Mercato Toro: Cofie forse, Garofalo torna

Mercato Toro: Cofie forse, Garofalo torna

Dopo l’arrivo di Antimo Iunco, ecco le ultime su altre trattative “petrachiane”; niente voci o nomi fantasiosi, poche notizie ma tutte acclarate.
Una giornata di tira-e-molla tra Torino e Frosinone, per Riccardo Colombo. Tira-e-molla di cui vi abbiamo dato conto, e che si sono conclusi con un “molla”: sembra infatti che il passaggio del terzino al club ciociario…

di Redazione Toro News

Dopo l’arrivo di Antimo Iunco, ecco le ultime su altre trattative “petrachiane”; niente voci o nomi fantasiosi, poche notizie ma tutte acclarate.
Una giornata di tira-e-molla tra Torino e Frosinone, per Riccardo Colombo. Tira-e-molla di cui vi abbiamo dato conto, e che si sono conclusi con un “molla”: sembra infatti che il passaggio del terzino al club ciociario sia saltato. Mentre per Bottone si é chiuso, dunque, per il giocatore rientrato dal prestito alla Triestina si chiude una porta, e forse -come da proverbio- si apre un portone: la ragione dello stop alla trattativa non è infatti un voltafaccia frusinate, ma l’inserimento di un altro club interessato al terzino. Il Brescia? No: Gigi Maifredi, da noi contattato in merito, si è lasciato andare ad un eloquante “Non é che ora vogliamo prendere mezzo Torino…”. Si tratterebbe di un club di B che per ora resta senza nome.

Sul fronte arrivi, invece, si avvicina Isaac Cofie. Il talentuosissimo 19enne in forza alla Primavera del Genoa sembrava destinato al Crotone, ma ora i liguri sarebbero orientati a prestarlo al Toro piuttosto che al club calabrese; è ovvio che Preziosi non si priverà se non a titolo temporaneo di un elemento di tanto grande prospettiva, che ha esordito in Serie A pochi mesi fa e che nel campionato giovanile ha impressionato e si è imposto come uno dei centrocampisti più interessanti nel panorama nazionale.
E a proposito di stranieri, alla Sisport c’é già Bragança (foto): l’esterno portoghese riceve costantemente splendide recensioni da chi lo conosce e l’ha visto giocare, tanto in madrepatria quanto in Germania. Di certo, c’é che a guardarlo pare decisamente fuori forma e sovrappeso, ma é vero anche che oggi non é l’unico a versare in simili condizioni.

Capitolo Carrieri: il difensore centrale di cui parlammo settimane addietro, e che ora è una realtà già in seno alla squadra, non é ancora stato tesserato per una semplice questioni di tempi. Ossia? Mors tua, vita mea: si attende che venga ratificato il fallimento del Manfredonia Calcio, società proprietaria del cartellino del giocatore, il che permetterà al Torino di tesserarlo a parametro zero. Un po’ triste, forse, ma tant’é.
E per restare in difesa, ci sono piccoli passi che riavvicinano Agostino Garofalo al granata: il terzino sinistro vuole il Toro, come ha dichiarato con il cuore in mano a TN, e Petrachi vuole lui; la società non vuole forzare i tempi, e lascerà che il Siena si abitui all’idea di perderlo senza realizzare grandi margini di guadagno, dopodiché si celebrerà il ritrovato abbraccio.

(foto M.Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy