Toro, 63 punti ma niente Europa: mai successo negli ultimi dieci anni

Toro, 63 punti ma niente Europa: mai successo negli ultimi dieci anni

L’approfondimento / I granata battono il primato della Roma, che nel 2012-13 rimase fuori dalle coppe nonostante 62 punti

di Alberto Giulini, @albigiulini

Si è chiusa al settimo posto con sessantatré punti la stagione del Toro, che a causa della vittoria della Lazio in Coppa Italia non è riuscito a centrare un posto in Europa League. Una vera e propria beffa per i granata che, nonostante una serie di record battuti, rimangono così esclusi dalle competizioni europee.

Serie A: con 60 punti in Europa 5 volte negli ultimi 10 anni. Quest’anno invece…

BEFFA COPPA ITALIA – Una beffa, appunto, perché è tutt’altro che frequente che si aggiudichi la Coppa Italia una squadra di per sé non qualificata ad alcuna competizione europea. Negli ultimi dieci campionati, infatti, è capitato solamente tre volte, due delle quali è stata proprio la Lazio a beneficiarne. Nel 2008/2009 i biancocelesti chiusero in decima posizione, garantendosi un posto in Europa grazie alla vittoria in Coppa. A pagarne le conseguenze fu allora l’Udinese che arrivò sesto con 58 punti. Nel 2012/2013 la Lazio arrivò invece settima (all’epoca andavano in Europa solamente le prime sei) ed in Europa League a discapito della Roma, sesta classificata e sconfitta in finale. Nel 2010/2011 fu invece il Palermo ad approfittare della finale di Coppa Italia, soffiando così il posto alla Juventus settima. Allora, però, il regolamento prevedeva che, nel caso la vincitrice fosse già qualificata ad una coppa europea, si qualificasse in Europa League la finalista sconfitta.

SFORTUNATO PRIMATO – Ma la beffa del Toro è doppia nel caso di questo campionato. Perché i granata sono rimasti esclusi dall’Europa League nonostante sessantatré punti conquistati in campionato. Andando a prendere in considerazione gli ultimi dieci campionati di Serie A, non era mai capitato. Nel 2016-17, nel 2010-11 e nel 2008-09 si toccò la quota più alta, quando l’ultima qualificata per l’Europa League totalizzò proprio 63 punti. Solo la Roma, nel 2012-13 è rimasta esclusa con sessantadue punti, comunque uno in meno di quanto fatto quest’anno dal Toro. In cinque casi su dieci, inoltre, sono stati sufficienti sessanta punti al massimo. Un anno fa, ad esempio, l’Atalanta si qualificò in Europa con 60 punti. Per completare il quadro, una breve incursione sui campionati esteri: in Europa ecco gli inglesi del Wolverhampton con 57 punti, gli spagnoli del Getafe e Siviglia con 59 e dell’Espanyol con 53. In una stagione in cui la squadra di Mazzarri ha abbattuto diversi record della storia recente del Toro, i granata sono riusciti a modo loro anche a riscrivere quella del campionato italiano. Perché rimanere fuori dall’Europa con 63 punti rappresenta un episodio unico nella storia recente della Serie A.

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bergen - 4 mesi fa

    I giudizio é ovviamente positivo. Considerate le titubanze di inizio stagione e il mercato dei signori nessuno, quanti avrebbero scommesso su questi punti finali?

    Nella lista delle cose che avremmo potuto fare meglio metto anche la partita di coppa Italia con la Fiorentina, perché probabilmente la semifinale con l’Atalanta era alla nostra portata. Forse varrebbe la pena di inserirla negli obiettivi.

    Anche senza EL, se gli innesti saranno di qualità (Mazzarri ha ammesso di aver sopperito alla qualità con il gioco collettivo) sarà sempre più difficile per Rizzoli & Isles farci perdere punti.

    L’aspetto più critico che vedo in questo momento é la questione DS. Comunque la si pensi su Petrachi é evidente che non era una cosa cercata dalla società e non é facile trovare un buon sostituto che unisca le capacità (e fedeltà) alla tecnica dello sguazzo, che non va spiegata. Fortunatamente non abbiamo situazioni ingarbugliate come anni addietro ma la ricerca degli innesti va fatta bene.

    Penso inoltre che sia venuto il momento per un cambio di passo a livello societario. Sono convinto che Cairo ci sta pensando perché é un bravo imprenditore. Ma a mio parere é essenziale per dare continuità non essere così legati al mercato (plusvalenze) e cominciare a lavorare su stadio, sponsorizzazioni e ricavi commerciali. I modelli per noi sono Ajax, Basilea, Celtic, Benfica, società che fatturano tra i 90 e i 150 milioni con un mix di ricavi che come obbiettivo é alla nostra portata.

    Quel che é successo e sta succedendo in Italia e in Europa dimostra che non c’é una correlazione diretta e immediata tra spesa, specialmente per ingaggi, e risultati.
    Le società che hanno inseguito il modello prima spendo, vinco e poi mi sistemo, stanno facendo la fine del Milan: un miliardo speso dal cinese e dai suoi finanziatori per una società tecnicamente fallita, che ha vinto una supercoppa italiana e che dice di puntare sui giovani ma la sua primavera é appena retrocessa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FORZA TORO - 4 mesi fa

    si sa che con noi la sorte raramente è benevole e pure in questo caso ci ha messo lo zampino,pur con i nostri demeriti eravamo ad un passo,vediamo cosa succederà tra uefa e milan,anche se ci credo poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 4 mesi fa

    Vogliate perdonarmi l’ardire, ma provo a sintetizzare un resoconto finale della stagione. A mio avviso, pochi di noi, io per primo, si aspettavano di chiudere a 63 pt. e poi invece, strada facendo, avremmo potuto farne molti di più. Ad essere prudenti, almeno 7/8 pt ci sono stati frodati da inique decisioni arbitrali ed altrettanti li abbiamo stoltamente regalati noi. E qui, mi pare sia il caso di approfondire: in realtà la squadra, pur ottenendo un buon risultato finale, ha confermato carenze che erano abbastanza evidenti. Sulla difesa, Sirigu in testa, non possiamo che essere molto soddisfatti, ma giocare quasi metà campionato con il grande Moretti titolare inamovibile, è stato un azzardo riferibile alla rosa ristretta chiesta da Mazzarri. A centrocampo la qualità non è stata sufficiente. Avrebbe potuto esserlo se Meite avesse confermato le prime impressioni, ma poi, nonostante le grandi potenzialità fisico/tecniche, si è perso, dando la sensazione di non capire la necessità di mantenere sempre la massima concentrazione. Stesso discorso può valere per Ola Aina. Degli altri centrocampisti conosciamo pregi e limiti e forse ci vorrebbe qualcosa di meglio, sebbene Lukic sia migliorato abbastanza, ma senza diventare determinante. Per l’attacco, un graziea Belotti e molte riserve su Zaza, come sui rincalzi Berenguer e Parigini. In conclusione, buon campionato, ma se si vuol mirare a traguardi più ambiziosi, di lavoro da fare ce n’è parecchio. Buone vacanze a tutti i cuori granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 4 mesi fa

      PS: Mi sono scordato dell’allenatore, e non è cosa da poco. Mi viene difficile esprimere un giudizio su Mazzarri: il suo gioco non mi piace granché, ma devo riconoscere che è redditizio, specialmente se i giocatori non commettono troppi svarioni, vedi Aina ad Empoli o Zaza nel derby. Certo che vedendo l’Empoli (retrocesso) giocare alla grande a S.Siro contro l’Inter, sarei curioso di scopprire cosa potrebbe fare Andreazzoli a Torino, anche se so benissimo che questa è pura demagogiaanche

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ToroShakty - 4 mesi fa

    Io trovo veramente sconcertante che la società non chieda l’ inammissibilità del Milan dall’ EL ! Ma Cairo non vuole giocare in Europa???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Nero77 - 4 mesi fa

    Anche per questo record inutile Siamo Innamorati di Questa Squadra, il fato ci perseguita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Simone - 4 mesi fa

    Il fatto che abbiamo battuto dei record personali non vuol dire nulla.
    Se salto 2 metri come record personale ma i top atleti saltano 2,20m il mio record personale vale giusto x le statistiche.
    Stessa cosa l’analisi del passato, se i miei 2m di cui sopra negli anni passati bastavano x essere nei top ma non quest’anno significa SOLO che gli altri sono cresciuti di più rispetto a noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. barbutun - 4 mesi fa

      L’unica squadra cresciuta di più rispetto a noi mi pare l’Atalanta. SU tutto quanto fatto quest’anno dalla squadra non posso che essere contento, a meno che tu mirassi a vincere lo scudetto! Per usare il tuo esempio: eravamo accreditati per saltare 1,90 m e invece siamo arrivati a 2, un bel risultato no? E magari l’anno prossimo saltiamo più in alto, oppure cosa dovrebbe fare allora un atleta, ritirarsi? Meglio essere soddisfatti del lavoro fatto e guardare al futuro con ottimismo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 4 mesi fa

        A ciò che miri lo stabilisci in campagna acquisti e quest’anno avevamo il settimo monte ingaggi. Siamo arrivati settimi perfettamente in linea con il valore della rosa.
        Per tornare al mio esempio eravamo accreditati per saltare 1.9m ed esattamente quello abbiamo saltato. Né un cm di più né uno di meno.
        La società, ad inizio campionato, ha detto che si puntava all’EL e alla Coppa Italia (nessuno ha mai parlato di scudetto) e, purtroppo, entrambi gli obiettivi sono stati cannati.
        Io non sono contento di averli falliti e neanche mi consola di aver fatto il mio record personale (rimanendo all’esempio di sopra) ma magari per gli “accontentisti” basta…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. barbutun - 4 mesi fa

          in realtà la società non ha mai detto di puntare all’EL, lo scrivevano i giornali, ma “ufficialmente” a inizio stagione non era dichiarata. Che poi si aspirasse ad andarci è un’altra cosa.
          Quindi secondo il tuo ragionamento, se il monte ingaggi determina la classifica che cosa devono dire Inter, Milan, Lazio, Roma? Per tutte un fallimento visto che dovevano fare di più? I pigiami che non hanno vinto la Champions quindi stagione fallimentare? O la Fiorentina? Che ha pure sfiorato la retrocessione.. forse perché nel calcio 2+2 non fa sempre 4 e su un campionato intero le variabili sono molte e alla fine però vince solo una squadra.
          Poi c’è fallimento e fallimento, ma definire fallimentare questa stagione mi sembra un insulto ai ragazzi che in campo hanno sempre dato tutto. Sarà che sono un appassionato di ciclismo dove si rispettano tutti perché tutti fanno del loro meglio anche se non vincono e non per questo sono dei falliti, e non è una questione di accontentismo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 4 mesi fa

            l’Inter vuoi o non vuoi è in Champions League ed in linea con gli investimenti fatti (x quanto concerne il campionato) mentre non lo è assolutamente stato in EL.
            Il Milan invece ha fallito alla grande (visto che aveva il 2° monte ingaggi), l’EL è un contentino che non cancella la stagione fallimentare.
            La Roma stessa cosa considerando il IV monte ingaggi.
            La lazio è andata male in campionato ma è cmq arrivata in EL (6° monte ingaggi).
            La viola è andata male ma con l’8° monte ingaggi era difficile sperare in una grande sorpresa.

            Una Stagione è fallimentare quando non solo manchi gli obiettivi prefissati ma vai anche molto sotto le aspettative ed io non ho parlato di questo.
            Ho CHIARAMENTE scritto che siamo in linea con gli investimenti fatti. Avrei voluto e sperato in qualcosa di più che purtroppo non è arrivato anche (a mio avviso) per colpa di un allenatore bravo con le grandi ma pessimo con le piccole.

            Se hai notato io non ho MAI messo in discussione l’impegno dei giocatori x cui non so cosa c’entri con ciò che ho scritto

            Mi piace Non mi piace
  7. DenisLaw - 4 mesi fa

    Alla fine sarà la solita solfa. questi faranno ricorso, pagheranno un’altra multa, magari venderanno un pezzo pregiato e ne compreranno altri due o tre con quei soldi e giocheranno l’Europa League. così va perchè il calcio ormai è solo un affare sporco di sporchi soldi. Figuriamoci se questi stanno fuori un anno dalle coppe. Sono già andati la settimana scorsa a corrompere l’UEFA hanno già messo le mani aventi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. eurotoro - 4 mesi fa

    chi vince la coppa italia va’ in europa league…che regolamento assurdo!…sembra che fanno apposta le regole x falsare il campionato…gia’ falsato di suo da arbitri incapaci o in malafede…sembra che lo fanno apposta ad inserire variabili assurde…chi merita quel posto in europa?…chi vince 5/6 partite secche..neanche and. e rit…magari tutte in casa e pure contro squadre di serie b?…oppure se lo merita chi accumula piu’ punti nell’arco di 38 partite affrontando e facendo punti anche con squadre che giocano in champions?….ahhhh…il potere decisionale e’ sempre nelle mani degli stolti ! (…raccomandati ?)…non esiste meritocrazia !..questa e’ la cosa piu’ triste!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 4 mesi fa

      Dato che l’Europa League ha sostituito (inglobato) la Coppa delle Coppe, non mi sembra uno scandalo se il vincente della coppa nazionale sia ammesso di diritto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 4 mesi fa

        ..vabbe’ io parlavo di meritocrazia!…quindi confermate che questo campionato ha dimostrato che la lazio merita di fare l’europa league al posto del TORO ?…ok me ne faro’ una ragione…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bischero - 4 mesi fa

    Buona annata a prescindere. 63 punti sono un bottino di tutto rispetto. La squadra ha mantenuto le attese. Si deve ripartire da qui con un po’ più di qualità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ninjiagranata2 - 4 mesi fa

    Fare 63 punti al netto di errori arbitrali ( molti) e castronerie nostre sono moltissimi, vero non sono bastati ma la squadra sia pur con limiti tecnici ha un carattere da TORO, alcuni qui contestano ma sono stati zittiti ieri da 25 mila persone ( non è poco ) tra l altro danno le patenti ai tifosi granata 2.0 e poi sono quelli che hanno cacciato Pianelli e Sergio Rossi !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 mesi fa

      Questo lo dici tu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Russcumelsang - 4 mesi fa

        Ahimè lo dice anche la storia, se vogliamo essere onesti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. jimmy - 4 mesi fa

      Sante parole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 mesi fa

    Quoto il commento qui sotto:
    1 – Milan in Europa strafottendosene delle regole sui fair play finanziario
    2 – Roma in El rubacchiando qua e là (e a noi ben due partite su due )
    3 – Lazio vincitrice della coppa Italia con furto clamoroso. (Rigore palese negato all’Atalanta sullo 0 – 0
    Purtroppo questi dati non restano negli annali. Mentre le suddette squadre citate si.
    Ma nella nostra memoria resterà una buona stagione e un ottimo girone di ritorno. E se esiste una parvenza di giustizia sportiva il Milan non disputerà le coppe mentre noi si.
    Vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. PrivilegioGranata - 4 mesi fa

    Quando davanti a te si qualificano squadre che non rispettano il Fair Play Finanziario (come il Milan) o che per tutto il campionato hanno ricevuto aiutini vari (Roma), o quando sei estromesso perché la finale di Coppa Italia è stata volutamente indirizzata a favore della Lazio, hai solo da andare a testa alta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Policano - 4 mesi fa

      Ma i cinesi non rispettano un cazzo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 4 mesi fa

      Sei stato estromesso dalla coppa Italia perché hai beccato due griglie in casa dalla fiorentina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 4 mesi fa

        Come al solito non hai capito niente.
        La Lazio è stata favorita nella finale contro l’Atalanta alla quale hanno negato un rigore grosso come una casa sullo 0-0.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ALESSANDRO 69 - 4 mesi fa

    Il bello è che nemmeno 66 punti ci sarebbero bastati….
    Ora se è vero che noi ci abbiamo messo del nostro lasciando qualche punto per strada è altrettanto vero che la dea della sfiga con noi gli occhi li ha proprio spalancati…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy