Torino: intrigo Defrel, su Alfred Gomis c’è il Cesena, Muñoz messo in stand-by

Torino: intrigo Defrel, su Alfred Gomis c’è il Cesena, Muñoz messo in stand-by

Calciomercato / Il Torino corre in campo a Bormio, Petrachi non si ferma sul mercato. Il riassunto delle trattative granata

Il Torino va di fretta. Anzi, il termine più adatto è di corsa. Perchè Ventura oggi ha messo sotto torchio i suoi giocatori, con un’interminabile e stancante sessione di corsa e tattica. Domani si replica; stesso orario. Con un rinforzo in più: perchè in serata ha raggiunto il ritiro anche il ghanese Afriyie Acquah. Dunque, il ghanese da domani sarà agli ordini di Giampiero Ventura, per iniziare la preparazione e il processo di adattamento. Intanto il calciomercato prosegue, senza sosta. Tra un attaccante e la questione portiere, Petrachi lavora su più fronti per consegnare a Ventura un gruppo ancora più competitivo.

MUNOZ L’ALTERNATIVA A MAKSIMOVIC – Sì, perchè il serbo piace. E tanto, soprattutto a Milan e Napoli. E’ la società partenopea, però, ad aver avanzato la prima proposta per strappare a Cairo il centrale: 13 milioni più 2 di bonus. Non abbastanza. E sebbene il difensore serbo non abbia mai manifestato la volotà di lasciare Torino, il d.s Petrachi si è mosso in anticipo, individuando nell’argentino Munoz la prima alternativa al centrale granata. Nonostante l’argentino sia svincolato, la trattativa non appare semplice: l’ex Boca Juniors chiede 1 milione di euro a stagione. Il secondo problema, infine, riguarda la concorrenza, che inizia a farsi piuttosto agguerrita. Petrachi non vuole rischiare di rimanere scoperto e si è portato in avanti. In attesa di nuove offerte per Maksimovic.

CAPITOLO ATTACCANTI, ECCO DEFREL – Se fino ad una settimana fa era il Cesena a rifiutare qualsiasi offerta inferiore ai 6 milioni di euro per Grégoire Defrel, adesso è proprio la società romagnola ad aver offerta l’attaccante a Petrachi. Una situazione kafkiana; il francese, assieme a Belotti e Abel Hernandez, è uno dei nomi sul taccuino del direttore sportivo per un posto in attacco. Il giocatore ha dichiarato di sentirsi bene a Cesena, ma allo stesso tempo (come era ampiamente ipotizzabile) cerca di trovare in club in Serie A per non dover giocare nella categoria cadetta.

BONIFAZI – Sul difensore campione d’Italia con la Primavera di Longo è vivo l’interesse del Benevento, ambiziosa società di Lega Pro. Al momento aggregato alla prima squadra di Ventura al ritiro di Bormio, il ragazzo classe 1996 molto probabilmente andrà via. Il direttore del settore giovanili Massimo Bava lavora al prestito secco. E’ un’opzione percorribile; la società lavora per garantire al ragazzo una sistemazione che gli permetta di giocare con continuità e crescere.

CAPITOLO PORTIERI – Come già anticipato, Defrel piace al Torino, ma la società di Via Arcivescovado non è l’unica ad essere interessata al francese. Anche i rosanero del Palermo sono sulle tracce dell’attaccante. Il curioso retroscena è, però, che i bianconeri di Romagna vogliono, a qualsiasi costo, vendere il proprio gioiellino, per tagliare dal bilancio un ingaggio importante. Il direttore sportivo Rino Foschi, a tal proposito, vuole in cambio Alfred Gomis, che piace (e molto) al tecnico Drago. Il Palermo sarebbe disposto ad accettare l’offerta del Cesena, inserendo come contropartita Ujkani, elemento però non gradito a Drago. Che vuole Alfred Gomis, solo lui.

PARIGINI – In serata, è arrivata l’ufficialità: il talentuoso attaccante Vittorio Parigini, classe 1996, ha rinnovato col Torino fino al 2020 e vivrà un’altra annata in prestito a Perugia.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy