Calciomercato Torino, Edera pronto a partire in prestito: Parma in pole

Calciomercato Torino, Edera pronto a partire in prestito: Parma in pole

Non solo il club ducale sul giovane attaccante granata

di Redazione Toro News

L’obiettivo è solo uno e chiaro: giocare. Simone Edera vuole e deve giocare, ma per farlo non può rimanere al Torino in questo momento: lo sa lui, lo sa Mazzarri lo sa prima di tutto la società. Tra i primissimi punti dell’agente di Petrachi, infatti, c’è proprio il nome del classe ’97: i granata stanno cercando una sistemazione in prestito secco fino a giugno, e gli estimatori non mancano di certo. Dal Parma al Chievo, molte squadre si sarebbero fatte avanti per accogliere temporaneamente il prodotto del vivaio granata.

Genoa CFC v Torino FC - Serie A

Dopo le fortune ottenute sotto la gestione Mihajlovic e anche nella seconda parte dello scorso campionato con Mazzarri, Edera in questa stagione è sparito dai radar. Non per mancanza di talento, sia chiaro, ma perché lo spazio lì davanti – come più volte rimarcato dallo stesso Mazzarri è quello che è. Una sola presenza da titolare (contro il Chievo) e appena 3′ da subentrato contro il Napoli in campionato,troppo poco per un giocatore dalle grandi prospettive come Simone.

Dicevamo degli estimatori: il Parma è sicuramente la prima candidata per accogliere il talentino in prestito: il 4-3-3 di D’Aversa è il modulo ideale per le sue caratteristiche, con Edera che si andrebbe a giocare una maglia con Siligardi e Di Gaudio per completare il tridente insieme a Inglese e Gervinho. Anche il Chievo fanalino di coda avrebbe chiesto e ottenuto informazioni su Edera, mentre il Frosinone dopo l’addio di Longo rimane l’ipotesi ad oggi più lontana nonostante le avances di qualche mese fa. Ad ogni modo, una cosa pare certa: Edera partirà in prestito per mettere finalmente minuti nelle gambe e tornare a giugno con esperienza alla casa madre.

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. silviot64 - 3 mesi fa

    Non mi strapperei i capelli x edera. Anzi vediamo altrove se può fare meglio,
    Poi si vedrà. Idem in generale per Parigini. Insomma ricordo i commenti al veleno alla partenza di Barreca. Almeno per ora non mi pare si tratti del fenomeno che alcuni sostenevano fosse. Mi convince meno l’accantonamento di Lukic che qualcosa lontano da Torino ha fatto. Probabilmente non si adatta al gioco del mister. Ribadisco che mio parere più che di interpreti si tratta di mancanza di determinazione a tutti i livelli. La cattiveria che ti fa scendere in campo per un unico obiettivo : la vittoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14003131 - 3 mesi fa

    Darlo in prestito al Parma? Mi sembra una pessima idea…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granata - 3 mesi fa

    Edera lo darei al Chievo. Con Di Carlo , nel suo atipico 41212 in possesso che diventa 442 in non possesso, potrebbe imparare a fare la seconda punta. Di Carlo non ama il tornante classico, ruolo che fa svolgere ai difensori esterni bassi. Nel Parma, invece, non farebbe altro che rafforzare tatticamente le sue caratteristiche di attaccante di fascia nel 433. Non tornerebbe con un bagaglio aumentato visto che,nel Toro, non si gioca con il 433.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 3 mesi fa

    su La Stampa danno partenti Edera, Lukic (levante), Bremer (probabilmente in B) ed uno tra Berenguer e Parigini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14142375 - 3 mesi fa

    De gustibus…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14142375 - 3 mesi fa

    La stessa che tifi tu, credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-14142375 - 3 mesi fa

    La medesima che tifi tu….almeno credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-14142375 - 3 mesi fa

    La stessa che tifi tu…. credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-14142375 - 3 mesi fa

    Non so anpav, magari quando ti incontro allo stadio fammi un fischio…almeno che, o io, o te sbagliamo strada…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14142375 - 3 mesi fa

    non so anpav se ti incontro allo stadio fammi un fischio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. iugen - 3 mesi fa

    Il problema di Edera è che nel suo ruolo ci sono già Falque e Zaza, era prevedibile che avrebbe giocato poco, bisognava darlo in prestito a settembre. Purtroppo ora i prestiti servono a poco, se non dai qualche incentivo pecuniario alle squadre è raro che un giovane riesca a trovare spazio, soprattutto quando arriva a metà anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Bischero - 3 mesi fa

    Madama granata. Mi spiace portarti sul pianeta Terra. I calciatori il cuore non lo usano da un bel po’ di anni. Tantomeno i giovani ex primavera che di gesta memorabili non ci fanno vedere nulla. Se non in serie c. Esistono solo calciatori bravi calciatori, calciatori meno bravi e calciatori scarsi… Lasciamo decidere chi di calcio ne fa un mestiere. Noi facciamo i tifosi. Se Mazzarri ritiene che edera non é pronto evidentemente non lo é. Se lo fosse lo schiererebbe titolare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carlin - 3 mesi fa

      Bischero,sei tanto sicuro che non sia il mago a sbagliare? Io penso che se Edera o Parigini avessero giocato al pasto del gobbo,avrebbero segnato di piu’,e non avrebbero costretto Belotti a giocare all’ala.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Madama_granata - 3 mesi fa

      Sarò io sentimentale, e forse non tutti quelli del vivaio la pensano allo stesso modo. Ricordo però perfettamente le dichiarazioni di TIFO ED AMORE che Parigini ha ripetutamente fatto proprio a Toronews e ad altri giornali!
      Ricordo che ha detto che, per lui, il massimo era giocare nel Toro. Era coronare il suo sogno, un sogno cullato fin da bambino, e non ha parlato di ambire a squadre più altolocate!
      Ha addirittura detto che sarebbe stato disposto a rinunciare ad un anno di stipendio, se mai gli fosse riuscito di fare un gol nel derby!
      Anche Edera, quando non ha voluto andare via la scorsa estate, ha dichiarato di voler rimanere al Toro, perchè la nostra è da sempre la sua squadra, quella oin cui è cresciuto e che ama!
      Io credo a, ed in, questi ragazzi, alla loro sincerità e alla loro passione, e spero tanto che “ce la facciano”, proprio giocando nel Toro!
      Li rispetto e li stimo.
      Come vecchia tifosa, mi sento ben rappresentata da loro e li sosterrò sempre!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Madama_granata - 3 mesi fa

    Torino punti 27, Parma punti 25 = nostra diretta concorrente per l’Europa!
    Proprio al Parma andiamo a cedere uno di quelli che per me rientra tra le migliori nostre “promesse”?
    Che gioia pensare di vedercelo giocare contro, e magari pensare che sarà proprio una sua prodezza a toglierci dei punti!
    Qui, come sempre in questi frangenti, la “serva di Cairo”, quella che sostiene il Presidente, la sua “pedicure” personale, dissente dalle scelte societarie, ed ha anche l’ardire di criticarle!
    Se ci togliamo dai piedi Soriano, visto che Edera non è propriamente un difensore, e visto che Mazzarri ama “scombinare le carte cambiando spesso i ruoli”, perché non cercare di inserire in organico uno come Edera?
    E gli articolisti della Redazione, sempre secondo me, evitino di “illudere” quelli che come me apprezzano i nostri “Primavera” dicendo che a giugno Edera tornerà al Toro!
    Sì, per ripartire in prestito o essere venduto!
    Ma, per favore!
    Se non c’è posto per lui oggi, a giugno Mazzarri lo riprenderà ed inserirà in squadra?
    A giugno cambierà tutto?
    Siamo seri: ad Edera Mazzarri farà fare la fine di Barreca, e con loro Bonifazi, De Luca, Candellone e tutta la marea di giovani promettenti delle cui gesta leggiamo ogni settimana qui su Toronews! Temo che anche Parigini dovrà presto accodarsi!
    Saranno già pronti i prestiti per Millico e Rauti?
    Mazzarri non è certo Mondonico: lui il “Cuore Toro” non sa cosa sia, e non gliene frega nulla di ragazzi che si sono “cuciti i colori granata sulla pelle”!
    Da onesto mercenario del calcio ama affidarsi ad altrettanti mercenari del pallone. Ragazzi che oggi giocano qui, e che domani, quando andranno altrove, non rimarranno certo legati ai colori granata! Tifano, ed hanno sempre tifato, per altre squadre. Oppure, no, non tifano per nessuno, solo per un contratto più vantaggioso!
    Credo che per Mazzarri sarà la stessa cosa. Oggi si impegna qui, domani lo farà altrove, senza compromissioni sentimentali!
    Ho fatto l’esempio di Mondonico (Agroppi, Camolese, ecc): anche lui era andato ad allenare altrove, ma il Toro lo ha amato e difeso fino all’ultimo giorno!
    Pensare che Edera torni al Toro, e vi sia inserito stabilmente, così come per tutti gli altri nostri ex-Primavera, è una menzogna:
    EVITINO ALMENO DI DARCI “IL BUNBUN DA CIUCIÉ”!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Grizzly - 3 mesi fa

      Edera giocherà nel Toro quando e se farà la differenza rispetto a chi gioca adesso… ed è giusto così, non siamo mica qui a fare beneficenza solo perché sono stati nel settore giovanile, ognuno se lo deve meritare che si chiami Edera, Belotti, Iago, Parigini, Zaza….
      Guardati le dichiarazioni dei nostri primavera in particolare del buon Millico e capirai che di giocare nel Toro interessa poco o niente, vogliono diventare professionisti a tutti i costi e giocare nelle squadre più prestigiose, e personalmente non ci trovo nulla di strano, ma è giusto che il Toro faccia i propri interessi. Se uno è bravo gioca altrimenti ciao ciao. Ad oggi di fenomeni arrivati in prima squadra dalla primavera non ce ne sono, non è colpa di nessuno, ma è così.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. renato - 3 mesi fa

    Sinceramente mi sembra che i rami secchi siano ben altri e non Edera o Parigini. Quanto all’utilità dei prestiti mi sono già espresso altre volte. Non ho mai capito esattamente a cosa servono, se poi un giocatore (concordo con Alrom4) va a fare panchina da un’altra parte capisco ancora di meno. Abbiamo fresco fresco l’esempio di Milinkovic-Savic che anzichè far panchina a Torino (dove avrebbe pure giocato un paio di partite) è andato a farla a Ferrara!!! Adesso leggo che si parla di cederlo, se ho ben capito. A questo punto non so nemmeno perchè lo abbiamo preso due anni fa, se non ci serviva avere un secondo portiere…
    Politica societaria quantomeno strana.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 mesi fa

      Concordo ed approvo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

      “A questo punto non so nemmeno perchè lo abbiamo preso due anni fa, se non ci serviva avere un secondo portiere…”: trattasi di tipica marchetta del sig. Petrachi, il Donnarumma serbo. Un signore, il nostro DS, che spende 8 milioni all’anno in procuratori. Fai un favore a me, che faccio un favore a te. Prendi uno, ma prendi anche l’altro.
      Come si lavori al Torino FC dovrebbe essere ormai chiaro: il discorso sportivo non ha niente a che fare, è altro quello che conta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-14142375 - 3 mesi fa

    più che in prestito andrebbe ceduto così come Parigini….via, via, via…i rami secchi via

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. anpav - 3 mesi fa

      Parigini ed Edera rami secchi? Secchi?
      Inesperti, con tutto ancora da dimostrare, si, ok. Ma secchi proprio no.
      Tu piuttosto, per che squadra tifi? Sicuro di essere sul sito giusto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-13793800 - 3 mesi fa

    Proprio a Parma??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. alrom4_622 - 3 mesi fa

    Se è vero quello che scrivete , e cioè che si deve giocare la maglia con Siligardi e Di Gaudio ( 2 semisconosciuti ) che cosa ci va a fare a Parma ? Il Toro lo cederebbe in prestito per farlo giocare e poi farebbe panchina in Emilia ? Mah! .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 mesi fa

      conosci qualche squadra in serie A disposta a “garantirgli” il posto da titolare?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy