Centrocampo, nessuno stravolgimento

Centrocampo, nessuno stravolgimento

di Valentino Della Casa – Cinque elementi per due posti sono sufficienti per il centrocampo. È questa il pensiero del Torino per quanto riguarda la linea mediana, e non è destinato a cambiare. Così come difficilmente cambieranno gli effettivi a disposizione di mister Ventura al termine del mercato, considerata anche la conferma (non solo a parole) del tecnico nei confronti di Suciu. Infondate, dunque, le voci…

di Valentino Della Casa – Cinque elementi per due posti sono sufficienti per il centrocampo. È questa il pensiero del Torino per quanto riguarda la linea mediana, e non è destinato a cambiare. Così come difficilmente cambieranno gli effettivi a disposizione di mister Ventura al termine del mercato, considerata anche la conferma (non solo a parole) del tecnico nei confronti di Suciu. Infondate, dunque, le voci riguardanti un possibile arrivo di Italiano dal Padova, un vecchio pallino dei granata di qualche anno fa che sembra destinato a rimanere tale.

Con i veneti, il 34enne centrocampista ha disputato dal 2009 ben 59 presenze, segnando anche 7 reti. Schierato anche titolare nella gara di esordio di questa stagione in casa della Sampdoria, Italiano è stato comunque messo sul mercato per vociferati screzi con la società patavina, a causa di un mancato accordo sul rinnovo contrattuale.

Ecco il perché delle voci di corteggiamenti più o meno intensi (e, a questo punto, reali) di vecchi estimatori, tra cui il Torino. È dunque da escludere un arrivo in questo senso, salvo sorprese dell’ultimissimo minuto (vedi proprio un’eventuale cessione di Suciu, che possiamo soltanto ipotizzare) che modificherebbero completamente l’attuale quadro della situazione. Cosa che quest’anno, a Torino, si vuole evitare il più possibile.

(Foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy