Il Toro e il ruolo di vice-Belotti: lo può fare Niang, ma se parte…

Il Toro e il ruolo di vice-Belotti: lo può fare Niang, ma se parte…

Il Gallo resta il totem dell’attacco granata. Ma serve una punta in grado di dargli il cambio e all’occorrenza giocare al suo fianco.

di Roberto Bianco

Alzi la mano chi, nella calura insistente degli ultimi giorni, tra gli spifferi e il via vai di voci di calciomercato, non si è immaginato per un istante Belotti e Balotelli insieme, coppia d’attacco atomica del Torino 2018/19. L’arrivo in granata di Super Mario, in uscita dal Nizza, formazione in cui ha risalito la china calcistica dopo i passaggi a vuoto tra Liverpool e Milan, sembra però un miraggio destinato a sciogliersi al sole.

 

AC Milan v Udinese Calcio - Serie A

 

Come riportato dalle pagine di Toro News, limiti tattici, caratteriali e soprattutto economici rendono l’affare poco più di una suggestione. I cinque milioni di ingaggio percepiti in Francia sono un elemento oggettivo su cui c’è poco da discutere. Dal punto di vista squisitamente calcistico, l’unico che può permettersi di rilanciare su una possibile coesistenza in campo del capitano del Toro e dell’ex enfant prodige cresciuto all’Inter, è al momento Roberto Mancini, già mentore di Balotelli in nerazzurro. Nazionale permettendo, sarà lì che i destini del Gallo e di Super Mario si potranno incontrare.

UC Sampdoria v Torino FC - Serie A

 

Se è vero che secondo Cairo “in attacco siamo al completo”, addirittura troppi per il credo mazzariano, è altrettanto vero che Petrachi stesso non fa mistero dei canali aperti in ordine sparso per la cessione di Niang. E ammette il DS: se arriva l’offerta giusta, può partire. L’attaccante senegalese, di ritorno da una magra campagna di Russia con la sua nazionale, dopo aver sfiancato in pochi mesi la fiducia dei tifosi granata con prestazioni a tratti grottesche, resta però al momento l’unica alternativa al centro dell’attacco granata.

damascan

 

Se la tanto attesa offerta per Niang non dovesse arrivare, servirà una robusta cura ricostituente prescritta da Mazzarri per riportare le lancette del giocatore ai bei tempi del Genoa, adattarlo spesso al ruolo di subentrato e renderlo finalmente decisivo all’evenienza. Con Mihajlovic il Toro ha già provato sulla sua pelle cosa vuol dire restare senza Belotti e senza un degno vice Belotti. Niang a parte, il rischio è di bruciare un altro Sadiq sulla via dell’azzardo, buttando malamente nella mischia il promettente moldavo Vitalie Damascan, quest’anno destinato per logica a una maturazione dettata dalla spola tra primavera e prima squadra.

Italy v Republic of Ireland - Group E: UEFA Euro 2016

 

A scaldare tiepidamente gli animi dei tifosi resta il nome di Simone Zaza, cavallo di ritorno dall’esperienza spagnola al Valencia. L’ex Sassuolo – e sì, Juventus – è il nome che da un mese a questa parte viene accostato al Toro per riequilibrare l’attacco granata in caso di un Niang ai saluti. Certo più propenso al gioco di squadra, la figura di Zaza potrebbe meglio coesistere con il totem Belotti. “Non ho mai contattato Zaza”, ha precisato il ds Petrachi a SportItalia pochi giorni fa, ammettendo però l’ottimo potenziale, in linea teorica, della coppia con il Gallo. A pochi giorni dalla fine del mercato, il pianeta Toro aspetta di capire chi, oltre al Gallo, dovrà garantire reti e muscoli lì davanti.

Roberto Bianco

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13939623 - 2 mesi fa

    Teniamo Butic come riserva di Belotti e sistemiamo Niang

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lemmy - 2 mesi fa

    Niang è un giocatore fisicamente strepitoso e tecnicamente buono. Manca di tutto il resto. E’ stato acquistato per 15 milioni e, dopo un discreto mondiale andrebbe venduto, ma, una società, deve assolutamente evitare di farlo creando minusvalenza, per cui, o qualche estimatore (se ci sono) offre 12/13 milioni per il giocatore oppure resta a Torino.
    Lo scorso anno ha fatto buone cose solo come sostituto di Belotti, per cui, o resta con questo ruolo oppure rimarrà ai margini, con l’aggravante che tra un anno avrà una valutazione inferiore a quella di quest anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mauro_Mo - 2 mesi fa

    Niang è un sostituto di lusso… sarebbe un errore venderlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mauro_Mo - 2 mesi fa

    Niang è un istituto di lusso… sarebbe un errore venderlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bergen - 2 mesi fa

    Balotelli più che un miraggio è un incubo.
    se penso a 10 qualità a caso di Andrea, l’altro ce le ha tutte quante, in negativo.
    Il solo fatto che sia riuscito a fare inc…re quelli del Nizza che per lui è stata una specie di comunità di recupero, basterebbe a tenerlo lontano dalle società serie.

    Quanto a Zaza dopo il derby del 2015 se dipendesse da me non lo farei entrare neanche dalla porta. Possibile che Mazzarri non riesca a rimettere Niang in sesto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

    Aldilà dei limiti caratteriali bisogna dire che il meglio lo ha dato da centravanti, quando ha sostituito Belotti…Ovviamente poi condivido le critiche sulla sua indolenza che irrita alquanto….
    Peccato perché i mezzi non gli mancherebbero davvero..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ospunda - 2 mesi fa

    A me Niang come vice-Belotti convince 0, perché il Gallo segna, Niang no. Niang può essere discreto/accettabile come ala o come prima/seconda punta di movimento. Come finalizzatore no. A quel punto meglio Damascan ecc.
    Inoltre, a me la logica del “non bruciare” sta bene fino a un certo punto. Se uno è forte, gioca anche a 19/20 anni, l’importante è che l’ambiente non lo carichi di pressioni e non lo scarti al primo errore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Scott - 2 mesi fa

    Niang-Belotti o solo Niang. Questa minestra l’abbiamo già mangiata e ha fatto male al fegato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. steacs - 2 mesi fa

    E se parte Belotti, perché arriva una offerta e noi non possiamo tarpare le ali?

    Ah no vero, questa Societá non fa mai certe cose…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pepe - 2 mesi fa

      Sei noioso pesante antigranata, davvero uno schifo leggere i tuoi commenti, fai come me non opinare che é meglio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 2 mesi fa

        Invece i tuoi commenti sono sempre pieni di contenuti!

        Lo sappiamo che tu sei il VERO TIFOSO GRANATA mentre tutti noi siamo il male, tu e Cairo siete il BENE è evidente, continua a non opinare, soprattutto i miei commenti, rispondi solo ai mentecatti come te, fai un favore a tutto il forum.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13780119 - 2 mesi fa

    Prendiamo solo roba scontata al mercato non compriamo nei negozi quindi un’altra stagione del cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13780119 - 2 mesi fa

    Magari balotelli… Ma tanto non si spende x il meglio della squadra quindi niente un’altra bufala

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Michele Nicastri - 2 mesi fa

    Butic. Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 mesi fa

      Sicuramente molto più forte di Niang, oltre che più serio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Esempretoro - 2 mesi fa

        Quoto. Se siamo sopravvissuti a Sadiq e Niang non si può non supportare la crescita di Karlo. FVCG

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-13746076 - 2 mesi fa

      Meglio di Niang, assolutamente si. Almeno ha voglia, garra e fisico. Il ballerino nero può andarsene via dove vuole, basta che stia molto lontano dal Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy