Milinkovic-Savic, ad Ascoli non ha convinto: futuro incerto

Milinkovic-Savic, ad Ascoli non ha convinto: futuro incerto

Focus On / L’estremo difensore serbo ha collezionato solamente 8 presenze in Serie B nella squadra bianconera

di Luca Sardo

Tra i giocatori in prestito dei granata che faranno rientro a giugno a Torino c’è Vanja Milinkovic-Savic. Dopo il prestito alla Spal interrotto nel mercato di riparazione di gennaio, l’estremo difensore serbo ha scelto l’Ascoli, squadra militante in Serie B, per concludere la seconda parte di stagione da febbraio a maggio.

Edera, a Bologna poco spazio: futuro da valutare

IL BILANCIO – Nell’Ascoli l’estremo difensore serbo ha giocato solamente 8 partite e non ha convinto appieno. In queste 8 partite ha subito 16 reti, praticamente una media di 2 gol a partita. Il fratello del più famoso Sergej inoltre non è riuscito a conquistarsi il posto da portiere titolare nella squadra marchigiana: dopo le prime sette partite giocate dal 1′, il serbo è stato chiamato in causa solamente in un’altra occasione dal tecnico bianconero Vivarini. Dal canto suo Milinkovic-Savic è ancora giovane (ha compiuto 22 anni lo scorso 20 febbraio) e col Torino ha un contratto ancora lungo che scade a giugno 2021. Sicuramente però il futuro è al momento un punto interrogativo.

FUTURO – Il portiere tornerà a Torino e bisognerà decidere la soluzione migliore. Potrebbe anche decidere di restare in granata come secondo di Sirigu, considerando che sia ad Ichazo che a Rosati il contratto attualmente scade il 30 giugno 2019. E’ chiaro che rimanendo al Torino il serbo giocherebbe solo in caso di infortunio o squalifica di Salvatore Sirigu, considerato titolare inamovibile della squadra di Mazzarri. Dunque non si può escludere che si cercherà un’altra destinazione per permettergli di avere più chances di giocare. Prima il rientro e poi la decisione: il futuro di Milinkovic-Savic è ancora incerto.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13963758 - 6 mesi fa

    secondo me habione potenzialità. io lo terrei come 2o

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Karmagranata - 6 mesi fa

    Per me è forte. Lo scambierei volentieri con l’altro Milinkovic della Lazio..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dattero - 6 mesi fa

    Manca nei fondamentali, poi non ha solo 22 anni,ne ha già 22..un padelli bis più arrogante e presuntuoso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bischero - 6 mesi fa

    Kieft se é bravo gioca. Lyanco a Bologna ha giocato.bonifazi a Ferrara a giocato. Se lo hanno lasciato fuori é perché l altro portiere dava più garanzie. Per me dobbiamo finire di mistificare i giocatori solo perché sono nostri. Da noi non ha giocato. A Ferrara non ha giocato. Ad Ascoli in serie b non ha giocato. Forse non é bravo e finisce lì senza farsi tante supercazzole. Mi ricordo di chi vedendolo agli allenamenti mi diceva che parava con i piedi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 6 mesi fa

      Magari mazzarri gli insegna a giocare a centrocampo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 6 mesi fa

      Ciao Bischero, non tutti i nostri giocatori mi fanno impazzire ….milinkovic in quelle poche partite di coppa Italia mi era piaciuto poi bisogna vedere che vita fa ….che testa ha ….ecc comunque io mi ricordo che Pirlo faceva panchina al Inter ……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Kieft - 6 mesi fa

    Certo che in sto forum la gente cambia bandiera velocemente……..12 mesi fa era un fenomeno e qualcuna lo proponeva come titolare rinunciando a sirigu……:) oggi è un bidone ? In coppa Italia con il toro non ha sfigurato e ha parato un rigore …ha mezzi fisici…..certo non possiamo aspettare che le altre squadre valorizzino i nostri giocatori ….noi 10 anni fa abbiamo tenuto in panchina niente di meno che asamoah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paul67 - 6 mesi fa

    Sprecare slot per extracomunitari con giocatori simili è puro masochismo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Torello_621 - 6 mesi fa

    Bisognerebbe affiancargli un Cassardo come mental coach.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granatadellabassa - 6 mesi fa

    Portiere dalle buone potenzialità. Ha solo bisogno di giocare con continuità.
    Dopodiché sono d’accordo con chi sostiene che con tanti potenziali buoni portieri (primo fra tutti Gomis) si poteva evitarne l’acquisto.
    Come al solito sarà il tempo a dire se il ragazzo è stato un buon acquisto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Il_Principe_della_Zolla - 6 mesi fa

    Sbarazzarsene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Granata - 6 mesi fa

    Io vado contro corrente. In mezzo a difetti tecnici ha anche grandi capacità. Gli equilibri vengono spostati dalla testa. Credo che più che farlo giocare, a lui, serva qualcuno che lo faccia crescere caratterialmente. È un investimento che io cercherei di preservare. Perlomeno tenterei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. PrivilegioGranata - 6 mesi fa

    Possiamo sempre utilizzarlo per battere le punizioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. fabrizio - 6 mesi fa

    magari va alla Roma…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. GlennGould - 6 mesi fa

    Altro pacco, non so se scelto da Petrachi o da Sinisa. Sarà molto difficile da piazzare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav - 6 mesi fa

      Sinisa manco sapeva che esistesse un brocco simile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Seagull'59 - 6 mesi fa

    da vendere tanto al chilo: qualcosa si prenderà… si è dimostrato un vero fallimento, anche per la testa e bizze che ha/da.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. fabrizio - 6 mesi fa

    gia’ bruciato il “donnarumma” dei balcani come lo avevano spacciato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Immer - 6 mesi fa

      Con tutti i portire che avevamo in primavera dovevamo spendere dei bei soldi per lui e damascsn. Mah questa non è incompetenza…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. prawn - 6 mesi fa

    Perfetto per centrare l’europa league con miha al bologna

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy