Video – Il prefetto di Torino: “Indispensabile rinviare il match contro il Parma”

Multimedia / Il prefetto di Torino, Claudio Palomba, annuncia la sospensione della partita di Serie A per il Coronavirus

A causa della diffusione del Coronavirus in Piemonte, il match tra Torino e Parma in programma oggi alle 15 è stato rinviato (QUI i dettagli). Il prefetto di Torino, Claudio Palomba, ha annunciato la sospensione della partita di Serie A: “Noi da stamattina abbiamo contattato il Ministero dello Sport per sospendere la partita tra Torino e Parma. La società è stata avvertita, il sindaco Chiara Appendino adotterà un’ordinanza prendendo spunto da questa comunicazione del Ministero. Ci premeva comunicarlo in modo tale che la notizia avesse la maggiore diffusione possibile. Ci dispiace del disagio soprattutto per i tifosi sia del Torino che del Parma, però era una misura indispensabile”.

27 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchiamaniera - 1 mese fa

    Ciao a tutti,vi segnalo una cosa ancora più ridicola,se possibile :alle 12 si è regolarmente svolto al parco Ruffini,che per chi non è di Torino si trova a circa 1km in linea d’aria dal Grande Torino,il derby di basket di serieA2 tra Torino Basket e Casale,con circa 2500 persone in ambiente chiuso!!!che quella zona della città e il mondo del basket siano immuni???bah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabio.tesei6_13657766 - 1 mese fa

    Ma scusate! Chiedo a voi di Torino, i centri commerciali, cinema,bar, tutti chiusi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      No , ed è proprio questa la cagata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabio.tesei6_13657766 - 1 mese fa

        Immaginavo che era così. Solite stronzate politiche. Che pena sto paese.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

      Pure il centro commerciale a Vinovo è aperto.
      Ci troviamo li e portiamo gli amici lodigiani?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi2 - 1 mese fa

    Scuole aperte, mezzI pubblici in funzione, tutte le attività di gruppo liberamente fruibili. Sono d’accordo che, almeno ad oggi, fermare semplicemente le partite sia solo un atto mediatico. Diverso è per le scuole chiuse e altre misure in Veneto e Lombardia. Carnevale di venezia non si fa, cominciano ad arrivare ingenti danni economici

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fabio19 - 1 mese fa

    Stando così le cose dovrebbero chiudere tutti gli ospedali e i pronto soccorso perchè son quelli i posti più a rischio contagio. Vergognosi, son solo tutti chiacchiere e tessere di partito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CLAUDIO - 1 mese fa

    Quando invece si è fatto ” l’esperimento sociale” non ha pensato al pericolo per i cittadini. Pagliaccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Filadelfia - 1 mese fa

    Decisione mediatica e nulla più. Totalmente d’accordo con chi critica la decisione. Intanto ci sono carnevali in tutta italia, spettacoli all’aperto e in teatri, palazzetti dello sport etc. Ma non fa notizia come rinviare una partita di calcio. Assurdo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      Purtroppo, assolutamente d accordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

    Assomiglia in modo impressionante a mauro suma del Milan

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      A me assomiglia a qualcosa altro…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

        Più o meno la sostanza non cambia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ddavide69 - 1 mese fa

    Ma fatti furbo incapace. Chiudete una porta della casa e lasciate aperte tutte le altre, finestre comprese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Roland78 - 1 mese fa

    Ha totalmente ragione il Presidente dell’Ascoli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Pips1961 - 1 mese fa

    Partita rinviata in luogo aperto ma il rischio di contagio nei mezzi pubblici nessuno ne fa menzione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      Perché è più enfatica , è ipocrisia di fondo. Il messaggio che passa a livello anche internazionale è che si sono escluse le manifestazioni sportive , quelle più importanti naturalmente, danno più visibilità, le altre possono essere svolte lo stesso. La salute li è meno importante. Poi meglio fare questo che chiudere università e luoghi chiusi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jurcic69 - 1 mese fa

        Anche università chiuse. Le scuole già lo sono. Molte altre misure seguiranno a stretto giro di posta. Purtroppo in ordine sparso e lasciando un sacco di buchi aperti, sperabilmente solo per la giornata di oggi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 1 mese fa

          Io me lo auguro e spero che sta schifezza di virus generato non si sa ancora bene come, si autoestingua o si trovi un vaccino il primo possibile. Comunque non è con queste misure che si contiene il contagio. Più retorica che altro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. anci - 1 mese fa

    Bene RAGA, ci si becca tutti alle GRU allora oppure ad Ivrea al carnevale o perchè no ad una bella mostra in centro…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

      Al carnevale di Rivoli e poi tutti a Vinovo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. gianni bui - 1 mese fa

    Ragazzi prevenire è meglio che curare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      E cosa previene? La gente prende il pullman per andare la supermercato o al cinema. Bella mossa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Toro 8 Scudetti - 1 mese fa

    Bene ci vediamo a Rivoli x il Carnevale, lì non c’è rischio contagio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gisncarlomareng_13974210 - 1 mese fa

      Pazzesco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 mese fa

        Una manica di piciu. Almeno fosse una cosa articolata , con una strategia, invece la solita cosa all intaliana per dare una parvenza di organizzazione di facciata senza avere la minima idea di cosa fare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. tifotoro - 1 mese fa

      Oppure a Ivrea, dove arriva gente da tutta Italia…..
      Bo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy