Petrachi-Torino verso la rescissione unilaterale. E Cairo…

Petrachi-Torino verso la rescissione unilaterale. E Cairo…

I legali del direttore sportivo sono tranquilli nel caso Cairo dovesse portare la questione davanti al collegio arbitrale

di Redazione Toro News

Il tira e molla tra Cairo e Petrachi sembra giungere al termine. Stando a quanto riportato questa mattina da Il Tempo, il dirigente leccese, dopo aver lavorato per la società capitolina da tempo (è anche stato avvistato a Fiumicino di ritorno da Madrid con Fienga, CEO della Roma, dopo un summit con Fonseca), avrebbe deciso di rescindere unilateralmente il contratto con il Torino e a quel punto potrà essere ufficializzato dalla Roma. La data della sua firma dovrebbe avvenire il 1° luglio e con lui dovrebbe andare anche Antonio Cavallo, che sarà il capo scout e avrebbe già iniziato i colloqui per rinnovare il parco osservatori dei giallorossi. Una mossa che potrebbe, però, scatenare una reazione dura da parte di Cairo, che a quel punto porterebbe la questione davanti al collegio arbitrale o al giudice del lavoro.

Torino, Cairo e Petrachi cercano una soluzione per evitare le vie legali

REAZIONE –  Per il presidente del Torino sarebbero irregolari le tempistiche e le modalità della separazione, oltre a poter contare sulle testimonianze di operatori di mercato che sono stati contattati da Petrachi negli ultimi mesi. Da parte dei legali del dirigente leccese, sempre secondo il quotidiano, filtrerebbe ottimismo perché ritengono la mossa della rescissione unilaterale valida e prevista dal contratto. La recessione unilaterale è possibile solo in virtù di due condizioni: se previsto da una norma di legge e da una clausola del contratto. Nel primo caso, Petrachi è sicuramente coperto, perché esiste una legge che consente al dipendente di recedere in qualsiasi momento da un contratto di lavoro subordinato salvo il preavviso.

55 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luciano gem - 3 mesi fa

    Non comprendo tutto questo astio verso Petracchi e quest’aria da ‘tragedia. Ha fatto un buon lavoro al Toro ma non è sicuramente un fenomeno ed ha toppato il modo di andarsene! Buona fortuna!
    Comunque Cairo non è uno sprovveduto, lo ha già sostituito da parecchio, anche se non so come.
    Intanto il nostro ‘mercato’ non è bloccato e, certamente Cairo, ha in mente il modo di ‘capitalizzare e far fruttare la situazione. FVCG.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bertu62 - 3 mesi fa

    Mah….
    A me, tutta questa storia fra Cairo e Petrachi, “puzza” parecchio di “fuffa”… Non posso credere che Cairo “non sapesse”, così come non posso credere che “non lo lasci andar via” o che “la Roma si stia guardando intorno..”…. La verità, come sempre, non la sapremo MAI ed oltretutto non la diranno MAI, NESSUNO DEI 2! Pertanto anche questa “cosa” la leggo come tutte le notizie di calciomercato di questi giorni (ed anche dei giorni a venire se è per questo): aria fritta! Fino a che non ci sarà l’ufficialità vale tutto e vale niente, valgono le tesi del “gomblotto” così come valgono le tesi del “ha ragione Lui/L’altro..” cioè NULLA!
    Possiamo solo dire che Petrachi è stato nel Toro per 10anni, ha lavorato spesso “benino”, ha portato alcuni giocatori buoni MA…..Ma i veri “colpi” li ha messi a segno Cairo, seguendo i consigli di GPV, che ci si voglia credere o no: Ventura volle da Glik a Vives a Gazzi a Darmian, fino ad arrivare a Belotti, Ventura prese Immobile, Ventura volle Cerci, Ventura prese Baselli Benassi Zappacosta (gli ultimi 2 venduti a peso d’oro, soprattutto Zappacosta) pertanto a Petrachi riconosco di aver fatto “un buon lavoro” e nulla più, ed auguro di non essersi ficcato in un ginepraio come invece sembra proprio essere la Roma di questi tempi…. MI fa un po ridere però leggere che avrebbero preso contatti con i Verissimo del caso, fosse vero vorrebbe dire che allora NON SA VERAMENTE che pesci prendere tolti quelli che conosce già! Sul fronte nostro abbiamo diverse opzioni, che vanno dal “promuovere” Bava al prendere un DS da fuori all’andare su una serie di figure “tecniche” come DT e DG, ed i nomi non mancano certo…. Oltretutto in passato Ventura non si è poi sbagliato di molto né su Cerci né su Immobile né tantomeno su Belotti, quindi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mik - 3 mesi fa

      Se come dici Cairo ha sempre ascoltato solo il suo allenatore per il calciomercato allora GPV ha portato anche, per parcondicio : ebagua, meggiorini, brighi, stevanovic, barreto, padelli, farnerud, larrondo, nocerino, sanchez mino, amauri, martinez, jansson, gorobsov, molinaro, rubén perez, ichazo, avelar, vesovic, acquah, prcic,obi.
      Allo stadio mi è fortunatamente capitato in quegli anni di godere per le giocate di quelli che tu hai citato prima, da cerci a immobile passando per darmian e di deprimermi per le perle di quegli altri che ho aggiunto io dopo. Mi spiace ma sulla bilancia va messo tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13963758 - 3 mesi fa

    comunque se è vero che han fatto dire a fonseca che vuole bonifazi (fonte tmw), glielo faremo pagare una fucilata e la chiudiamo lì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ToroSardo - 3 mesi fa

    Prendiamo noi Totti!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ToroSardo - 3 mesi fa

    Prendiamo Tottiiiii!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rimbaud - 3 mesi fa

    Solo io ricordo quando dava degli ingrati a d’Ambrosio e Maksimovic?
    CAro ds predica bene e razzola malissimo..
    Ecco, mi stupisce molto che questi ultimi due non abbiano nulla a dire al proposito..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13963758 - 3 mesi fa

    direi che le nostre maledizioni a petrachi stanno andando a buon fine 😀 la piazza mi sembra abbastanza riscaldata: sta per affrontare una causa con Cairo, a Roma Totti gli ha fatto terra bruciata intorno, non conterà un cazzo finché c’è Baldini, sarà il capro espiatorio ideale x pallotta quando dovrà scappare 😀 siccome lì a Roma non la prendono tanto sul ridere, se va bene, gli faranno la pelle. buona fortuna, analfabeta di mrd.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Nero77 - 3 mesi fa

    Dimenticavo,leggendo l intervista di ToTTi,petrachi andrà nel posto giusto,cè bisogno di Giuda come lui..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. PaCo68 - 3 mesi fa

    Certo che uno può comunicare le proprie dimissioni con effetto immediato, è previsto dalla legge italiana, ma la il mancato preavviso va comunque pagato e prima che il contratto sia formalmente risolto non si può lavorare per altri … e peggio ancora per una concorrente diretta. Ci vedo come minimo un conflitto di interessi e una condotta non etica , probabilmente giusta causa per un deferimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 3 mesi fa

      Non è così, le dimissioni con preavviso sussistono solo nei rapporti di lavoro a tempo indeterminato; con un contratto a tempo determinato se il lavoratore si dimette deve risarcire il danno al datore di lavoro, danno che verosimilmente può coincidere con una somma equivalente alle retribuzioni che il lavoratore avrebbe percepito fino al termine del contratto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Nero77 - 3 mesi fa

    È scappato da Torino manco se ci fosse la rogna,ma vai a quel paese,anzi tra un paio di mesi sarai disoccupato..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Getto la spugna. Di qui al 1° luglio, data fatidica in cui tutto si sbloccherà, tarallucci e vino e tutti contenti, ci vorranno ancora decine di puntate, “lo prendo”, “lo mollo”, “lo attacco”, “l’ho perso e poi lo ritrovo”, “mi hai tradito”, “ci siamo voluti bene”, “sei stato tu”, “no, sei stato tu”, “ancora tu”, …. Lascio, nel frattempo spero non ricominci una telenovela Donsah, il cuore non reggerebbe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. dattero - 3 mesi fa

    Granata,w ironia,certo.
    allora ti posso dire che,sembra che i primavera seguano tale Pecorino del catania.
    io valuterei anche taleggio e per gennaio toma entraque,giusto ridire,guai altrimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13797744 - 3 mesi fa

    Lascialo andare il suo tempo con noi era finito e prendi Totti .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. dattero - 3 mesi fa

    Granata,letto il tuo commento,ma non dare nulla x scontato,se lo conosci,come presumo,sai che non ho scritto una minchiata.
    Non sottovalutarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Si dai un po di ironia. Non do mai nulla di scontato quando si tratta di mondo del calcio. Credo, per tornare seri, che ci siano argomenti , non scritti, da ambedue le parti. Dieci anni sono un periodo lungo per non conoscere a fondo le cose.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13963316 - 3 mesi fa

    MA ANCORA CON QUESTE BUFFONATE???!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. fabrizio - 3 mesi fa

    ma lascialo andare cosi’ che la roma possa comprare tanti bei bidoni come quelli che ci ha appioppato per un po’ di anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

    Cairo andrà avanti fino a che sarà possibile.
    Presidente rovina l’infame

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Mimmo75 - 3 mesi fa

    Grande DS, piccola persona e pessima deontologia se ha lavorato “a fari spenti” per la Roma. In tal caso bene fa Cairo a perseguirlo in tutte le sedi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. bergen - 3 mesi fa

    Petrachi ha fatto la scelta sbagliata.
    Di chiudere male un rapporto che è stato soddisfacente con un comportamento che finisce per mettere in ombra le buone cose che ha fatto.
    E di andare in una società che è nel caos totale. Con una proprieta’ che ha molti dubbi sul futuro e che compie scelte affrettate.
    Ora pensiamo e noi e cerchiamo anzitutto di dare l’incarico a persona capace e affidabile (come Bava) ma anche dalle buone relazioni con quel mondo multiforme e sporco (come Bava?).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. RFgranata - 3 mesi fa

    Io penso che prima si chiude questa storia meglio è perché il tempo passa. Ma comunque non fargliela passare liscia presidente xché così non si fa. E poi andiamo a fare questi 3 acquisti che ci mancano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. dattero - 3 mesi fa

    non m’interessa dare giudizi personali,non stimo nessuno dei due,pero’un piccolo inciso lo inserisco,lo divido in tre piccolissime parti
    1) se il ds ha fatto i soldi con il proprietario,è perche’ gli è stato permesso
    2)che abbia lavorato bene,è molto opinabile,gli si danno meriti che non ha,magari li avesse avuti..
    3)uomo poco educato,si evince di bassa cultura che se ne frega di tutto.
    E’da mesi che opera x altri,tutti sapevano e sanno
    Isuoi legali son della gea,molto scafati e questa commediola dura da troppo tempo. siete sicuri che non abbia delle carte da giocare importanti?lo escludereste a priori?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Ciao @dattero, gli avvocati gea, saranno scafati ma i loro assistiti(fam Moggi) sono stati condannati e solo la prescrizione li ha salvati. Io non sarei così tranquillo al posto di Petrachi. Se lui, Petrachi, è convinto di avere carte in mano, non vorrei fossero rotoli di carta Regina vista la sua cultura.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. granata63 - 3 mesi fa

    Io lo farei a strisce. Spero proprio che ciò avvenga. Sono mesi che si è defilato e lavora per la Roma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Ole - 3 mesi fa

    Non sono assolutamente competente in materiale ma la mia impressione è che Petrachi abbia decido da tempo di cambiare aria ma prima di comunicarlo a Cairo abbia continuato a lavorare per il Toro ma, soprattutto, grazie al Toro… abbia cioè continuato a visionare giocatori, tessere relazioni, accrescere contatti.
    Penso sia la cosa che più infastidisce il Presidente: hai lavorato per altri a mie spese! Non so come finirà ma benché sia estremamente difficile da quantificare, ritengo che la società sia stata penalizzata e che sia giusto il qualche modo indennizzarla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Bischero - 3 mesi fa

    Cairo scemo non é. Sicuramente ha legali che lo consigliano e penso che se petrachi é ancora legato al toro e non é ufficialmente il Ds della Roma é perché ha torto. Cmq per me é tempo perso questo. Come scrissi giorni fa non cé chiarezza quindi in fase di trattative si va a rilento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. prawda - 3 mesi fa

    Redazione non e’ corretto quanto scrivete perche’ il preavviso e’ previsto unicamente nei rapporti di lavoro a tempo indeterminato e non in quelli a tempo determinato. Dimettersi prima della naturale scadenza di un contratto a tempo determinato, come quello che aveva Petrachi, e’ possibile unicamente in caso di giusta causa; il rapporto di lavoro puo’ sempre comunque terminare anticipatamente se le parti concordano per una risoluzione in maniera consensuale oppure la parte che intende recedere corrisponde all’altra parte il danno cagionato, anche in questo caso vi potra’ essere una transazione stragiudiziale se le parti convengono sulle cifre oppure la quantificazione sara’ determinata dal giudice del lavoro.
    Sempre tenendo presente come sia facile da quantificare nel caso sia la societa’ a risolvere, molto meno nel caso sia il dipendente.
    Petrachi non e’ “un cespite ammortizzabile”, come un giocatore, per intenderci non c’e’ un costo di acquisto all’origine ed un eventuale danno da una cessione non voluta o a cifre non di mercato; e’ una semplice collaborazione professionale e che quindi soggiace al diritto del lavoro.
    In questo caso mi sembra che non vi sia alcuna risoluzione consensuale, se Cairo riterra’ di aver subito un danno portera’ la questione davanti al giudece del lavoro che ne determinera’ l’importo, ovviamente con tutte le difficolta’ del caso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Tifoso Obiettivo - 3 mesi fa

    Wow quanti giuristi che commentano su toro news. Non sapevo faceste parte del parco avvocati di cairo. Andrebbero sentite entrambe le parti.. Di certo il suo comportamento negli ultimi mesi non è stato umanamente esemplare, tipo non andare all’addio al calcio di Moretti, ma sul lavoro.. Non so se reggerei dieci anni con uno come cairo come padrone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

      Credo che Cairo di uno come te non se ne faccia nulla.
      Con simpatia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tifoso Obiettivo - 3 mesi fa

        Infatti a cairo piace circondarsi di adulatori,come il suo maestro berlusconi.
        Candidati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. RFgranata - 3 mesi fa

          Dai ragazzi non litighiamo tra noi qui a parte qualcuno ( e sappiamo chi sono) vogliamo tutti il bene del nostro TORO

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Puntmasingranata - 3 mesi fa

    Se non siete in grado di capire che Cairo é un grande state lo tani dal Toro
    Petracchio deve strisciare e forse dico forse potrà fare come vuole dopo essersi arricchito con Cairo ed il Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tifoso Obiettivo - 3 mesi fa

      Ma a te chi ti conosce? Chi cazzo sei?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Innav - 3 mesi fa

      Non è grande, è nano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

        Ciao Innav iniziate le ripetizioni??
        Da chi vai per recuperare Italiano da Petrachi?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. RFgranata - 3 mesi fa

          Dai Baci lascia perdere questi si nutrono delle incazzature degli altri

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. ALEgranataALE - 3 mesi fa

    Tira e molla che sta penalizzando sopratutto il Torino che non ufficializza il nuovo Ds e si muove già in ritardo sul mercato estivo . Sarebbe auspicabile una soluzione senza perdere altro tempo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. otto88 - 3 mesi fa

    Abbatti questo ingrato !!! E’ vero Che in dieci anni ha lavorato bene….ma questo colpo di coda nel quale sotto contratto ha lavorato per la roma….ed oltre tutto sta facendo la campagna dei trasferimenti vs la roma iniziando dai collaboratori del toro come Cavallo e’ veramente inaccettabile !!!! Che Cairo faccia i suoi passi legali e lo faccia squalificare questo ingrato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Toro71 - 3 mesi fa

    Dispiace che sia finito tutto in malo modo. Petrachi ha comunque lavorato bene. Speriamo che non ci siano ulteriori strascichi giudiziari.
    Ma anche noi con tutti i giocatori che ci sono siamo interessati sempre a quelli della Roma?
    È pazzesco sentire nomi come Pastore o Gonalons….prendiamo giovani validi non gente che è sempre rotta e che non ha più niente da offrire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. gianTORO - 3 mesi fa

    Cairo vai fino in fondo e fagli il culo. un conto è il diritto di recessione un conto è la corretteza professionale…cioè un dovere.
    voglio che la mia banca sia differente.
    FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. ddavide69 - 3 mesi fa

    Qualcuno qui sta prendendo una sola…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

    La recessione non è termine corretto, si dice RECESSO. Recessione si usa in materia di economia.
    Anche l’ultima frase non è per nulla corretta perché, al momento non vi è certezza sul fatto che il ds di una squadra non soggiaccia alla normativa che riguarda i tesserati (allenatore e giocatori) e che quindi si possa avvalere della normativa “standard” che si basa sulle norme del diritto del lavoro.
    La battaglia legale che si preannuncia tra Cairo e Petrachi avrà proprio questo oggetto: se il ds sia da considerarsi un tesserato e quindi sia vincolato alle modalità tipiche che riguardano i tesserati (durata del contratto vincolante) o se sia un semplice dipendente che può rassegnare unilateralmente le dimissioni con il preavviso previsto per legge.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      Sarebbe rescissione….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

        Come al solito hai perso una buona occasione:
        “Il contratto con cui una parte ha assunto obbligazioni a condizioni inique, per la necessità, nota alla controparte, di salvare sé o altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, può essere rescisso sulla domanda della parte che si è obbligata.”
        Questa è la rescissione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

          Basta andare a leggere l’art. 1447 e seguenti del codice civile.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 3 mesi fa

          Tu non hai perso occasione e non hai capito un cazzo as usual : io commentavo il titolo “Petrachi-Torino verso la rescissione unilaterale. E Cairo…” , se sai leggere … ma a questo punto…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

            Guarda che il titolo iniziale conteneva la parola “recessione”, che poi è stata modificata dalla redazione in “rescissione” dopo che ho fatto notare lo svarione. Svarione che di per sé si è ripetuto con la parola “rescissione unilaterale” che è usata in modo assolutamente improprio.
            Testina…

            Mi piace Non mi piace
        3. ddavide69 - 3 mesi fa

          Mamme mia ragazzi ma neppure un commento neutro riesci a farti andare bene

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 3 mesi fa

      È sicuramente un tesserato sino al 30 giugno 2020. Questo è quanto risulta in Lega Serie A ed in FGCI. Poi le cose cambieranno ma ad oggi è così.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

        Se è un tesserato, ha poco da fare il furbo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 3 mesi fa

        @Privilegio, Per diventare Direttore Sportivo ed essere quindi scritturato nell’organigramma di una società sportiva, bisogna essere registrati all’albo dei ds riconosciuto dalla FIGC. Va da sé che si è tesserati presso la Federazione come componente della società tal dei tali.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

          Siamo d’accordo.
          Ora sono c… acidi per Petrachi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. iard68 - 3 mesi fa

    Si doveva lasciare andar via tranquillamente, senza litigare. E spiegandogli chiaramente di non rompere i maroni sul mercato, almeno per qust’anno. Ma a quanto pare, complicare le cose semplici è più divertente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy