Calciomercato Torino, il punto: Ferigra, Rauti e D’Alena, si lavora per i prestiti

Calciomercato Torino, il punto: Ferigra, Rauti e D’Alena, si lavora per i prestiti

Calciomercato / Il punto sulle trattative in entrata ed in uscita dei granata

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

FERIGRA

Si fa vivo l’interesse dell’Ascoli per Ferigra. Per il giocatore della Primavera il futuro sembra proprio essere lontano da Torino, che potrebbe lasciare per approdare in Serie B. Nelle prossima settimana la trattativa potrebbe arrivare ad una conclusione.

Calciomercato Torino, Ferigra-Ascoli: la prossima settimana potrebbe chiudersi l’affare

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. tric - 2 mesi fa

    Può darsi che io non capisca nulla di calcio ma, fra il 24enne Berenguer ed il 23enne Boyé, mi terrei il secondo che, se non altro, ha più fisicità. Fra qualche anno vedremo chi ha ragione …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Probabilmente ha ragione “tric”, ma Berenguer gode di molti estimatori, anche tra i tifosi.
      Io, anche se so che mi criticheranno come al solito, ad entrambi preferisco di gran lunga Parigini: più o meno loro coetaneo, ha il fisico di Boyé e la velocità di Berenguer.
      Aggiungerei una gran voglia di fare (e persin troppo di strafare), la capacità di farsi l’intero campo saltando e seminando gli avversari, un grande amore x il Toro.
      Per fortuna, comunque, valuterà e sceglierà Mazzarri!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. tric - 2 mesi fa

        Temo solo che psicologicamente sia labile. Voler strafare è un indice di immaturità e spesso questi giocatori sono degli eterni incompiuti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Corrado - 2 mesi fa

        La mia impressione è che su Boye e Parigini pesi l’enigma tattico proprio degli eterni incompiuti: non si capisce quale sia il loro ruolo. Boye ha il fisico e la capacità di difendere il pallone dell’attaccante, ma non vede la porta neanche di striscio. Parigini ha velocità e corsa, ma come attaccante non ha mai segnato in serie A, come esterno non ha qualità difensive. Berenguer ricopre, più o meno bene, un ruolo preciso: fa l’ala offensiva, sa battere i calci piazzati, punta l’uomo e cerca di accentrarsi e tirare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tororussia - 2 mesi fa

    non ce n frega nulla del mercato dei giovani
    chi ha comperato cairetto per la prima squadra?? nessuno
    caccia i soldi altro che europa league11

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 2 mesi fa

    Poter affidare i giovani del Toro ad allenatori di fiducia come Ventura e Coppitelli sarebbe molto importante.
    I ragazzi granata potrebbero giocare con continuità e crescere in ambienti a loro favorevoli; le squadre dei nostri ex-allenatori potrebbero avvalersi, senza dover spendere x acquistarli, di giocatori promettenti e capaci.
    Tutti prestiti secchi, meglio se in serie B, x giovani già pronti alla categoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 2 mesi fa

    Ma dove sarebbe il punto sulle trattative in entrata?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy