalanta
        Ciao

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. malva - 1 mese fa

          Bah..non so se mi convinci

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Alberto Fava - 1 mese fa

            Non ho questa pretesa, sono qui per chiacchierare un po’ del nostro Toro.
            Non vendo e non compro nulla su TN, magari su Amazon si …

            Mi piace Non mi piace
  7. Cecio - 1 mese fa

    Speriamo pubblichino sta sentenza il prima possibile, così ci leviamo il pensiero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tifoso Obiettivo - 1 mese fa

    Nulla da dire.
    Ha ragione su tutta la linea.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 1 mese fa

    È un BEEEEL presidente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Marchese del Grillo - 1 mese fa

    …leggevo che è stato aperto un nuovo procedimento contro il Milan anche dalla Fifa per la cessione di Cerci. Chi più ne ha, ne metta! Diamogli un bel biberon e teniamoli nella culla per un paio d’anni almeno, va!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. PrivilegioGranata - 1 mese fa

    Senza prendere Piatek e Paquetà a gennaio, il Milan ci sarebbe finito dietro.
    Violando il FFP, nonostante fossero già sanzionati, i dirigenti del Milan hanno stravolto la classifica.
    Giustizia vorrebbe che i comportamenti antisportivi venissero puniti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 1 mese fa

      Non c’è dubbio, e , per quanto mi riguarda, davanti a certe schifezze conclamate dovrebbe intervenire anche la Lega. C’è un marciume che non se ne ha idea!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 mese fa

        Vi quoto a tutti e due!
        E aggiungo che ci vorrebbe anche una bella retrocessione…così se lo ricordano di non fare tanto i furbi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

          Vogliamo parlare dell’acquisto di Sturaro da parte del Genoa? O dell’acquisto di Audero da parte della Samp?
          Su questo INNAV Davidegranata@, etc etc non intervengono mai?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 1 mese fa

      Esatto. Ma non solo. Donnarumma sarebbe altrove, Suso anche, Romagnoli e Bonaventura idem. Non è solo una questione di acquisti ma anche di ingaggi corrisposti e vendite evitate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 1 mese fa

      Wuello che dici secondo me è vero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Battitogranata - 1 mese fa

    Grande urbano

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy