Biagio Pagano, perché no?

Biagio Pagano, perché no?

di Ivana Crocifisso 

 

Il mercato è ancora lungo, si sa, ma certe occasioni sono da cogliere al volo. Un termine, occasione, non utilizzato così, per caso. Il fallimento del Rimini calcio (la squadra non è riuscita ad iscriversi in Lega Pro) ha avuto come conseguenza lo svincolo di tutti i giocatori in rosa. Tra questi c’è Biagio Pagano, centrocampista di qualità…

di Redazione Toro News
di Ivana Crocifisso 

 

Il mercato è ancora lungo, si sa, ma certe occasioni sono da cogliere al volo. Un termine, occasione, non utilizzato così, per caso. Il fallimento del Rimini calcio (la squadra non è riuscita ad iscriversi in Lega Pro) ha avuto come conseguenza lo svincolo di tutti i giocatori in rosa. Tra questi c’è Biagio Pagano, centrocampista di qualità classe ’83,  quest’anno in prestito alla Reggina. Un giocatore molto duttile, in grado di spaziare sulla trequarti, quindi utile allo schema di Lerda. In Calabria Pagano ha giocato 35 partite siglando ben 11 gol. A giugno è stato riscattato dal Rimini, condizione questa che rende più semplice (ed economico) il passaggio del giocatore ad un’altra società.

Scoperto giovanissimo, Pagano cresce nel Margine Coperta, il vivaio per eccellenza dell’Atalanta. Dopo aver esordito in A a soli 17 anni, proprio con gli orobici, il centrocampista va a farsi le ossa in C1 e torna a Bergamo (in B) prima di passare alla Samp. A Genova Pagano sigla l’unico gol in serie A, la rete che vale il momentaneo vantaggio sulla Roma.

Ma è a Bari che si consacra, disputando un ottimo campionato di B nella stagione 2005-06. I biancorossi non riescono a trattenerlo, ed ecco che il giocatore passa al Rimini, sempre in B. Il resto è storia recente.

Non si può certo dire che Pagano non sia un giocatore di categoria. Tanta esperienza tra i cadetti (nel totale ha collezionato ben 181 presenze) per un ventisettenne che potrebbe fare il decisivo salto di qualità.

(Foto M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy