Torino-Cagliari 5-1, Rastelli: “Un Cagliari che fuori casa non si può vedere”

Torino-Cagliari 5-1, Rastelli: “Un Cagliari che fuori casa non si può vedere”

Post partita / L’allenatore degli ospiti commenta la gara disputata dai suoi contro il Toro: “I granata termineranno tra le prime sei”

Commenta per primo!

Nel post partita di Torino-Cagliari, anticipo della dodicesima giornata di Serie A, Massimo Rastelli commenta la gara appena conclusa. Ecco le dichiarazioni del tecnico dei sardi: “Non è stato il cambio di modulo a farci perdere. Abbiamo cambiato modulo più volte, i risultati in trasferta sono sempre gli stessi. Questo mi fa ragionare per il futuro. Nonostante abbiamo una classifica che sorride, non possiamo fare questo tipo di prestazioni, soprattutto quando andiamo lontano dal Sant’Elia”.

Su cosa deve migliorare il Cagliari?

“Su tutto. Quando nelle ultime due partite esterne dopo 20′ hai già perso vuol dire che contro squadre di livello superiore al nostro, come il Torino, non riusciamo a giocarcela fino alla fine. Dovremo ragionare su questo e capire perchè fuori casa noi non ci giochiamo le partite fino al 95′”. 

“Io cerco di studiare gli avversari nei minimi dettagli. Proprio perchè sapevo che il Toro sugli avversari fa la voce grossa, ho pensato al 4-3-3 per coprire gli esterni e ripartire veloci con Sau e Melchiorri. Ma non siamo stati in grado di arginarli. Presi due gol nei primi 10′, tutto è franato e anche le altre sconfitte dure in trasferta hanno pesato sulla testa dei ragazzi”. 

Ha già parlato con i giocatori?

“Preferisco non parlare a caldo per non dire cose di cui potrei pentirmi. Ci rivedremo alla ripresa degli allenamenti e analizzeremo a mente fredda che cosa non è funzionato oggi ma anche in altre partite”. 

Non ci si poteva aspettare una partenza forte del Torino, visto che la squadra granata nei primi tempi è la migliore del campionato?

“Noi siamo un staff di professionisti e ovviamente abbiamo dato le informazioni giuste ai giocatori. Sapevamo che il Torino, se le partite finissero dopo 45′, è la squadra più forte e quindi quanto hanno fatto i giocatori nel primo tempo è ancora più grave”.

Come vede il Torino? Può lottare per l’Europa?

“Sul Torino mi sono già pronunciato, secondo me è una squadra che può tranquillamente terminare tra le prime sei del campionato”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy