Torino e Avelar: si può chiudere

Torino e Avelar: si può chiudere

Calciomercato / Petrachi concentra gli sforzi sul brasiliano: contatto a pranzo con il Cagliari, distanza minima. Il brasiliano può essere il primo colpo: Alfred Gomis e Chiosa le possibili contropartite in prestito

Sembra che stia davvero maturando il primo colpo di mercato di questa sessione estiva per il Torino. I granata infatti sono sempre più vicini a definire l’accordo per il passaggio all’ombra della Mole del terzino sinistro brasiliano del Cagliari Danilo Avelar, classe 1989, autore quest’anno in Serie A di 31 presenze e 4 reti con la maglia dei sardi.

Come vi avevamo già annunciato, il giocatore si è mostrato sin dall’inizio della trattativa molto interessato alla prospettiva di vestire il granata nella prossima stagione e aveva garantito da subito il suo assenso al trasferimento. Da un lato la retrocessione in Serie B, dall’altro l’idea di di lavorare sotto la guida di Giampiero Ventura, ha fatto la differenza.  

Quindi il Torino, tastando da subito le resistenze del club sardo,  aveva iniziato a lavorare ai fianchi del giocatore, strappandogli il definitivo sí. Questo è poi arrivato nei giorni scorsi, quando i granata avevano preparato per lui un triennale da 500 mila euro a stagione. Un’offerta giudicata soddisfacente dall’entoutage del giocatore che in questo momento è pronto a mettere nero su bianco gli ultimi dettagli, sperando di arrivare al più presto alla fatidica fumata bianca. Resta però la resistenza della società cagliaritana, che andrà risolta a stretto giro di posta.

Il Cagliari richiedeva per il giocatore circa 3 milioni di euro, troppo secondo la dirigenza di Via Arcivescovado che non voleva superare l’esborso di 2 milioni. Adesso però, con il giocatore che spinge per essere ceduto, le parti si stanno avvicinando in maniera sensibile ed è previsto proprio per oggi un contatto a pranzo tra i dirigenti delle due società. L’obiettivo è raggiungere l’intesa definitiva. 

Potrebbero essere inserite delle contropartite tecniche – in prestito – per oliare al meglio l’ingranaggi della trattativa. Parliamo di giovani quali Barreca, ma anche lo stesso Parigini. Lo scoglio in tal senso però è rappresentato dal fatto che in terra sarda ufficialmente non c’è ancora un allenatore. Rastelli sembra essere in pole ed ovviamente se il tecnico reduce dall’esperienza con l’Avellino passasse in rossoblù, ecco prenderebbero prepotentemente quota i nomi di Alfred Gomis e Chiosa che ben hanno lavorato questa stagione in Irpinia. 

Se, come ci si aspetta, gli esiti di questa chiacchierata saranno positivi Avelar potrà diventare il primo colpo dell’estate 2015 per i granata. Nel capoluogo piemontese si respira grande ottimismo: Avelar vede granata e il Toro può chiudere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy