Il tabellone di calciomercato del Torino: qualcosa si muove, ecco i primi riscatti

Il tabellone di calciomercato del Torino: qualcosa si muove, ecco i primi riscatti

Calciomercato / Il tabellone del mercato granata: gli affari ufficiali in entra e in uscita, ma anche tutte le possibili trattative

di Redazione Toro News

Il calciomercato non è ancora ufficialmente iniziato eppure tutta la Serie A è già in grande fermento. Nei giorni scorsi sono già arrivate le prime ufficialità anche per il Torino che, in attesa di sciogliere il nodo Direttore Sportivo, si è già mosso sia in entrata che in uscita ufficializzando i riscatti ancora in ballo. Sia in entrata che in uscita.

UFFICIALE – Ljajic è stato riscattato dal Beşiktaş, al Torino 6,5 milioni di euro

ACQUISTI – In entrata sono arrivate due conferme importanti: i riscatti di Djidji e Aina. Il trasferimento dell’ormai ex centrale del Nantes è stato ufficializzato dal Torino nei giorni scorsi (LEGGI QUI). Una trattativa dal costo complessivo di circa 4,5 milioni di euro. Discorso simile anche per Ola Aina, per cui manca ancora l’ufficialità ma che – salvo clamorose sorprese – è stato riscattato dal Chelsea per una cifra vicina ai 10 milioni di euro (LEGGI QUI). Per lui un contratto fino al 2023.

UFFICIALE – Il Rennes riscatta Niang per 15 milioni dal Torino

CESSIONI – Movimenti anche in uscita, con i riscatti di Ljajic, Avelar e Niang; che hanno portato circa 23 milioni nelle casse del Torino. Il più ricco è senza dubbio quello dell’attaccante senegalese, acquistato a titolo definitivo dal Rennes per 15 milioni di euro al termine di una stagione molto positiva. Discorsi simili anche per Ljajic e Avelar, riscattati da Besiktas e Corinthians rispettivamente per 6,5 e 1,5 milioni di euro. Ci saranno altre cessioni? Probabilmente sì, ma Cairo è stato chiaro: “Terremo i migliori”.

Calciomercato Torino, si segue Verdi: in caso di addio al Napoli i granata sono favoriti

INTERESSE – Tante trattative, tante voci, ma ancora poche trattative effettivamente imbastite o ben avviate. In questi primi giorni di giugno sono stati diversi i giocatori accostati al Torino: da Verdi a Pereyra, passando per Antonucci, Bertolacci, Laxalt e Mario Rui. Gli identikit che cerca il Torino al momento sono tre: un centrocampista, un esterno e una seconda punta che sia in grado di dare maggiore supporto a Belotti in fase offensiva. In uscita invece da registrare l’interesse della Lazio per Baselli, che però tramite il suo procuratore ha smentito categoricamente. Nomi caldi anche quelli di Berenguer (su di lui c’è l’Athletic Club) e Bonifazi, che dopo l’ottimo anno alla Spal farà ritorno al Torino. Tanti gli estimatori del classe 1996: Atalanta, Inter, Milan e non solo. Il suo futuro potrebbe essere deciso in ritiro.

Screenshot (416)

Screenshot (417)

 

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mirafiori64 - 1 mese fa

    Iu uscita secondo mio modesto parere vedo zaza e berenguer al 100%, uno tra bonifazi e Djiji, molto piu probabile il primo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bergen - 1 mese fa

      Zaza col prezzo di carico che ha è praticamente incedibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mirafiori64 - 1 mese fa

    secondo me fino a quando non si sbroglia la faccenda petrachi, non si muoverà nulle se non gli affari di routine, se non sbaglio petrachi è sotto contratto fino al 30 giugno. Il nuovo DS è gia stato individuato e sta gia lavorando per il toro, ma gli affari verranno ufficializzati e conclusi dopo la scadenza di petrachi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RinoVecchiato - 1 mese fa

      Sì, ma il 30 giugno del prossimo anno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mirafiori64 - 1 mese fa

        azz… è vero ho scritto una minchiata

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Diego Madrid - 1 mese fa

          Non so se hai scritto una minchiata, ma non si può fare mercato lo stesso? Cioè voglio dire, ma petrachi è l’unico che ha potere di firma?
          Perché per contrattare lonpuo fare chiunque in società…spero di non aver scritto una minchiata io ora…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Madama_granata - 1 mese fa

            Credo, ribadisco credo, che il Presidente possa firmare in prima persona qualsiasi operazione.
            Altri non so, ma temo di no.

            Mi piace Non mi piace
  3. robertozanabon_821 - 1 mese fa

    Aveva ragione Glen Gould pochi giorni fa. Compriamo Neymar e Messi facendo i debiti. Vinciamo il Campionato e andiamo in Champions’ League. Poi facciamo ricorso al Tas. Prima che decidano vinciamo la Champion e guadagnamo un sacco di soldi. Tarallucci e vino per tutti. Alé Toro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 mese fa

      E falliamo per la seconda volta, e questa volta senza più possibilità di recupero!
      Tranquillo, per condannare il Toro i tempi sarebbero velocissimi, altro che Champions League!
      Certe regole sono un’arma a doppio taglio, atte a condannare certuni e a togliere dagli impicci certi altri!
      Basta decidere come usarle e con chi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 mese fa

        Siamo falliti per altre ragioni, non certo per i risultati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 1 mese fa

          Infatti, ufficialmente siamo falliti per i debiti.
          Debiti che rifaremmo se acquistassimo
          Neymar e Messi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ciccio Graziani - 1 mese fa

    Venderei Bonifazi, Berenguer e Zaza. Dentro fantasia con Pareyra, Verdi e Mario Rui o Laxalt o Lazzari in fascia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 1 mese fa

      Mercato da 70 mln€ (senza contare incassi)per quei nomi ? Credo e spero si seguano ben altri giocatori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mole_Granata - 1 mese fa

    Tanto per aggiungere un’altro nome, per il centrocampo vedrei bene Kostantinos Fortounis (26 anni). Può ricoprire tutti i ruoli di centrocampo e fare anche il trequartista, inoltre é specialista in punizioni e calci di rigore. Gioca nell’Olympiakos Pireo e ha un valore stimato di 10 milioni. Anche ieri che la Grecia non ha praticamente giocato è stato l’unico a cercare di fare qualcosa anche se impiegato fuori ruolo come punta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. robertozanabon_821 - 1 mese fa

    Da ora, fino alla fine del mercato, sarà un “stillicidio” di ipotesi, mezze notizie e “bufale” assortite. I giornalisti devono scrivere e i tifosi fremono per commentare. Coronarie a posto e nervi saldi. Ne sentiremo di tutti i colori. Calma e gesso. Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bischero - 1 mese fa

    Lo so granata. Peró non ho capito se il toro sul bilancio 2018 ha conteggiato solo i 2 milioni per il prestito di Zaza o c era già l obbligo a 13 milioni. A livello di budget cambia su questa stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 1 mese fa

      Se non sbaglio a bilancio si riporta importo ammortamento che può differire dal tipo di pagamento che incide sulla liquidità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. prawda - 1 mese fa

      @Bischero – Zaza era in prestito con obbligo di acquisto per cui a bilancio 2018 vi e’ unicamente il costo come prestazione temporanea; il costo d’acquisto sara’ imputato in ammortamento a cominciare dal bilancio 2019, a meno non venga ceduto. Purtroppo si continua a sommare e sottrarre numeri che in realta’ sono imputati a bilancio in modo decisamente diverso, per cui si parla spesso di budget in modo improprio; le cessioni generano plusvalenze o minusvalenze a seconda della differenza tra cifra di vendita e quanto ancora da ammortizzare, mentre il costo di acquisto viene imputato in ammortamento sulla base della durata contrattuale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bergen - 1 mese fa

        Corretto. Oltre ad eventuali bonus (premi valorizzazione) talvolta impropriamente computati nel prezzo che sono sospensivamente condizionati al verificarsi di alcuni eventi (presenze, piazzamenti, etc.).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pinomu_368 - 1 mese fa

    Secondo me gli unici indispensabili sono il Gallo e Sirigu ma come Madama sul portiere anch’io sono preoccupato. Nonostante straveda per Izzo, visto la flotta dei centrali che abbiamo, a certe condizioni di potrebbe anche sacrificare. Però, per favore, niente Verdi, Mario Rui o giocatori simili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rossotoro - 1 mese fa

      Mazzarri non si farà disfare facilmente da IZZO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Tifoso Obiettivo - 1 mese fa

    Speriamo che il trend con le poche cessioni degli ultimi anni continui. E se qualcuno viene venduto, che venga degnamente sostituito. Come Zappacosta con Ansaldi.
    Purtroppo senza Europa ho paura che Sirigu e Izzo andranno via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Bischero - 1 mese fa

    Qualcuno ha capito se zaza sia stato riscattato già nella stagione appena conclusa(ancora nel 2018 quindi con il bilancio uscito 2 mesi fa) o verrà riscattato ora?perché la cosa cambia a livello economico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 1 mese fa

      Il bilancio del Toro segue anno solare e non calcistico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Madama_granata - 2 mesi fa

    Vada per Berenguer e Bonifazi, ma Baselli ed Izzo, proprio no!
    Ieri ho girovagato un po’ a leggere ciò che scrivono del mercato-Toro.
    Ci sarebbe da farsi venire un infarto, ma io ho fiducia in Cairo e nelle sue promesse: i “big” non si toccano!
    Con la solita formula del “LO VUOLE”, che io odio:
    – Belotti “lo vuole” il Napoli
    – Izzo “lo vuole” l’Inter, favorita sulla Roma (in questo articolo è accostato alla Roma, però)
    – Baselli “lo vuole” la Lazio, ma pare anche la Roma
    – Sirigu “lo vuole” la Roma. Il nostro Petraccuccio vuole proprio “fare spesa” in casa Toro
    – Bonifazi “lo vuole” sempre Petracuccio nostro alla Roma, più Atalanta, Milan Inter, Spal (se è così apprezzato e richiesto, non ci sarebbe da farsi la domanda se è proprio il caso di cederlo??!!)
    – Lyanco, pure lui “lo vuole”
    Petracuccio alla Roma, e “lo vuole” pure il Bologna.
    – Edera “lo vuole” Mihailovic al Bologna
    – Rincon “lo vuole” sempre Mihailovic al Bologna
    – Berenguer “lo vogliono” in Spagna
    – Nkoulou ha molte richieste in Italia ed all’estero, tutte da squadre Champions o Europa League.
    I commenti che ho letto?
    Quasi tutti questi giocatori sarebbero “tentati” dal poter giocare in Europa e dagli stipendi notevolmente in aumento.
    L’Europa non gliela possiamo garantire, ma, se io fossi Cairo, prima di spendere x nuovi acquisti, spenderei x aggiornare gli emolumenti dei nostri Top-players, portandoli alle cifre che offrono loro le grandi squadre.
    Purtroppo, sarà venale, ma temo che solo con i soldi il Torino potrà trattenerli!
    Infine, dalle dichiarazioni che ha fatto, Sirigu sembra il più intenzionato a partire. Non ha mai detto “resto”. Continua a dire:”Se ci fossero state richieste per me, Cairo me ne avrebbe parlato”.
    E altrove ha dichiarato:”Non so ancora dove sarà il mio futuro”.
    Anduma bin!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 mese fa

      A coloro che dissentono voglio dire che tutto ciò che ho scritto non è (purtroppo) farina del mio sacco. Sono tutte notizie o interviste che ho letto, o sentito, su varie testate.
      Se i (-) vogliono dire che non siete d’accordo con nessuna di queste cessioni eccellenti, sappiate che anche io concordo totalmente con voi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy