Immobile contro Belotti, la Nazionale sullo sfondo: a meritarla di più è il Gallo

Immobile contro Belotti, la Nazionale sullo sfondo: a meritarla di più è il Gallo

Il confronto / I due attaccanti italiani, dopo la partita di domenica, punteranno ad essere convocati con l’Italia di Mancini per gli impegni di giugno

di Luca Sardo

Oggi alle 15 allo stadio Olimpico Grande Torino scenderanno in campo nella 38° giornata di campionato, l’ultimo match della stagione, il Torino di Walter Mazzarri e la Lazio di Simone Inzaghi. Una partita che dal punto di vista di classifica ha poco da dire: i biancocelesti, grazie alla vittoria in finale di Coppa Italia contro l’Atalanta per 2 a 0, hanno ottenuto la qualificazione diretta in Europa League e dunque il Toro è già matematicamente escluso dalle coppe europee. Ai granata non resta che difendere il settimo posto: in caso di sconfitta infatti, i ragazzi di Mazzarri verrebbero sorpassati in classifica e chiuderebbero il campionato in ottava posizione. Toro-Lazio dunque sarà soprattutto la sfida tra Belotti e Immobile: i due cannonieri delle rispettive squadre con l’obiettivo di raggiungere la convocazione con la Nazionale italiana per i prossimi impegni di giugno con Grecia e Bosnia-Erzegovina validi per le qualificazioni ai prossimi campionati europei. Traguardo che probabilmente raggiungerà Belotti, come già ammesso pubblicamente da Mancini.

Torino-Lazio, i precedenti: granata bene in casa. E quel rigore di Ljajic…

RENDIMENTO – Per il rendimento delle ultime partite senza alcun dubbio è il capitano dei granata a meritare non solo la convocazione, ma anche un posto da titolare in questa Nazionale. Ciro Immobile ha collezionato fino ad ora 35 presenze in Serie A fino ad ora con 14 gol e 6 assist. L’attaccante biancoceleste però ultimamente è fuori forma: in campionato non segna dal 7 aprile nel match pareggiato contro il Sassuolo. Prima di quel gol il numero 17 non compariva nel tabellino dei marcatori dal 10 marzo, suo ultimo gol su azione a Firenze. Dopo l’ottimo inizio, negli ultimi due mesi il centravanti biancoceleste sembra aver perso il fiuto del gol. Si può dire il contrario del Gallo Belotti: dal punto di vista realizzativo, il numero 9 granata, a partire dal 10 marzo – che segna indicativamente l’inizio del digiuno dell’attaccante della Lazio – ha dato una svolta alla sua stagione. Infatti proprio dal 10 marzo, dalla partita in trasferta contro il Frosinone, il capitano granata ha segnato ben 6 gol in 10 partite.

Torino: Bava pronto alla promozione in prima squadra. Gli scenari

OBIETTIVO NAZIONALE – Sia Immobile che Belotti hanno come obiettivo quello di comparire nella lista dei convocati del CT Roberto Mancini per le due gare in programma l’8 e il 16 giugno contro la Grecia e la Bosnia-Erzegovina. Lunedì uscirà l’elenco dei giocatori convocati per gli impegni di giugno e il capitano granata pare molto più certo della convocazione in Nazionale rispetto a Immobile, ex compagno in granata (i due giocarono insieme per qualche mese nel Torino di Ventura da gennaio a giugno 2016), ma prima c’è in ballo il match di domenica: al Grande Torino i granata ospiteranno la Lazio nell’ultima giornata del campionato italiano con il confronto diretto fra i due attaccanti tutto da vivere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy