Torino, le riflessioni sull’attacco

Torino, le riflessioni sull’attacco

Calciomercato / Tra Defrel e Belotti c’è ancora Hernandez sullo sfondo 

Commenta per primo!

Non si ferma, nonostante i colpi Zappacosta e Baselli, il mercato del Toro in entrata. In questi giorni, la dirigenza sta infatti cercando di accelerare i tempi per portare a Ventura un rinforzo in attacco. I nomi son sempre gli stessi: da Defrel e Belotti all’uruguaiano Abel Hernandez. Ognuno di loro merita un discorso separato. 

BELOTTI – Attualmente in vacanza dopo le fatiche con l’Under 21, la punta del Palermo è un profilo che piace molto alla società. Le difficoltà legate ad un suo approdo in granata son sempre legate all’elevato costo del cartellino. Il Palermo chiede almeno 7 milioni, il Torino cercherà di andare a ribasso: la pista rimane percorribile, ma non è semplicissima. 

DEFREL – Discorso in parte simile al Gallo quello relativo all’attaccante di proprietà del Cesena. Il francese è un giocatore che per caratteristiche potrebbe indubbiamente fare comodo al Torino, ma ancora una volta la richiesta del club romagnolo è alta (6 milioni) e, dato non trascurabile, altre società hanno messo gli occhi su di lui. La concorrenza è agguerrita e in, tal senso, sarà importante far pervenire un’offerta che soddisfi le esigenze dei bianconeri. 

HERNANDEZ – L’attaccante uruguaiano di proprietà dell’Hull City è il terzo nome caldo per quanto concerne il reparto avanzato. Su di lui è forte anche l’interessamento del Chievo, ma l’ostacolo più grande è rappresentato dal costo del cartellino e dall’ingaggio (più di un milione di euro a stagione). 

Insomma, son 3 le principali suggestioni per l’attacco, tutte giovani e di qualità. Trattative non semplici, certo, ma che con la partenza di Darmian potrebbero subire una svolta decisiva. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy