Esterni, che intrigo

Esterni, che intrigo

di Valentino Della Casa – Intrighi di mercato che faticano a trovare una soluzione. Fortunatamente, al Torino manca un solo elemento per completare la squadra (l’arcinoto esterno destro), ma nella giornata di oggi è stata piena bagarre, con importanti novità che vanno al di là dei giocatori ormai sulla bocca di tutti: Alvarez e Surraco.

È stato infatti un giorno intenso per il ds granata Petrachi,…

di Valentino Della Casa – Intrighi di mercato che faticano a trovare una soluzione. Fortunatamente, al Torino manca un solo elemento per completare la squadra (l’arcinoto esterno destro), ma nella giornata di oggi è stata piena bagarre, con importanti novità che vanno al di là dei giocatori ormai sulla bocca di tutti: Alvarez e Surraco.

È stato infatti un giorno intenso per il ds granata Petrachi, impegnato senza risultati anche sulle cessioni (nessuna novità per Bianchi e Ogbonna, come anche per Gorobsov e Gasbarroni). Mentre il Livorno ufficializzava Siligardi, cercato in passato anche dal Torino, il Torino continuava lo strenuo corteggiamento per Surraco, che l’Udinese, dopo diversi ripensamenti, si è decisa a mettere definitivamente sul mercato. Quale la destinazione? Sempre da parte di ambienti vicini ai bianconeri, sembra difficile che sia Torino. Anzi, sarebbe nuovamente il Livorno in vantaggio, completando così sia la fascia sinistra (con il già citato Siligardi), sia quella destra in un paio di giorni.

Non solo, spostandoci all’altro polo italico, fino ad arrivare a Bari, si respirava un certo ottimismo sulla cessione di Alvarez proprio ai granata, che da qualche giorno hanno trovato l’intesa sia con la società biancorossa, sia con lo stesso giocatore, “bloccandolo” in attesa di novità. Ma allora, perchè non si è chiuso nulla?

Le notizie raccolte negli ultimissimi minuti parlano di altre due ipotesi per gli esterni, una già ventilata questa mattina, l’altra invece da oltre un mese. I granata, infatti, starebbero intessendo discorsi importanti con il Bologna per Henry Gimenez, esterno/seconda punta uruguaiana classe ’84 (parlando anche di Gasbarroni), e con il Catania (che ha un “conto aperto” con il Torino dopo il rinnovo della comproprietà di Antenucci) per Mariano Izco, ventottenne giocatore argentino, molto gradito a Petrachi.

La nebulosa dei nomi, dunque, continua ad infittirsi, e sembra che lunedì possa diventare il giorno fondamentale per avere una risposta (o una scelta) definitiva. Con buona pace di mister Ventura che riuscirà ad ottenere così quel giocatore invocato a più riprese da diverse settimane.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy