TAS, aggiornato il calendario delle udienze future: non è in programma quella del Milan

Caso Europa / Fino al 27 agosto non è prevista alcuna udienza con la società di Elliot

di Redazione Toro News
Gazidis, Milan

Il TAS di Losanna ha pubblicato la lista delle future udienze e, al momento, non figura il Milan. Gli appuntamenti del Tribunale sportivo svizzero fissati arrivano fino al 27 agosto (precedentemente era stato pubblicato il calendario fino al 14 delol stesso mese). Tra queste non è presente neanche l’udienza riguardante il caso Mino Raiola, che aveva fatto richiesta d’urgenza al TAS (accolta il 12 giugno). Un dettaglio che può far capire quanto le tempistiche potrebbero dilungarsi più del previsto. Va detto, comunque, che al momento il TAS non ha annunciato di aver ricevuto alcuna richiesta di procedura d’urgenza da parte dei rossoneri. Delle 14 udienze totali, 8 sono di richieste effettuate nel 2019, mentre le restanti 6 nel 2018.

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. eurotoro - 1 anno fa

    be’ se non e’ prevista nessuna udienza x il milan entro i prossimi 100 anni…nessuna udienza nessuna esclusione dalle coppe no?…mi sembra tutta una barzelletta!…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rock y Toro - 1 anno fa

    Però che strano, quello che dice Mimmo75 è piuttosto in contrasto con i movimenti di mercato delle varie parti in causa: il Milan che non andrà in EL sta acquistando calciatori, Toro e Roma no! Mah!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 1 anno fa

      Il Milan non ha ancora acquistato nessuno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rock y Toro - 1 anno fa

        Si sta muovendo di più. Il mercatino delle pulci inizia il primo luglio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Rock y Toro - 1 anno fa

        Ben inteso che sarei contentissimo se tu avessi ragione e il Toro andasse in EL, ma non ripongo speranze per non restarci male. FORZA TORO SEMPRE!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. waltergio52 - 1 anno fa

    La si finisca con questa vergognosa tiritera.
    Il Milan, recidivo, venga escluso da ogni competizione europea dal momento
    che venga emessa la sentenza definitiva.
    Lo si lasci iniziare la EL a gironi, poi se arriva il giudizio, che sia ottobre o novembre o oltre, venga sospeso immediatamente e per almeno tre anni non se ne parli più di partecipazione a EL o CL.
    Intanto il Toro pensi alla prossima stagione, che sia la prosecuzione di
    quella appena conclusa.
    Raggiungeremo l’Europa senza bisogno delle sentenze di questi azzeccagarbugli
    indegni, e probabilmente venduti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. CUORE GRANATA 44 - 1 anno fa

    Mah! In questo “brutto pasticcio” penso sia ormai pressoché impossibile avere una precisa opinione.Non condivido l’ottimismo di Mimmo75 e comunque ritengo che questa settimana possa rappresentare la “dead line”.Contrariamente a quanto finora argomentato,ferma restando la responsabilità di Uefa & Company a giocare “sporco”penso sia stato il Milan che ha interesse a procrastinare il tutto.Fa mercato fregandosene delle regole,vedremo se entro il 30pv.sarà obbligato a fare cessioni e verosimilmente andrà ai gironi con organico rinforzato e penso che nel prossimo Campionato verrà fatto di tutto per “trainarlo” in CL.In tal modo,forse,quasi tutti saranno felici e contenti.FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 1 anno fa

      In realtà, riscatto di Kessie a parte (24milioni) ha fatto mercato solo in uscita cedendo Locatelli e Gomez (14,5 milioni in tutto) e liberandosi degli ingaggi degli svincolati Montolivo, Zapata, Mauri, Bertolacci, Abate e Bakayoko (fine prestitol. Questo per restare alle ufficialità. Sulle trattative in entrata circolano vari nomi così come per quelle in uscita. A proposito, Donnarumma pronto a volare a Parigi per 50 milioni…fai tu…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mimmo75 - 1 anno fa

    Nell’accordo Milan UEFA è previsto che i rossoneri ritirino il ricorso al TAS (ecco perché non presentano richiesta d’urgenza) e accettino senza batter ciglio l’esclusione dall’EL. In cambio otterranno più tempo per ripianare. Questo è quel che si capisce da quanto scritto e detto sino ad oggi. Ecco perché il TAS non interviene e non interverrà. Ribadisco che è tutto già deciso, ufficiosamente lo sanno già anche Toro e Roma e non a caso hanno modificato la data dei ritiri. Milan e UEFA stanno solo definendo le modalità di rientro entro i limiti del FFP ma la decisione finale è presa e ci vede ripescati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ospunda - 1 anno fa

      Speriamo sia come dici tu! Ci meritiamo l’EL!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 1 anno fa

        A me questa cosa risulta già da 3 giorni. Non ci metto la.mano sul fuoco ma.chi ogni tanto mi passa qualche dritta fino ad oggi non si è mai sbagliato. C’è sempre una prima volta e speriamo non sia questa. Però il fatto che Toro e Roma abbiano spostato i ritiri mi sembra un bel riscontro. Soprattutto la Roma, che lo ha posticipato e sarebbe da pazzi scatenati farlo senza la certezza di NON dover giocare prima del previsto (i preliminari). Stiamo a vedere che succederà

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marchese del Grillo - 1 anno fa

          Però sembra strano che abbiano rinunciato ad una bella turnè milionaria negli USA. In ogni caso possono andare a giocare il preliminare di EL anche solo con gli operai che stanno riparando le scale mobili della metro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mimmo75 - 1 anno fa

            Quando annullarono la tournee la situazione era ancora indefinita e così, nel dubbio…

            Mi piace Non mi piace
  6. user-13981054 - 1 anno fa

    Io penso che le polemiche non portano da nessuna parte,se avessimo fatto i punti quando era ora adesso non dovevamo elemosinare nulla ,under 21 insegna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. generazionenuova - 1 anno fa

      Nessuna polemica. Solo chiedere che le regole vengano rispettate.
      Il milan ha sforato il bilancio e…lo ha risforato una seconda volta.
      Non elemosiniamo proprio un bel niente a chiedere che venga fatta giustizia e gli venga data una bella legnata sui denti!!!
      Lo dicevo l’anno scordo per la fiorentina e lo direi se al posto del toro ci fosse chiunque altro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 1 anno fa

      Perdonami…i punti fatti sarebbero stati sufficienti se il Milan non ne avesse fatti più di noi…il punto è che li ha fatti grazie a una rosa costruita in spregio a quelle norme che noi abbiamo imvece rispettato. Non esistono solo le regole che disciplinano il gioco sul campo ma anche quelle che hanmo come scopo la creazione dei presupposti di una competizione leale, almeno in partenza ad armi pari. E quindi anche queste vanno rispettate. Se il Milan le avesse rispettate, molto probabilmente, visto il pesantissimo rosso, avrebbe potuto allestire una rosa mediocre e il Toro si sarebbe trovato un gradino più su grazie SOLO ai punti conquistati sul campo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Toro71 - 1 anno fa

    Ma è l’Uefa che dovrebbe comminare la sanzione per il Milan, di sicuro non il Tas.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. DenisLaw - 1 anno fa

    Ragazzi, la sentenza non è in calendario semplicemente perché non deve esserlo. Qualche sito ieri forse ha pubblicato il punto 8 della vecchia sentenza Tas, quella del 2018 per intenderci che riametteva il Milan, ove stava scritto che il Tas rimandava alla Camera Giudicante dell’Uefa la questione, perché formulasse un’altra sentenza. Dopodiché il Milan non avrebbe potuto più riappellarsi al Tas come ha fatto dopo. Se il Milan si è riappellarsi al Tas perché riteneva ingiusta la multa di 12 mln il Tas in virtù di quel punto 8 che dichiarava chiusa per lui la questione, non poteva, ripeto non poteva più pronunciarsi con un’altra sentenza. Perciò ecco perché la sentenza non è in calendario e non lo sarà mai più. E’ l’Uefa che ha sbagliato ora rimandando la questione al Tas quando sapeva di non potere farlo perché la questione era sua e solo sua. Questa è la prova della malafede di UEFA e Milan che per non decidere sulla questione si sono inventati questa storia del Tas per tirare avanti, quando sapevano benissimo che la questione da decidere era loro e solo loro. E intanto il Milan continua a spendere comprare fare offerte, in pratica continua a fare quello che vuole. Questa è la realtà, dura ma la realtà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. generazionenuova - 1 anno fa

    Ennesima conferma che non possiamo limitarci a stare con le mani in mano e aspettare.

    Il Milan ha tutta la convenienza del mondo a temporeggiare (se proprio devono essere sanzionati, meglio aspettare in modo da danneggiare Roma e Torino, no?) ed a quanto pare Stakanov non é tra i dipendenti del TAS di Losanna…

    Bisogna fare fronte comune con chiunque possible: Roma (possiamo risparmiare loro un bel viaggio a Debrecen), Legacalcio (a loro un’italiana in meno in EL non conviene per niente), le dirette di TN, il Vaticano, Morgan promettendogli una nuova casa, …che ne so, ma fate qualcosa!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. RFgranata - 1 anno fa

    Mah che strano non me lo aspettavo ( sono ovviamente ironico)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RFgranata - 1 anno fa

      Toh un milanista frequenta Toro News e mi ha messo un meno ahahahah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mah... - 1 anno fa

        Non ti curare dei voti sono solo i pennivendoli dell’asilo Mariuccia. Tengono famiglia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. mah... - 1 anno fa

    Petrachi se levato dai ….La storiella di Losanna è finita (da un bel po’)…Vediamo ora cosa si inventano per non parlare i calcio…quello vero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. mah... - 1 anno fa

    Come era il titolo di lunedì? “Ora o mai più”?…Già…Manco l’asilo Mariuccia riuscirebbe a fare tanto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. nick10 - 1 anno fa

    Sono certo che se al posto del Milan ci fossimo stati noi o un’altra squadra tipo Fiorentina,Parma, ecc. l’ UEFA o il TAS avrebbero fatto udienza e verdetto già il giorno dopo la fine del campionato e saremmo stati radiati dalle coppe con limiti del mercato fino alla fine dei tempi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Garnet Bull - 1 anno fa

    Quando finiranno di prenderci in giro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Gio - 1 anno fa

    Ma infatti, che fretta c’è? Tra 25 giorni ci sono i preliminari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Urbanesimo - 1 anno fa

    che situazione tipica da toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 1 anno fa

      Guarda che macelli stanno facendo alla Roma, tra ritiri annullati, e possibili cause, tournè annullate, e gravi perdite economiche! Mica bubbole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Urbanesimo - 1 anno fa

        quella è stata una scelta loro al momento indecifrabile

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. GlennGould - 1 anno fa

    Tecnici, avvocati importanti, compreso un nome di richiamo europeo davano per scontato quanto invece non succederà. Questo da’ l’idea di cosa stia succedendo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy