Ogbonna, tra l’azzurro e le voci di mercato

Ogbonna, tra l’azzurro e le voci di mercato

di Ivana Crocifisso

La seconda chiamata in Nazionale non è che, per Angelo Ogbonna, l’ennesima conferma. Ma la gioia per la convocazione azzurra non mette a tacere le voci di mercato, al contrario fa sì che quelle intorno al gioiellino granata si moltiplichino.

Ma cosa è cambiato nel giro di 48 ore? Ben poco. Perchè se Cairo, nelle sue dichiarazioni pubbliche, continua a gettare acqua…

di Ivana Crocifisso

La seconda chiamata in Nazionale non è che, per Angelo Ogbonna, l’ennesima conferma. Ma la gioia per la convocazione azzurra non mette a tacere le voci di mercato, al contrario fa sì che quelle intorno al gioiellino granata si moltiplichino.

Ma cosa è cambiato nel giro di 48 ore? Ben poco. Perchè se Cairo, nelle sue dichiarazioni pubbliche, continua a gettare acqua sul fuoco, è vero anche che di richieste nuove, al momento non ce ne sono. Gli occhi delle big italiane, ma anche di molte squadre estere, continuano ad essere puntati sul difensore, il quale però ha sempre dimostrato grande maturità e mai manifestato malessere, né a Sappada, né ad Omegna. Adesso, come accadde tempo fa per Bianchi, si legge in giro che il giocatore potrebbe appellarsi al famoso articolo 17 del regolamento FIfa e svincolarsi rescindendo il contratto. “Rescissione??? I rapporti con il club sono ottimi e sereni”, questo il commento del procuratore del giocatore, Branchini.

Nulla è cambiato, dicevamo, ma da qui al 31 agosto è logico aspettarsi di tutto. Un’offerta a cui Cairo non potrà dire di no, oppure la volontà di Angelo di rimanere ancora un anno in granata. Ma quel che è certo che, in entrambi i casi, ogni decisione verrà presa in accordo con la società, senza alcun colpo di testa, senza nessuna presa di posizione da una parte o dall’altra.

 

(foto M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy