Francesco Barbon: ecco la nuova scommessa del Torino

Francesco Barbon: ecco la nuova scommessa del Torino

Toro Del Futuro / Colpo in prospettiva per il Toro: arriva il gioiello del Montebelluna classe ’99, che ha segnato 120 goal in tre anni tra i dilettanti

3 commenti

Se c’è un terreno di caccia sempre fertile per il settore giovanile del Torino, è senza dubbio quello della Serie D, se si pensa a quanto avvenuto nella passata stagione, con il terzino Lorenzo Carissoni, scoperto tra i dilettanti del Pontisola, e mandato meno di dodici mesi dopo in prestito in Serie B, dopo una grande stagione in Primavera.

Una scommessa vinta, che ora i granata sono pronti a piazzare nuovamente, stavolta in attacco, con l’ingaggio di Francesco Barbon, punta classe ’99, gioiellino proveniente dal club veneto del Montebelluna, vero protagonista nel campionato Juniores nella passata stagione. Il Curriculum Vitae del giovane attaccante veneto è di quelli di tutto rispetto: 120 goal in tre stagioni, un posto da vice-campione d’Italia nel 2014 con i Giovanissimi e una final six nella stagione 2016, ma soprattutto il tricolore conquistato poche settimane fa al Torneo delle Regioni (competizione cui partecipano le rappresentative composte dai migliori giovani del panorama dilettantistico italiano), come punta di diamante della regione Veneto, trascinata al titolo con un goal e un assist in finalissima contro il Lazio.

Prestazioni che non sono passate inosservate a Massimo Bava, responsabile del vivaio granata, e ai suoi osservatori, che se ne sono assicurati le prestazioni per la prossima stagione, aggregando il giocatore alla formazione Berretti, guidata da Roberto Fogli, con la quale il talentino veneto è al lavoro in questi giorni, pronto a partire per il ritiro di Cantalupa. In bocca al lupo a Francesco, e benvenuto!

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alexrunner - 1 anno fa

    Al aska non si capisce cosa intendi.Per me avere un ottimo vivaio significa andare sempre alla ricerca di nuovi talenti in Italia e nel mondo soprattutto se provenienti da realta’ piccole o addirittura piccolissime. Se sei in grado di fare cio’ significa che sei in possesso di un sistema di scouting bene organizzato e ramificato nel territorio!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. al_aksa_705 - 1 anno fa

    Ma il vivaio non era ottimo?
    C’è bisogno di prendere giocatori dal Montebelluna?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. osvaldo - 1 anno fa

    Bravo Bava,continua a stuperci! Speranza che i tecnici che allenano la 1.a squadra si accorgano anche loro dei nostri campioncini che crescono con…pane e TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy