Verdi, recupero in vista. Ora la Primavera

Verdi, recupero in vista. Ora la Primavera

di Valentino Della Casa – Segnali di ripresa da parte di Simone Verdi. Il talentuoso esterno che il Torino ha prelevato in Estate in comproprietà dal Milan è alla sua prima stagione con i “grandi”, e ha patito il salto di preparazione, molto più pesante rispetto, naturalmente, a quella svolta in una primavera. Non solo, al talentino classe ’92 non è mancato nemmeno lo spettro di un brutto…

di Redazione Toro News

di Valentino Della Casa – Segnali di ripresa da parte di Simone Verdi. Il talentuoso esterno che il Torino ha prelevato in Estate in comproprietà dal Milan è alla sua prima stagione con i “grandi”, e ha patito il salto di preparazione, molto più pesante rispetto, naturalmente, a quella svolta in una primavera. Non solo, al talentino classe ’92 non è mancato nemmeno lo spettro di un brutto guaio muscolare, la pubalgia, che, per quanto difficilmente curabile, può e deve essere costantemente sotto controllo.
La pubalgia, si sa, è un male subdolo, che può tornare a farsi sentire da un momento all’altro. Una cura definitiva purtroppo non esiste, ed obbliga un giocatore a restare fermo, per giorni, settimane o addirittura mesi. Una sciagura, per uno sportivo che ha bisogno di allenarsi con continuità. Fortunatamente, la situazione di Verdi non è grave, nonostante necessiti costanti controlli e grande pazienza da parte del ragazzo che scalpita, dopo aver assaporato gli onori (e i pochi oneri) di essere sotto i riflettori come enfant prodige.
In granata, sinora Verdi ha disputato 11 partite, impressionando soprattutto nella prima (contro l’Ascoli, si procurò anche un rigore) e nella penultima, coincisa con la sfortunata trasferta in casa del Modena dove colpì un clamoroso incrocio dei pali su magistrale punizione. L’ultima apparizione risale al 6 gennaio, nella gara contro l’AlbinoLeffe (nella foto di N.Campo). Poi, il lungo stop, fino a questa settimana, quando finalmente è tornato ad allenarsi con il gruppo.
Nelle prossime ore, Ventura valuterà se mandarlo in primavera già per il derby di sabato, oppure se aspettare ancora una settimana. Ad ogni modo, un paio di partite con i più piccoli Verdi dovrà disputarle, così da riprendere il ritmo necessario e, chissà, ritagliarsi ancora qualche spazio da qui fino al termine della stagione. Il mister, d’altro canto, ha più volte dato opportunità ai giovani in rosa, e non è escluso che un’ulteriore ventata di entusiasmo non possa essere salutare, per aiutare la squadra a raggiungere la tanto agognata promozione dopo una stagione, come sempre, decisamente logorante.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy