Calciomercato Torino: (ri)proposto Belhanda, in rotta con lo Schalke

Calciomercato Torino: (ri)proposto Belhanda, in rotta con lo Schalke

Trattative / Riscatto complicato da parte del club tedesco. Il giocatore sembra destinato a tornare alla Dinamo Kiev e nel frattempo l’agente riavvia i contatti

8 commenti
Belhanda, Rassegna Stampa, calciomercato

Il Torino e Younes Belhanda, un’interesse mostrato quest’inverno, una proposta arrivata al club di via Arcivescovado in questi giorni, anzi. Una seconda proposta, perché anche questa volta l’agente del giocatore ha avviato i contatti con il club granata. E il motivo è semplice: il francese naturalizzato marocchino difficilmente sarà riscattato dallo Schalke 04 e molto probabilmente farà ritorno alla Dinamo Kiev.

Già, perché in Germania le prestazioni del centrocampista non hanno convinto appieno, tanto che la società della Renania sarebbe disposta a far ritornare senza remore il calciatore in Ucraina senza alcuna intenzione di tenerlo alla propria corte, spendendo 9 milioni di euro.

La squadra della capitale continua a valutare tanto, forse troppo, il cartellino del proprio tesserato: soprattutto considerata la seconda parte di stagione tutt’altro che trascendentale di Belhanda. Nessuna porta, tuttavia, è chiusa, e così il Torino osserva con pazienza ed ascolta le proposte altrui con attenzione. Se ci saranno le condizioni per poter aprire un discorso in merito, i granata non si tireranno indietro.

E mentre il calciomercato riapre i battenti, ecco che in società arriva l’ennesima proposta: anzi, (ri)proposta.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziocane66 - 1 anno fa

    Belhanda chi è? Il verso del Gabibbo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 anno fa

      Belandi, Belinda

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Akatoro - 1 anno fa

      ahahahah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 1 anno fa

    Ragazzi,non allarmiamoci e, soprattutto, mi esorto e vi esorto a non farci troppe illusioni.
    io lo scrivo già da adesso in modo da potere essere facilmente smentito al momento opportuno,cioè alla fine del prossimo campionato.
    Dobbiamo serbare nell’ovatta il punto di massimo fulgore raggiunto due anni fa,quello che molti ancora ritengono un risultato di cui essere orgogliosi:parlo della “qualificazione” in Europa League e di Bilbao.
    Il prossimo campionato sarà dello stesso livello di quello appena concluso nella migliore delle ipotesi.
    Dove pensiamo di andare con Mihajlovic e senza uno, o forse due, tra Bruno Peres,Maksimovic, Glik e Ciro, con quei giocatori dei quali si discute fino ad ora? Giaccherini, Bellanda e compagnia?
    O forse qualcuno pensa che uno qualsiasi tra Kucka,Soriano,che rimangono in ogni caso dei buoni giocatori e niente più,verrà al Toro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 anno fa

      Alla luce dei risultati e dall’andazzo generale , sono sempre piu’ convinto che due anni
      fà abbiamo avuto CULO.

      Cerci da recuperare – scommessa riuscita
      Dmmobile da far sbocciare – scommessa riuscita
      Darmian da far maturare – scommessa riuscita

      Anno successivo via tutti e tre !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. LeoJunior - 1 anno fa

      vorrei tanto dire che sei pessimista e che non sono d’accordo …. ma credo sia proprio cosi’. Per riuscire ad arrivare nella meta’ alta della parte sx della classifica devono verificarsi congiunzioni astrali non da poco. 3 o 4 big devono sbagliare campionato, le altre a ns livello (Sassuolo, Genoa, Bologna, etc.) non devono fare il campionato della loro vita e noi dobbiamo azzeccare tutte le mosse di mercato. Quello che e’ successo nell’anno dell’EL! Ns speranza e’ di fare 2 o 3 campionati buoni di fila, valorizzare giovani, venderli bene e comprare meglio. Come fece l’Udinese l’anno della CL. Poi mai piu’ ripetuta. Ma se le cose vanno come devono e i risultati sono figli dei budget, la ns posizione e’ segnata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RDS- toromaremmano - 1 anno fa

    Già che cambia squadra ogni sei mesi non promette nulla di buono, poi mettiamoci i 9 milioni…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. PrivilegioGranata - 1 anno fa

    Eh come no,
    9 mln per un giocatore che va a corrente alternata.
    Come se noi dovessimo farci carico delle rogne della dinamo e dello shalke: prendono a fior di milioni giocatori mediocri e poi non sanno che farsene.
    Si arrangino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy