Calciomercato Torino: Moggi consiglia Peres al Bayern. E su Immobile…

Calciomercato Torino: Moggi consiglia Peres al Bayern. E su Immobile…

In uscita / Il procuratore dei due granata: “So che i bavaresi cercano un esterno. Per la punta c’è il diritto di riscatto, ma in futuro la Premier..”

3 commenti
moggi

Nonostante i campionati non siano ancora terminati, il calciomercato è sempre attivo e le trattative per la prossima estate sono già attive da parecchio tempo: i procuratori non si sbilanciano, ma i club di tutta Europa sono alla finestra ed approcciano le prime timide – o decise  offerte per rinforzare il prima possibile il proprio organico. Proprio a proposito di mercato è oggi riportata dai colleghi di “Corriere dello Sport” una recente intervista di Alessandro Moggi.

Torino FC v US Sassuolo Calcio - Serie A
Bruno Peres, gioiello brasiliano del Torino: molti club bussano alla finestra granata

Moggi, procuratore di molti giocatori del massimo campionato italiano, ha espresso i suoi pensieri riguardo la situazione ed il futuro di questi ultimi. Tra gli altri, figurano anche i nomi di Ciro Immobile e Bruno Peres, due dei gioielli del Torino che logicamente il club granata vorrebbe tenersi stretti; ecco le parole del procuratore a questo proposito: “Per quanto riguarda Bruno Peres io rappresento il suo agente brasiliano Bernardo Silva. Peres è un elemento di estrema qualità, e come si sa molti importanti club europei sono interessati: uno su tutti il Psg, ma l’esterno ha parecchi estimatori anche in Inghilterra e Germania. Io personalmente lo consiglio ad Ancelotti: so che il Bayern Monaco è alla ricerca di un laterale, io lo vedrei molto bene tra le fila dei bavaresi”

UC Sampdoria v Torino FC - Serie A
Ciro Immobile: il Torino ha un diritto di riscatto per il bomber

“In ogni caso” continua Moggi “non sarà facile strapparlo al Torino: Cairo è un ottimo venditore. Per Immobile invece il discorso è diverso: Ciro è in prestito al Torino ed i granata hanno un diritto di riscatto che possono esercitare entro la fine di maggio. Per quanto riguarda il futuro, io lo vedrei benissimo in Premier League: per il suo modo di giocare, secondo me quello inglese è il campionato più adatto alle sue caratteristiche”

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. alessandro - 1 anno fa

    esempio tipico che la n’drangheta nel calcio..
    esiste nella famiglia MOGGI!!
    il padre affitava prostitute per poter RICATTARE E gestire gli arbitri……………
    il figlio .individua sempre nuovi lidi ..piu importanti….
    senza tenere conto dei numerosi fallimenti precedenti!
    Ma quando saranno spazzati via questi cancri del calcio????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabrizio - 1 anno fa

    mafia style

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata - 1 anno fa

    Moggi sparisci fra tuo padre e te bel duo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy