Calciomercato, Torino: il lavoro in uscita è (quasi) terminato

Calciomercato, Torino: il lavoro in uscita è (quasi) terminato

Cessioni / Con l’ufficialità di Larrondo, i granata valutano la posizione di Sanchez Mino 

Il calciomercato sta per lasciare spazio al calcio giocato. Il Torino in questi ultimi giorni si è principalmente concentrato sulle operazioni in uscita, senza smettere di trattare i principali profili selezionati per migliorare la rosa in mano a Ventura. 

LE USCITE – Questa settimana è servita sopratutto per definire le cessioni di Larrondo e Rubén Perez. Nella prossima presumibile si penserà sopratutto al mercato in entrata ma ci sono altri giocatori da sistemare quali Sanchez Mino e forse Barreto. Il brasiliano è stato reintegrato, ma se ai granata si presentasse l’occasione di sostituirlo, questa potrebbe anche essere colta al volo. Se per l’attaccante non ci sono novità, per l’ex Boca Juniors si sono fatti avanti Sunderland e Deportivo la Curuna ma il Torino vorrebbe cederlo a titolo temporaneo in Italia in quanto vuole che l’argentino si ambienti nel nostro campionato. Queste due situazioni non rappresentano una necessità per il club di via Arcivescovado che quindi lavora con molta calma per trovare la situazione ideale.

IL RINNOVO – Un’altra situazione che tiene banco in casa granata è quella del rinnovo contrattuale di Gazzi. Per il centrocampista rosso è già pronto un allungamento annuale del suo rapporto con il Torino: l’accordo c’è e sarà siglato presto. Per depositare il prolungamento c’è tempo anche oltre il 2 febbraio. L’intesa è totale e le parti si incontreranno non appena possibile (contestualmente agli impegni dei granata e dell’entourage del giocatore, anche esso impegno su altri fronti, riguardo altri suoi assistiti). Difficilmente in questo week-end ci saranno novità, da lunedì si riprenderanno i lavori con la squadra reduce da un test importante a San Siro contro l’Inter, che potrebbe dare indicazioni importanti a Cairo e Petrachi su come muoversi e su che profili puntare per l’immediato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy