Giacomo Ferri: “Cairo è il presidente più preparato della Serie A”

Giacomo Ferri: “Cairo è il presidente più preparato della Serie A”

Esclusiva TN / L’ex team manager: “Il Torino può far meglio dell’anno scorso”

di Marco De Rito, @marcoderito
Ferri

Giacomo Ferri nella giornata di sabato è andato a fare visita alla squadra di Walter Mazzarri al Filadelfia. Abbiamo dunque contattato l’ex team manager del Torino per chiedergli le sue impressioni sulla squadra che ha visionato da vicino per l’allenamento di due giorni fa.

Giacomo Ferri, che clima ha respirato al Filadelfia?

Si respirava un’aria positiva, innanzitutto per il passaggio del turno, ma anche perché la squadra sta lavorando bene in questo precampionato. Il clima è quello giusto”.

Giovedì con lo Shakhtyor ci sarà l’esordio al Grande Torino. I tifosi potranno dare una spinta importante alla squadra?

“Sicuramente sì. Il tifoso del Toro non ha mai fatto mancare il proprio apporto. Si tratta della prima gara al Grande Torino, visto il periodo estivo alcune persone potrebbero anche essere a casa, ma ci sarà tantissima gente a sostenere i granata, come sempre”.

La squadra è stata confermata in blocco rispetto alla scorsa stagione. Può essere un valore aggiunto?

“I giocatori arrivano da un anno di esperienza nel quale hanno giocato insieme, ormai i meccanismi sono rodati e i ragazzi si conoscono. Poi io credo che ogni anno bisogna rinnovare e puntare a qualcosa in più, ma i presupposti ci sono tutti. Belotti e compagni conoscono, ormai, molto bene mister Walter Mazzarri che è molto preparato soprattutto sotto l’aspetto tecnico-tattico”.

Lei è stato team manager dell’ultimo Torino che ha centrato l’Europa League. Che differenze vede tra quel Toro è quello di oggi?

“Differenze ce ne sono tante. Il Torino di Mazzarri è quello di Ventura sono completamente diversi, sono generazioni di giocatori diverse. Stiamo parlando in ogni caso di due formazioni che hanno fatto onore al Torino, con giocatori di livello che potevano/potranno ambire a traguardi importanti”.

A cosa possono ambire Belotti e compagni?

“Credo che questo Toro farà meglio dell’anno procedente, con un allenatore preparato come Mazzarri i giocatori potranno sicuramente migliorare”.

Nell’ultima partita, con il Debrecen, da registrare due note particolarmente positive. Zaza sembra un altro rispetto alla scorsa stagione, Millico invece sembra promettere bene…

“Sono due giocatori con storie diverse. Zaza ha molta esperienza, ha già alle spalle una carriera importante ed è nel pieno della carriera, potrà fare molto bene e riscattarsi, io ci credo. Millico invece arriva dal settore giovanile e davanti ha un futuro le cui prospettive sembrano rosee. Credo siano due attaccanti che faranno comodo a Mazzarri nel corso della stagione”.

Lei conosce da diversi anni il presidente Urbano Cairo, l’esperienza accumulata l’ha aiutato a crescere nel mondo del calcio?

“Cairo era già ai miei tempi un presidente molto preparato. Anno dopo anno ha acquisito ancora più esperienza ed è migliorato. Io lo ritengo il presidente più preparato di tutta la Serie A. Con il passare degli anni ha acquisto grandi qualità. Questo è il mio personale giudizio sul patron granata”.

54 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Corrado - 3 mesi fa

    Troppa piaggeria in questi commenti, caro Giacomo. Abbiamo sempre detto che la società dovrebbe tenere i migliori e aggiungere pochi tasselli nei posti giusti e sono contento che si vada in questa direzione. Però siamo al 5 agosto e non abbiamo preso neanche il secondo portiere- bisogna darsi una svegliata. Va riconosciuta la crescita che c’è stata negli ultimi anni, ma non si pùo celebrare un settimo posto come fosse uno scudetto. Ci vuole più ambizione- perché noi siamo il Toro, cazzo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dattero - 3 mesi fa

    questo è un mondo dove cane non morde cane,son tutti bravi,belli,simpatici ecc..
    Tutte le squadre han giocatori eccezionali,son tutti gruppi di ragazzi fantastici ed uniti,tutti lavorano alla grande e tutti i mister son competenti e,ovviamente gran lavoratori
    Dalla scafatese al real,tutti stesse parole.
    Igiornalisti,i pochi rimasti,ed i tanti presunti,ben si guardano dal porre quesiti roventi,le polemiche vere,quelle che mettevano a confronto i pensieri di chi scriveva,scomparse.
    Pero’,intanto,il malaffare aumenta,le porcherie dominano,non bene,no,no.
    Se volete farvi un idea di qto fa schifo sto ambiente,mi permetto di suggerirvi un sito,a me consigliato d’amici ,che si chiama “L’ultimo uomo”,leggete l’art dal titolo Esiste ancora il Palermo?,poi,ditemi qualcosa,naturalmente se vi garba.
    Poi,basta con sta storia dei debiti laziali! li pagano? si,in dieci anni 5 coppe,noi un 7mo posto,fatti non pugnette

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi - 3 mesi fa

    De laurentis nonostante mi sia profondamente antipatico, non ha i soldi di Cairo, nonostante questo ha portato la squadra dalla c ad essere sempre la seconda in campionato e a giocare sempre la Champions. Che io sappia, se qualcuno conosce il contrario lo dica così lo so, non credo la società Napoli abbia dei debiti eppure… vero è che quest’anno dovrebbe prendere 90 milioni di diritti tv mentre noi meno di 70 e vero anche che incasserà più di noi di sponsor, ma se è così è perché i risultati sportivi lo hanno permesso. Stessa cosa le presenze allo stadio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andreas - 3 mesi fa

      Napoli ha 1 ML di abitanti registrati + 1 ML di abusivi che tifano x il Napoli, da sommare ai milioni di napoletani prolifici in Campania e mezzo mondo. Certo che puntando sui risultati sportivi affiancati alla ns storia potremmo essere il nuovo Milan o Inter ma ci andrebbero ancora diversi anni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawda - 3 mesi fa

    Certi articoli sembrano scritti solamente per accendere polemiche e per trasformare tutto nella solita discussione che purtroppo divide da anni la tifoseria granata, tra chi approva e chi critica la gestione Cairo.
    Giacomo Ferri esprime solo una propria opinione, sulle ragioni per cui sia stato cosi’ melenso verso Cairo ognuno avra’ le proprie idee, ma fare diventare delle considerazioni personali delle verita’ assolute mi sembra davvero esagerato e pretestuoso.
    Anche perche’ non molto tempo fa Leo Junior aveva usato nei confronti di Cairo toni ben diversi, posto uno stralcio di quella intervista: “Io compresi subito chi è Cairo tanti anni fa, quando lo incontrai. Andai a cena con lui e Comi. Voleva che facessi l’osservatore del Toro in Brasile per i suoi… occhi belli, per il colore dei suoi occhi… perché li aveva verdi o azzurri… Io ho capito che a Cairo interessano i soldi, interessa chiudere i bilanci in attivo. Il Toro viene dopo. E chissenefrega dei sentimenti dei tifosi! Ho capito subito che voleva guadagnare. Per questo non mi sorprende affatto se la squadra continua a galleggiare a metà classifica, o poco più su.”
    Anche queste di Leo Junior sono solo delle opinioni, nessuna verita’ assoluta, anche se arrivano da un giocatore che ha scritto davvero un pezzo di storia del Torino.
    Ognuno giustamente ha le proprie opinioni, compreso Giacomo Ferri o Leo Junior, e sarebbe anche corretto rispettarle anche se non sono condivise, quelli che restano oggettivi e non opinabili sono i risultati sul campo e quelli di questi quattordici sono, purtroppo, decisamente mediocri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andreas - 3 mesi fa

      le parole di Leo mi ricordano anche quelle di Don Aldo quando venne contattato dal Pres. x scrivere un libro sul Toro. Il fatto citato è ormai riconosciuto dalla maggioranza. Vorrei solo sottolineare che voler fare affari in modo deciso, a volte univoco, può essere la chiave di volta per il successo dei propri progetti. Inoltre, il non avere il Toro nel cuore come lo abbiamo noi, non è una colpa ma una realtà non troppo giudicabile a mio parere. Non augurerei a nessuno che io, col mio cuore immenso per il Toro, possa essere il presidente di questa squadra 🙂

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 3 mesi fa

        Chiedo venia ma non comprendo quale attinenza abbia questo commento con quanto ho scritto.
        Detto questo Cairo non e’ tifoso del Torino, non lo e’ mai stato ma non e’ certo questo il problema; la realta’ e’ che dopo 14 campionati l’apice dei risultati sportivi resta un settimo posto.
        Le squadre di calcio si giudicano per i risultati che sanno raccogliere sul campo e quelli di questi 14 anni sono purtroppo per i tifosi decisamente modesti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. alrom4_8385196 - 3 mesi fa

      Intervento corretto ,documentato ed equilibrato specie se confrontato con i miei assai più sanguigni ma la chiusura è la stessa : i 14 anni di Cairo sul campo sono stati decisamente mediocri. Gongolare per un 7° posto dopo 14 anni mi sembra un tantino esagerato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. otto88 - 3 mesi fa

    Desidero esprimere quanto sto osservando dopo tanti anni di delusioni e amarezze….sbbiamo una rosa di giocatori , soprattutto i 13/14 titolari ricercati da tutte le maggiori squadre del nostro campionato e non solo …..nonostante queste sirene ….alcune delle quali potrebbero far lievitare gli stipendi in maniera esponenziale…vedi sirigu izzo Nkoulou ansaldi Belotti….ecc ecc …..non si legge o si sente da nessuna parte di giocatori scontenti o che vogliano cambiare aria…..dimostrando un attaccamento alla maglia che non vedo in nessuna altra società……e di questo va dato a Cairo il ruolo centrale….il presidente ha alzato una barriera e gestisce i contratti in scadenza come nessun altro presidente……rendendoci ancora più orgogliosi dii essere del toro ….poi se dovesse arrivare la ciliegina ………sarebbe super apprezzata…….bravo Urbano !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andreas - 3 mesi fa

      ho espresso un concetto simile nell’articolo di “Luglio senza acquisti”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. otto88 - 3 mesi fa

        Dopo Pianelli e Sergio Rossi non mi vengono in mente altri presidenti del toro all’’”altezza” di Cairo…anche se l’aggettivo stima un po’ con il suo aspetto fisico …..e fare il presidente oggi mi sembra più complicato dei tempi loro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. prawda - 3 mesi fa

          Se 88 e’ l’anno di nascita comprendo che non avendo visto il Torino di Pianelli o quello di Sergio Rossi si possa anche pensare di fare certi paragoni.
          Seguo il Torino da quando giocava Giorgio Ferrini e posso dirti che mettere vicino due Presidenti come Pianelli e Rossi con Cairo non e’ oggettivamente possibile. I primi due nel Toro, ci hanno messo passione, cuore e soprattutto soldi, tutte cose che l’attuale non ha voluto o potuto fare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rimbaud - 3 mesi fa

    Purtroppo ha pure ragione, perché il calcio è un mondo così marcio che alla fine tra tutti i presidenti di A non saprei con chi fare a cambio.
    Sicuramente la squadra è cresciuta, questo è indubbiamente vero, però in tutti questi anni ho sempre avuto la sensazione che mancasse poco così per fare un ottimo Toro e che quello sforzo non sia mai stato fatto. Pensate all’anno di cerci e immobile, sostituiti con quagliarella e amauri. Pensate cosa poteva voler dire mantenere Ciro in coppia con belotti o giocate qurlla El mantenendo almeno uno dei due. Nessuno chiede di prendere verdi a 25 milioni, ma è mai possibile che non si abbiano le competenze nemmeno per prendere un terzino giovane e di qualità da affiancare ad Ansaldi? Per provare noi a piazzare un colpo a centrocampo? Lo stesso naingollan poteva essere uno con la personalità giusta per guidare il centrocampo. C’è quasi da rimpiangere petrachi che almeno a fari spenti qualcosa portava sempre..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

      Nainggolan personalità giusta, ahahahahah.
      Ti ringrazio per il buonumore.
      Un ex-giocatore alcolizzato tiratardi discotecaro e puttaniere alla guida del centrocampo granata. Fantastico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

        Ai murazzi Avrebbe avuto il suo perché

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Rimbaud - 3 mesi fa

        Ridete pure ma i tifosi dell’Inter ancora lo rimpiangono, vatti a leggere i forum. Ha giocato poco e fatto gol decisivi per portare l’Inter in champions. Ma le partite le vedete o parlate per sentito dire

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

          Come giocatore non si discute… Ma se il suo mentore Spalletti lo ha messo per un po’ fuori rosa e se il commissario tecnico del Belgio neppure ci ha pensato a convocato per i mondiali c’è una una ragione o è un complotto ordito ai suoi danni come quello ordito ai danni di Ljaic?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. SubComandante - 3 mesi fa

    Bravo Giacomino ora vedrai che il futuro sarà ancora più roseo per te. Se Cairo capisce di calcio allora Lapo capisce di figa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

      Complimenti commento in linea con il tuo standard.
      Puoi però migliorare.
      Dai dottore ci faccia sognare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

        Ma questo è quello dei canederli?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

          Canederli e calaramarata al nero di seppia

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. SubComandante - 3 mesi fa

          Privoleso io vivo al sud i canederli sai dove metterteli.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. SubComandante - 3 mesi fa

        Scusa non te la prendere se tiro in ballo il tuo idolo Lapo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

          Ahahaha sei simpatico effettivamente lapo è l’idolo dei tifosi granata… Visto gli spunti che ci fornisce per perdere per i fondelli i gobbi

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. unasolafede - 3 mesi fa

    Se è il miglior presidente della serie A non lo so. Quello che è certo è che da parte degli addetti ai lavori gode di una certa credibilità, sopratutto imprenditoriale. Poi se il giudizio di chi lavora in un ambiente dove circolano miliardi di euro vale come quello di chi ha a malapena i soldi per l’abbonamento….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bischero - 3 mesi fa

    Se lecco anche io mi trovano un posticino?? Sei bellissimo bravissimo e intelligenti simo cairuccio!!sei il migliore di sempre!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianTORO - 3 mesi fa

      quello che si può sicuramente dire di te è che sei una persona coerente. col tuo nick. eheh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

      Provaci tentar non nuoce.
      Secondo me però prima di infangare una icona come GIACOMO FERRI, ti mancano 264 partite in serie A, molti derby giocati (qualcuno anche vinto), ti manca l’esserti allenato al Filadelfia e permettimi ti manca un po’ dell’umiltà che Ferri ha sempre dimostrato di avere in campo e fuori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. christiangig_6042482 - 3 mesi fa

      cosa vuol dire Simo Cairuccio ???? O.O

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Fede Granata - 3 mesi fa

    Grande Giacomo Ferri…uno che parla perché ne capisce..io sto dalla tua parte e naturalmente con Cairo…con i suoi errori che nella vita fa chi lavora. Un grande imprenditore e penso anche un tifoso. È sempre molto vicino alla squadra. Oltre ai pochi errori ha fatto delle grandi cose se siamo dove siamo. Tranquilli non siate sempre pessimisti. Grazie Giacomo Ferri…sempre nei nostri cuori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Madama_granata - 3 mesi fa

    Sono onorata di annoverarmi tra coloro che la pensano come Giacomo Ferri.
    Un altro “servo del Padrone” che osa non solo parlar bene, ma addirittura fare grandi complimenti al nostro Presidente!
    E con Ferri sono tanti gli esperti, i tecnici e gli ex calciatori che si sono espressi a favore di Cairo e del suo operato!
    Tutti che non capiscono nulla? Tutti con un tornaconto?
    Tutti nemici del Toro, “quello vero”, fatto di disfattisti che sanno solo criticare, lamentarsi, giudicare e dire:”Cairovattene”?
    Bravo Ferri: ottimo giudizio!
    Io spero proprio che Cairo rimanga con noi il più a lungo possibile per costruire un grande Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Policano - 3 mesi fa

      Va bene tutto, ma addirittura il più preparato della serie A….. E non vince niente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

        Lambs sarebbe più preparato?
        Zang?
        Il fondo Elliot?
        De Laurentiis?
        Ferrero?
        Preziosi?
        Forse Ferri non ha considerato Percassi che è una spanna sopra tutti gli altri.
        Lotito? è il più scafato ma in altre materie.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Policano - 3 mesi fa

          Secondo me é il migliore d’europa cairo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Policano - 3 mesi fa

          La lazio ha vinto qualcosa… Sarà mica una verginella urbano??

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Policano - 3 mesi fa

            De laurentis sempre secondo dietro agli orsati… È stupido??

            Mi piace Non mi piace
          2. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

            Se alla Lazio non avessero spalmato il debito con l’erario (quindi con noi tutti) sarebbe fallita!!!
            De Laurentis evidentemente ha possibilità economiche superiori a Cairo, non ha una seconda squadra dominante politicamente in città e ha una media spettatori molto superiore alla nostra.
            Mi ripeto il vero fuoriclasse è Percassi.

            Mi piace Non mi piace
        3. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

          Bacigalupo 1967, sono d’accordo con te, Percassi a livello di competenza ha sicuramente una marcia in più . Tra ‘l’altro aiutato dal suo passato di ottimo giocatore di serie A .Per il resto direi che Cairo non lo scambierei con nessuno.
          A meno che non si presenti un presonaggio autorevole e facoltoso che possa permettere il salto di qualità… I paragoni con 30 anni fà sono improponibili;dubito che oggi un Verona o una Sampdoria possano vincere uno scudetto….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        4. Policano - 3 mesi fa

          Anche la fiat senza lo stato…..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

            Infatti policano@ privatizzato gli utili e socializzano le perdite

            Mi piace Non mi piace
  12. Pignal - 3 mesi fa

    Altro articolo che l’autore non si è nemmeno degnato di rileggere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    A Cairo manca la passione per il Toro. D’altronde è milanista.
    Sembra niente, e se fosse uno sceicco spendaccione non importerebbe granché, ma dal momento che è soprattutto un ottimo imprenditore e i soldi non li butta e nemmeno li azzarda. a lui di sognare e di far sognare non gli interessa.
    Basta osservare il nostro calciomercato ad oggi. Zero assoluto se e fino a quando andremo ai gironi. Nel caso forse arriverà un Verdi e un esterno. Diversamente prenderà solo due elementi di prospettiva (forse Di Marco )
    Speriamo nei gironi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Policano - 3 mesi fa

    Cerca ingaggio….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

    Giacomino sono cavoli tuoi adesso con il tifoso sub obiettivo comandante.
    Un solo grido!!!
    PICCHIA PER NOI GIACOMO FERRI!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. GlennGould - 3 mesi fa

    E dalla curva riecheggiava..” Picchia per noi Giacomo Ferri”
    🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

      Giacomino alé giacomino oho giacomino alé giacomino alé alé.
      PICCHIA PER NOI GIACOMO FERRI
      PICCHIA PER NOI GIACOMO FERRI

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Policano - 3 mesi fa

        Mangia bignole e comi
        Mangia bignole

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Fabertoro - 3 mesi fa

    In arrivo insulti anche per Ferri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

      … probabile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

        Anche lui.. Calamarato!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Mimmo75 - 3 mesi fa

    A Cairo manca solocla passione verso questi colori, quella passione che in certi frangenti ti porta, in certi frangenti e comunque senza rischiare disastri, a non anteporre a tutto e a tutti i costi il freddo calcolo imprenditoriale. Per il resto che dire? Chapeau perché è davvero un grandissimo imprenditore che anche nel calcio ha dimostrato di non avere rivali in termini gestionali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 3 mesi fa

      Nulla di più giusto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fabertoro - 3 mesi fa

      Giusto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 3 mesi fa

        Cairo da 2 anni a sta parte e’ il miglior presidente che potevo augurarmi..il passato..gli errori passati non contano piu..bisogna guardare avanti..e non ripetere gli stessi errori..intelligenza non e’ non sbagliare mai..ma non ripetere lo stesso errore 2 volte!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy