Calciomercato Torino: dalle orecchie basse di Ljajic, ai giovani in prestito

Calciomercato Torino: dalle orecchie basse di Ljajic, ai giovani in prestito

Il punto di giornata / Il doppio incastro con la Roma funziona. Mentre Graziano resta al Renate e Osei vede granata

8 commenti

LA SITUAZIONE

 

calciomercato, Petrachi

Settimana prossima dovrebbe essere quella della svolta per il mercato del Torino, nella giornata di oggi, infatti, sembra essere praticamente tutto fatto per Ljajic e Iago Falque chiudendo un capitolo che ha tenuto banco sino ad adesso il calciomercato granata ed accontentando Mihajlovic che ha richiesto espressamente questi due giocatori per il suo modulo, anche se, Cairo dovrà mettere la mano al portafoglio aumentando il tetto ingaggi della squadra, infatti il serbo andrà a guadagnare 1.2 milioni più 400 mila di bonus. Intanto ci sono movimenti anche per i giocatori più giovani, mercato che il Torino ha seguito con molta attenzione negli ultimi anni.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

    Certo se ha abbassato le orecchie, il merito è della Roma che lo ha messo con le spalle al muro, penso che se non avevamo come alleati i giallorossi sarebbe stato difficilissimo farlo venire, ora bisogna pure vedere come verrà a Torino, è stato praticamente costretto, gli è stata tolta anche la clausola rescissoria che di fatto doveva portarlo a dare il massimo per potersene andare il prima possibile ed è appurato che controvoglia non si fa bene niente, non vorrei che viene e facci di tutto per esser venduto già a Gennaio.
    Ricordiamoci che i calciatori hanno sempre il coltello dalla patte del manico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ToroFuturo - 1 anno fa

    Sono il primo a sperare che venga costruita una squadra da 65 punti, ma al 17 luglio luglio le cose non stanno proprio così. Di buono c’è l’arrivo di Mihajlovic. Per il resto è arrivato uno svincolato, Barreca riscattato a mezzanotte del giorno di scadenza, Glik venduto, Peres non presente in ritiro. Iago Falque in prestito “dovrebbe” fare le visite mediche lunedì e Ljajic viene immaginato con le “orecchie basse”, ma in realtà sta facendo i propri comodi da un mese e mezzo. Manca un centrocampista dotato di buona testa e buoni piedi, infine in porta ci auguriamo che A. Gomis sia quanto meno il nuovo Donnarumma. Ma prima poi, questo lavoro “sotto traccia” di Cairo e Petrachi dovrà dare i suoi frutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MisterMojoRisin - 1 anno fa

    Lunedi’ firme per Ljajic e Iago Falque.Quest’ultimo sosterra’ anche le visite mediche.Il serbo no avendole gia’ fatte con la Roma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. samuele.u_646 - 1 anno fa

    Mi son perso qualcosa? Quale brasiliano????? :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 1 anno fa

      È refuso, volevano dire spagnolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Zlobotan - 1 anno fa

    Si ok però adesso basta fare i permalosi! L’abbiamo già detto 1000 volte che Ljialic faceva il furbo però adesso non diventiamo delle ragazzine isteriche. Il calcio funziona così, è il mercato. Se il Toro la spunta mantenendo la linea della fermezza dobbiamo esserne contenti e fieri, ma poi basta con sto ragazzo. Una volta acquistato io tiferò per lui come ho fatto con tutti i giocatori granata! Insomma, ci siamo già sfogati abbastanza, non diventiamo patetici!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 1 anno fa

      Sottoscrivo ogni parola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 1 anno fa

      Certo, ma dopo qualche partita vedremo subito se darà il massimo oppure no

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy