Il Torino e il caso-marketing Martinez

Il Torino e il caso-marketing Martinez

Lo studio / Da quando l’attaccante gioca e segna, il club granata ha aumentato la propria visibilità nel mondo. Un colpo azzeccato sotto il profilo sportivo, ma anche mediatico…

Josef Martinez sta crescendo a vista d’occhio: gol, ottimi spunti e continuità nelle prestazioni. E con lui cresce parimenti la visibilità del Torino nel mondo. Questo il dato principale che emerge dallo studio presentato dai futuri manager della Scuola di Management ed Economia dell’Università di Torino.

Stando infatti ai dati inviatici da Francesco Querena, si può notare come il calcio (sport impopolare in Venezuela, il cui primo interesse è rivolto verso il baseball) sia seguito ogni giorno di più da quando il ”Brigante Vinotinto” ha raggiunto il campionato italiano. Un effetto mediatico che ha superato persino l’ondata d’interesse del 2007, quando la CONMEBOL decise di concedere al Venezuela l’onere e l’onore di organizzare la Copa America 2007.

E i numeri, ora, sono sotto gli occhi di tutti. Si legge nello studio presentato: ”Questi trasferimenti di giocatori all’estero fanno si che si accenda un’interesse maggiore nei loro confronti, perché sono considerati un motivo di orgoglio. Quanto sopra lo possiamo riscontrare nel caso di Martinez, infatti utilizzando Google Trends si è notato che il picco più alto di ricerche fatte a suo nome sono state effettuate nel giugno 2014, proprio nel periodo in cui il giocatore è stato acquistato dal Torino FC”.

Tale aumento di popolarità del giocatore – protagonista di un documentario intitolato ”Combate y victoria”–, ha aumentato di riflesso la visibilità del club granata e dei diversi media che seguono da vicino la squadra. Tra questi, anche il nostro giornale che negli ultimi mesi ha visto crescere la sua popolarità del 38.37% in Sud America (dove era già molto seguito) e addirittura del 56.52% in Venezuela: un risultato di per sé storico per la testata, tenendo anche presente il fatto che in quella nazione viene seguito principalmente il baseball.
L’aumento di interesse da parte dei venezuelani per il Torino – continua la relazione presentata – è riscontrabile nelle visualizzazioni delle sue pagine social.


Da paese con pochissime visualizzazioni è riuscito ad arrivare al secondo posto con l’1,5% delle visualizzazioni totali. Tutto questo in sei mesi, dall’arrivo di Josef Martinez nel nostro massimo campionato. Un dato sensibile, un aumento di diffusione mediatica unica (o quasi) che non si era affatto verificata quando la punta giocava in Svizzera nello Young Boys.
Dati da non sottovalutare che ovviamente sono stati notati anche da alcuni potenziali sponsor. Su tutti il colosso alimentare Empresas Polar e la compagnia petrolifera PDVSA che negli ultimi mesi si sono avvicinati all’Italia e potrebbero decidere di investirvi.

Insomma, Josef Martinez si sta rivelando una mossa azzeccata da parte del direttore sportivo Petrachi, non solo dal punto di vista sportivo – ciò che conta di più –, ma anche dal punto di vista mediatico. Un buon prospetto per il futuro, per un Torino sempre più in alto in Italia e, in un certo senso, nel mondo.

 

Ringraziamo Francesco Querena per il notevole contributo offerto

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy