Gorobsov, ancora nessuna novità

Gorobsov, ancora nessuna novità

di Edoardo Blandino

 

La fine del mercato è ormai imminente ed entro le 19 del 31 agosto tutte le operazioni devono essere definite. Il Torino sta trattando Surraco ed Alvarez: ad ore si dovrebbe sapere qualcosa di più. Petrachi, però, deve ancora lavorare per sfoltire la rosa e tra i principali indiziati a lasciare il capoluogo piemontese c’è Nicolas Gorobsov. È curiosa…

Commenta per primo!

di Edoardo Blandino

 

La fine del mercato è ormai imminente ed entro le 19 del 31 agosto tutte le operazioni devono essere definite. Il Torino sta trattando Surraco ed Alvarez: ad ore si dovrebbe sapere qualcosa di più. Petrachi, però, deve ancora lavorare per sfoltire la rosa e tra i principali indiziati a lasciare il capoluogo piemontese c’è Nicolas Gorobsov. È curiosa la storia di questo argentino di origini europee, arrivato due anni fa e persosi tra i campi di allenamento e la tribuna.

La passata stagione doveva rimanere in granata e giocarsi il posto agli ordini di Franco Lerda, ma la sera prima dell’ultimo giorno di mercato fu “invitato” a trovarsi un’altra squadra. Così, Torino e Cesena trovarono un accordo per lo scambio di prestiti De Feudis-Gorobsov. Terminata la stagione, l’argentino è tornato sotto la Mole, ma il suo destino sembra definitivamente lontano dai colori granata.

Il giocatore non rientra più nei piani societari e parlando con la società ha capito di non avere nessuna opportunità di giocarsi il posto. Vista la giovane età il centrocampista gradirebbe un trasferimento in una Piazza dove possa scendere in campo con continuità per migliorare e maturare, non importa in qualche categoria.

Ma per ora  all’orizzonte non c’è nessuna novità. In passato si era parlato di un rinnovo di prestiti (De Feudis-Gorobsov) tra Cesena e Torino, ma il discorso tra le due società non è mai decollato. La squadra che più si era avvicinata al centrocampista granata era stato il Bari, ma anche lì non è mai stata imbastita una vera e propria trattativa. Si attendono dunque gli sviluppi degli ultimi giorni di mercato, dove tutto è possibile.

 

(Foto: M. Dreosti)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy