28 marzo 2011, nasce la Fondazione Stadio Filadelfia

28 marzo 2011, nasce la Fondazione Stadio Filadelfia

“Pietas granata” è uno spazio ospitato sulle pagine di TN e realizzato da tifosi facenti parte del direttivo del Centro Coordinamento Toro Clubs, aperto con l’obiettivo di creare un confronto tra chi scrive e tutti gli altri tifosi che leggessero. Gi autori si offrono infatti di condurre un dialogo aperto anche attraverso i commenti a pié di pagina; sarà pertanto possibile chiedere, osservare, affermare e anche criticare….

“Pietas granata” è uno spazio ospitato sulle pagine di TN e realizzato da tifosi facenti parte del direttivo del Centro Coordinamento Toro Clubs, aperto con l’obiettivo di creare un confronto tra chi scrive e tutti gli altri tifosi che leggessero. Gi autori si offrono infatti di condurre un dialogo aperto anche attraverso i commenti a pié di pagina; sarà pertanto possibile chiedere, osservare, affermare e anche criticare. Senza offese, illazioni e post incivili in generale, naturalmente

 

Ieri, lunedì 28 marzo 2011, dopo quasi 14 anni di attesa, dei quali gli ultimi 5 anni trascorsi a lavorare alacremente per arrivare a questo momento, si è costituita la Fondazione Stadio Filadelfia.

Evidentemente questo va considerato come un punto di partenza, per quanto importante, non certo un punto di arrivo. Il lavoro vero deve iniziare in questo momento.

All’appuntamento di ieri, al Museo del Grande Torino, davanti al notaio Vaglienti, si sono presentati il Comune di Torino, rappresentato dall’Assessore Giuseppe Sbriglio e la Regione Piemonte, rappresentata dall’Assessore Michele Coppola e dal Consigliere Regionale Gianluca Vignale. Per il Torino FC era presente Giuseppe Ferrauto. I tifosi granata, presenti in buon numero, erano rappresentati, oltre che dal padrone di casa, Domenico Beccaria presidente dell’AMSG, da Marco Montiglio presidente del CCTC, da Andrea Voltolini presidente del CDG, Paolo Reineri presidente dell’associazione Curva Maratona, Luca Clemente presidente dell’associzione Curva Primavera, Giancarlo Bonetto presidente del Circolo Soci. Inoltre erano presenti Rosario Rampanti presidente dell’associazione ex calciatori granata e Gianni Bellino presidente Angeli del Filadelfia.

L’atto formale di costituzione della Fondazione Stadio Filadelfia si è svolto in due parti, la prima in una sala al secondo piano del Museo, dove il notaio Vaglienti ha letto l’Atto Costitutivo e lo Statuto della Fondazione, che sono stati entrambi approvati dai soci fondatori. Successivamente di è proceduto alla nominati del primo CdA, che vede Presidente pro-tempore della Fondazione Giuseppe Sbriglio, Vicepresidente Gianluca Vignale e consiglieri di amministrazione Giuseppe Ferrauto, Marco Montiglio e Domenico Beccaria.

Questo CdA resterà in carica sino al 31 luglio 2011, al fine di apportare allo Statuto della Fondazione le modifiche necessarie per le sopravvenute indicazioni di legge e per porre in essere tutte le attività necessarie alla richiesta di personalità giuridica della Fondazione. Inoltre, lo Statuto della Fondazione, una volta apportate tutte le modifiche necessarie, oltre ad essere approvato da Collegio dei Fondatori, dovrà ottenere l’approvazione degli Organi consiliari di Comune e Regione.

A questo punto i soci fondatori e il notaio sono scesi al piano terreno del Museo per la pubblica sottoscrizione dell’Atto Costitutivo e dello Statuto, che è avvenuta intorno alle ore 19,00.

Ora, se tutte le parti convenute manterranno gli impegni presi, la ricostruzione del Filadelfia sarà davvero possibile.

Questo è un piccolo traguardo raggiunto dai tifosi. Dal giorno della demolizione del Fila si sono riempiti la bocca con progetti di ricostruzione, presidenti del Torino, politici, architetti e ingegneri, che nulla hanno mai concluso.

E’ servita la grande forza di volontà e un paziente lavoro durato 5 anni da parte dei tifosi – seppur favorito da contingenti “situazioni ambientali” –  per ottenere questo primo passo.

Obiettivo raggiunto grazie al “miracolo” di vedere tutte le anime, per quanto diverse, del tifo del Toro, collaboranti ed unite come non mai,  verso un unico obiettivo.

Un obiettivo che i tifosi granata, per primi in Italia e forse in Europa, hanno raggiunto grazie a questa compattezza.

Il compito che ancora spetta ai tifosi è riassumibile in due parole: stimolo e vigilanza.

Per vivere delle giornate come ieri, al conseguimento di ogni nuovo traguardo intermedio, sino ad arrivare a quello definitivo della riapertura dello Stadio Filadelfia.

Concludendo, è proprio nella loro veste di tifosi, che ci fa ancora piacere menzionare Giuseppe Sbriglio e Gianluca Vignale, che in tempi e modi diversi hanno dato un determinante contributo alla nascita della Fondazione.

CCTC
AMSG
CDG
Maratona
Primavera
Circolo Soci

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy